MESSICO – IL PIU’ FREDDO INVERNO DELLA STORIA

invierno-polar-mexico

2 febbraio 2016

 

La situazione resta particolarmente preoccupante nel nord del paese, dove il termometro ha raggiunto i -17°C. A Città del Messico è nevicato a gennaio, un fenomeno che non si vedeva nella capitale dal 1967.

31 GENNAIO 2016 – Mentre la tempesta Jonas si è scatenata contro gli Stati Uniti, le temperature in Messico sono scese ai minimi storici.

La neve e il freddo hanno costretto il governo a dichiarare lo stato di emergenza in 24 dei 32 stati del paese.

Il Sistema Meteorologico Nazionale ha avvertito che il peggio dell’inverno potrebbe non essere ancora arrivato e che le temperature scenderanno ancora nelle zone a nord, nord-est, est e centrali del Messico.

I più colpiti sono gli stati settentrionali: Chihuahua, Coahuila, Sonora, Nuevo Leon e Tamaulipas, anche se si registrano significative temperature da congelamento nei comuni di Puebla, Zacatecas, San Luis Potosi e Veracruz.

Sulle alture della “Neovolcanic”, la catena montuosa che attraversa il Messico e comprende i vulcani Popocatepetl, Nevado de Toluca e Pico de Orizaba, la neve domina il paesaggio.

Si ringrazia Argiris Diamantis per questo link

Fonte: ICE AGE NOW

Enzo
Attività Solare

 

 

  • aldeg

    ho letto su un sito meteo noto che LA CAUSA del vortice polare straordinariamente intenso di quest’anno è causato dalla mancata rifrazione del calore assorbito dal suolo in atmosfera,causato dall’elevata concentrazione di CO2.VOI CHE NE PENSATE?

     
    • Personalmente (e non solo io) la motivazione è nota da tanti anni.
      Con la diminuzione dell’attività solare e la conseguenza diminuzione delle temperature, la prima zona del pianeta a raffreddarsi è proprio quella in corrispondenza dei poli. Più si raffreddano, più il VP diventa forte e compatto. E più accade questo, più il freddo diventerà imperate in alcune zone del pianeta e, localmente, meno intenso in altre.
      E tutto continuerà a rafforzarsi finché, a fine stagione, il VP non collassa…. apportando freddo anche molto intenso nelle zone dove ci si aspetta la primavera.
      Il freddo fuori stagione, se particolarmente intenso e se accompagnato da abbondanti nevicate, pregiudica le stagioni successive e raffredda mari e oceani con 3-4 mesi di ritardo rispetto alle precipitazioni nevose.
      Dopo alcuni anni… le conseguenze diverranno inevitabili. E farà freddo!

      Bernardo