L’ESTATE POLARE STA PER FINIRE…CON LARGHISSIMO ANTICIPO!!!

Le ultime emissioni del modello GFS hanno a dir poco dell’incredibile.
Il modello americano prevede a partire dal prossimo fine settimana la formazione di un nucleo di bassa pressione sul polo nord,in poche parole si formera’ il VORTICE POLARE.Tutto normale?Proprio no.No perche’ siamo in luglio e cioe’ in piena estate e in questa stagione dovrebbe esserci l’alta pressione con sole e temperature sopra lo 0.
Osserviamo la carta a 144 ore
gfsnh-0-144
Come potete notare…..ecco il parto.Un piccolo nucleo si formera’in corrispondenza del polo nord.

Nel giro di poche ore il vortice polare crescera’ progressivamente e si formera’ un minimo depressionario di 995 hpa.
gfsnh-0-168
gfsnh-0-180
Ora un paragone,tanto per intenderci,con lo stesso periodo dello scorso anno.
gfsnh-2013071206-0-6
Dalla carta risulta evidente che l’alta pressione regnava incontrastata nel mese di luglio 2013

Se le proiezioni saranno confermate anche neI prossimi giorni(orami e’ quasi certo vista la distanza temporale),l’estate artica potrebbe avere le ore contate.
Una situazione del genere giovera’ tantissimo ai ghiacci marini,che tanto hanno sofferto nelle passate stagioni estive.
Nel frattempo,nonostante l’alta pressione presente attualmente,le temperature al di sopra dell’80’ parallelo continuano a rimanere sottomedia e molto prossime allo 0 (273K)
meanT_2014
Ho riguardato tutte le carte relative alle temperature polari dal 1958 ad oggi e nessuna presentava anomalie negative estive come questa del 2014.
Qualcosa sta cambiando?
Lo sapremo molto presto.

Buon pomeriggio e buona domenica

GIORGIO.

 

  • ciao, ma alla fine si è formata la bassa pressione ?

     
  • ciao, ma alla fine si è formata la bassa pressione ?

     
  • Valentina , e’ un massimo relativo , attività molto bassa per esserlo !

     
  • Il run di oggi comincia a divergere …

     
  • E’ un chiaro segnala del prossimo inverno e stavolta saranno guai ,non potra’ certo ripetersi una stagione mite di quest’anno ,,,,,,

     
  • Comunque

     
  • Oddìoooooo!!! Al polo nord farà freddoooooooo!!! Ed io che stavo per prenotare le ferie 🙁

     
  • Massimiliano

    Attività. Solare volevo chiederti se sia possibile in un futuro non molto lontano se potrebbero ripetersi un inverno rigido come quello del 1709 con temperature raggiunte in Italia anche di -40 gradi e se sei a conoscenza di quel famoso inverno molto rigido? Grazie

     
  • SSSSSSSHHHHHH Non gufate ….

     
  • Rimaniamo con i piedi per terra … state fantasticando glaciazioni ma credo che sia un pò prematuro esaltarsi in questo modo. I modelli di sicuro hanno imbroccato un anomalia e probabilmente in queste condizioni le previsioni non sono attendibili …

     
    • Nessuna esaltazione Gabriele.Mi conosci da diversi anni, sai che non e’ il mio stile.Ho postato carte,anche piuttosto attendibili vist o che sono tra le 140 e le 180 ore.Poi vedremo se ritratteranno.
      Ciao
      Giorgio

       
    • Un effetti le previsioni sono a breve termine … non lo avevo notato … o hanno preso una una grande cantonata oppure tutto vero …

       
    • comunque parlare di PEG mi sembra comunque prematuro …

       
    • Io non la nomino mai, anche perche’ non ne sono molto convinto.Mi piace molto la parola cooling 😉

       
    • Erano i commentatori che stavano divagando … cmq sono andato su meteociel e ho notato che proprio le osservazioni danno la presenza di una zona di bassa pressione su siberia che si disgregherà secondo le previsioni tra 72 h e la successiva formazione del vortice a 120h al polo penso che tra 3 giorni i nodi verranno al pettine …

       
  • .. che bei commenti interessanti stasera 🙂 .. anche le obiezioni sono importanti, stimolano confronto, discussione, producono ricerca .. nel 2012 fine febbraio ci fu infatti quel ben noto e inatteso evento glaciale tardivo, sintomo di un VP in rafforzamento già da allora .. se nel corso del prossimo inverno dovesse ripetersi un evento simile o addirittura superiore, dopo soli 3 anni anziché i “soliti” 15 o 25 cui eravamo abituati, beh allora veramente qualcosa sta cambiando a livello globale .. senza dimenticare che il clima che abbiamo oggi è determinato e conseguente all attività solare di circa 11 anni fa, cioè del 2003/4 !!! .. l argomento trattato nell interessante articolo di ieri sera 🙂 .. che succederà quindi nei prossimi anni/decenni stante le attuali condizioni solari e quelle, ancor peggiori, previste x il prox ciclo 25, se ci sarà ?? .. :-@@@@hhhh (..era l urlo di Munch..)

     
  • Caro Giorgio, seguo i tuoi articoli sempre con la massima attenzione ed ammirazione, sia per la precisione dei dettagli sia perché sei sempre cauto e misurato nell’esprimerli … quello che invece non riesco a capire, da svariati mesi, è l’incontenibile ed incomprensibile “gioia” di gran parte dei lettori di questa intelligentissima pagina informativa. Ma come si fa a “godere”, “gioire”, “fremere”, “di non vedere l’ora”, che una catastrofe planetaria come una PEG, soprattutto con i guai tra la Russia e Ucraina (e quindi con delle probabili gravi ripercussioni nella disponibilità di gas prezioso per il riscaldamento), prenda forma e trasformi il nord europa, o comunque gran parte dell’emisfero nord, in una landa desolata, con vegetazione ricoperta dai ghiacci o comunque sterile per via di un sole “addormentato” ? E questo senza tenere conto di un’eventuale risveglio di un super vulcano !!! La vita è già dura ora, ma con temperature molto al di sotto della norma, pochi viveri, probabilmente senza energia e chissà quale altra difficoltà da superare, vorrei proprio vedere se siete ancora “impazienti” di vivere in un mondo così ! … “evvivaaaa” ???? ma evviva cosa ????

     
    • Gia….Giusto comunque lasciare libero sfogo a tutti.Alla fine nessuno decide nulla se non Madre Natura.Quindi……Per cio’ che riguarda me : sono ‘moderatamente’ freddofilo.Mi piacerebbe vedere un po di neve in inverno,magari a Natale.Dopo aver vissuto I miti inverni che sembravano primavere negli anni 90 dove a gennaio c’erano 15 gradi con il sole, mi farebbe piacere almeno ritornare a quelli stile anni 70 dove almeno un po di neve e qualche gelata si vedeva.I ricordi sono molto lontani perché ero piccolo,pero’ da bimbino mi sentivo felice quando nevicava.Si giocava a tirarsi le palle si facevano pupazzi,in tutto questo non vedo alcun catasrrofismo.
      Grazio Luca.
      Ciao

       
      • Emanuele Guzzi Susini

        Bravo Giorgio, nutro il tuo medesimo auspicio 🙂
        Hai definito benissimo la nostra posizione: “Freddofili moderati”.

         
  • Luca

    Caro Giorgio, seguo i tuoi articoli sempre con la massima attenzione ed ammirazione, sia per la precisione dei dettagli sia perché sei sempre cauto e misurato nell’esprimerli … quello che invece non riesco a capire, da svariati mesi, è l’incontenibile ed incomprensibile “gioia” di gran parte dei lettori di questa intelligentissima pagina informativa. Ma come si fa a “godere”, “gioire”, “fremere”, “di non vedere l’ora”, che una catastrofe planetaria come una PEG, soprattutto con i guai tra la Russia e Ucraina (e quindi con delle probabili gravi ripercussioni nella disponibilità di gas prezioso per il riscaldamento), prenda forma e trasformi il nord europa, o comunque gran parte dell’emisfero nord, in una landa desolata, con vegetazione ricoperta dai ghiacci o comunque sterile per via di un sole “addormentato” ? E questo senza tenere conto di un’eventuale risveglio di un super vulcano !!! La vita è già dura ora, ma con temperature molto al di sotto della norma, pochi viveri, probabilmente senza energia e chissà quale altra difficoltà da superare, vorrei proprio vedere se siete ancora “impazienti” di vivere in un mondo così ! … “evvivaaaa” ???? ma evviva cosa ????

     
    • stefano fait

      condivido al 100%
      L’entusiasmo a livello intellettuale non dovrebbe farci dimenticare che molti di noi potrebbero lasciarci le penne.

       
  • il parto sarà già mercoledì mattina… quando si formerà l’abbozzo della depressione a nord della groenlandia! 🙂 dalla +0° attuale si passerà alla -8° a medio-lungo termine!! davvero notevole…

     
  • leeeee domenicheee d’ agostoo quantaaaaa neve che cadràaaaaaaa e prima o poi la placca adriatica ci sorprenderaaààà 🙂 ahahahahahaha

     
  • Il bilancio termico del pianeta potrebbe avere uno shock negativo improvviso .
    Alcuni fattori :
    emisfero sud con fortissime anomalie positive dei ghiacci , quasi 2,5 mil di km/q oggi .
    Aerosol vulcanico molto forte .
    Attività solare bassissima .
    Se anche il polo-nord , che ora compensa , va in anomalia positiva dell’estensione glaciale , l’effetto albedo potrebbe creare un feed-back globale di dimensioni non quantificabili !

     
  • interessante , gaia comincia a rispondere al sole debole degli ultimi 10-15 anni , a trovare un nuovo equilibrio come ha fatto sempre nel suo passato

     
  • Scusate la mia ignoranza in materia, premetto che vi seguo e vi stimo ma la mia domanda è :secondo voi in futuro più o meno vicino pensate ci sarà un forte abbassamento delle temperature globali? Grazie e buon lavoro a tutti voi

     
    • Giorgio

      Credo di si, anche se Ie tempistiche sono difficilmente prevedibili.

       
    • Forte non so.Se l’attivita solare continuera’ a rimanere bassa per altri 10/20 anni, un calo termico e’ pressoche’ scontato.Speriamo almeno che sia graduale

       
  • Un vp termicamente sottomedia e precoce, mettiamoci a questo punto anche ghiacci già da agosto vicini alla media, combinato con qbo-, bassa AS e el nino debole… vorrebbe dire HP termico russo precocissimo e inverno gelido in tutto l’emisfero nord, poi abbiamo anche uno scand+ in piena estate ma persistente, d’inverno con moti antizonali ci darà un altro febbraio 2012 grazie ad un bel ponte di wejkoff!

     
  • Anche nel 2012 era simile

     
  • ….kuindi dici che il prbol tà nel fatto che in kutto periiodo nn dovrebbere fare il nucleo…….

     
  • se il vortice polare si formerà a giorni gli effetti sul mediterraneo non tarderanno a farsi sentire ! Magari non subito ma Agosto chissà se si ritornerà a dire come ai tempi dei nonni :”prima pioggia d’ Agosto è capo d’Inverno ! “

     
  • Direi che c’ è da riflettere parecchio…

     
  • bella storia! (Y)

     
  • Come ciò potrebbe influire sull’ estate nell’emisfero nord? E’ questa la causa di una mancata estate nel nord Italia ( vivo in Veneto, sulle Dolomiti dove non c’è estate quest’anno ) Grazie e complimenti per i tuoi articoli che leggo sempre con piacere!

     
    • Come risposta e’ presumibile un ritorno dell’alta azzoriana con T nella media del periodo.

       
    • Gli animali si comportano in maniera strana. Non si sono visti i calabroni, ne ho visti solo due e magari era sempre lo stesso. Ci sono tre topi, mai visti prima, sulla tettoia della mia vicina, che vanno avanti e indietro a raccogliere sui rami le nocciole, che sono ancora bianche. Nel periodo del caldo non si sono sentite le cicale. Non sento più da un po’ il cuculo cantare. Sono arrivate le cince sul mio terrazzo. Di solito si fanno vedere a settembre. Se non sono segnali questi, cosa sono?

       
    • Beh, in effetti qualcosa di vero c’è in quello che dici Maria Luisa: nel cielo,davanti casa mia. verso quest’ora ero solita ammirare i voli gioiosi e frenetici delle rondini,che da giorni sembrano sparite.Troppo presto direi!

       
    • L’estate, quella vera ancora non si e’ vista almeno per il nord italia e la prossima settimana sara caratterizzata da altra instabilita’.Forse potrebbe essere questo il motivo

       
    • il cululo è nel parco kui a Bologna pier paolo Pa.olini……….Maria Bianco….e cmk ci .ono molti .egnali……

       
    • Maria Luisa penso che questi comportamenti un po strani siano riconducibili a fenomeni naturali tra cui forse anche l’attività solare.Ma probabilmente i topi e le cincie hanno percepito che stà arrivando un cambiamento meteo piuttosto forte e si stanno preparando e facendo scorte(E’ una cosa normalissima) per quanto riguarda i cuculi con la fine di giugno migrano verso l’africa mentre le cicale hanno un ciclo pluriennale ed in certi anni sono scarsissime.Ma forse anche tu sei diventata una buona osservatrice e noti cose che una volta non avresti mai valutato.Questo è ottimo…continua così!

       
    • Maria Luisa un ultimo appunto.Proprio il comportamento degli animali se ben valutato è un ottimo sistema per prevedere il tempo per i 3-5 giorni successivi.E’ il metodo che usavano i nostri nonni che spessisimo indovinavano.

       
  • Grazie delle anticipazioni! 🙂 Però….. Mi pare così presto….mah, staremo a vedere! Che strani tempi si vivono….!!

     
  • mi date il link per favore delle temp. oltre l’80° parallelo che l’ho perso? grazie 🙂

     
  • Emanuele Guzzi Susini

    Grazie Giorgio, molto interessante.

     
  • sara piu bello

     
  • kosa significa sekonto te z il prossimo invenro km sara rispetto a quello ke abbiamo avuto

     
  • Ci piaceeeeee!!!

     
  • Evvaiiiiii

     
  • Spettacolo Giorgio

     
  • 😉 bravo Giorgio

     
  • eeeeeeeeeeeeeevvvaiiii stasera mi sfondo di birra e porchettaaaa alla faccia del paese e del preteee

     
  • Davvero interessante….

     
  • ewwivaaaaa