20 febbraio 2014 - 21:30 pm Pubblicato da

Come nostra consuetudine, diamo uno sguardo all’ultimo aggiornamento WSO, del Polar Field, sui dati raccolti dal prestigioso osservatorio di Wilcox, Solar Observatory della Stanford University, dei dati del campo magnetico solare.
Ebbene, anche oggi dobbiamo informarvi di un altro grave arretramento! L’ennesimo aggiornamento shock, che inizia certamente più che incuriosire, a preoccupare tutta la comunità astrofisica mondiale. Preoccupazioni che noi di Solar Activity denunciammo già diverso tempo fa e che comunque rispecchia in toto ancora una volta le nostre previsioni, di un ormai conclamato blocco dell’emisfero Nord e conseguentemente del ciclo solare 24.

Dall’ultimo aggiornamento di ieri riferito al 12 gennaio 2014 risultavano questi dati:

2014:01:12_21h:07m:13s   -10N   -9S   -0Avg   20nhz filt:    5Nf  -15Sf   10Avgf

Ma se torniamo indietro all’aggiornamento precedente del 30 gennaio 2014 ci dava questo risultato:

2014:01:12_21h:07m:13s   -10N   -9S   -0Avg   20nhz filt:    7Nf  -16Sf   12Avgf

Questi invece gli ultimi 2 aggiornamenti usciti in contemporanea dei dati del Polar Field pubblicati ieri in serata:

2014:01:22_21h:07m:13s   -10N   -7S   -1Avg   20nhz filt:    4Nf  -16Sf   10Avgf
2014:02:01_21h:07m:13s   -10N   -8S   -1Avg   20nhz filt:    4Nf  -17Sf   10Avgf

mag.latest

Come possiamo notare nell’emisfero Nord (Nf), da un valore di 7Nf misurati il 12 gennaio 2014, in questo aggiornamento scende alla data del primo febbraio 2014 a 4Nf.
Dunque, ancora una drastica diminuzione questa volta, addirittura di 3 punti, che porta la media dell’emisfero Nord vicinissimo all’inversione opposta, cioè lo zero.
Mentre l’emisfero Sud (Sf) da un valore di -16Nf al 12 gennaio 2014, oggi risulta il leggero aumento a -17Nf alla data del 1° febbraio 2014, quindi con un avanzamento di 1 solo punto.
Anche la media dei 2 emisferi (Avgf) arretra drasticamente, addirittura di 2 punti da 12Avgf a 10Avgf.

Ricordiamo che nei precedenti cicli il valore dei due emisferi dopo l’inversione, viaggiava spedito ad ogni aggiornamento settimanale.

Questo ci da un’indicazione ben precisa! Il Sole arranca faticosamente e tutto questo nonostante il massimo che sta attraversando l’emisfero Sud, a causa di quello Nord, che con la sua bassissima attività,  sta trascinando verso il baratro l’opposto emisfero, portando al blocco definitivamente il ciclo. Ricordiamo che l’emisfero nord invertì nel giugno 2012.
Questa possibile dinamica, sta avvalorando sempre più le teorie degli scienziati russi, sulla possibilità di reversione polare INCOMPLETA che da studi scientifici svolti, avvenne nel Maunder’s Minimum.

Quello a cui stiamo assistendo ha certamente dell’incredibile, ma non solo, questi dati risultano da record mai verificati nella storia. Dopo quasi un anno dall’inversione dei poli (26 febbraio 2013), portando il dato mediato Avg da 0 a -1 nell’ultimo aggiornamento.

Viviamo in tempi interessanti…

north

Enzo
Solar Activity

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...