LE TEMPERATURE DA RECORD DELLA NASA SONO FALSATE!

Le temperature più precise, rilevate sulla Terra, provengono da misurazioni satellitari. Però, l’agenzia spaziale degli Stati Uniti (NASA) non crede a queste rilevazioni così da non tenerne conto, quindi utilizza una gamma di dati UHI, rilevati tramite termometri posti in superficie, risultando chiaramente contaminati, per poi manometterne i dati, come dimostrato in altre occasioni, facendo così credere una tendenza al rialzo delle temperature, falsandone il risultato con un apparente riscaldamento globale.

Il grafico sotto, con misurazioni rilevate da satellite RSS, mostra che la Terra è in un periodo di raffreddamento in questo 21° secolo. Al contrario l’agenzia americana, mostra nello stesso periodo, con misurazioni GISS, un vistoso riscaldamento.

screenhunter_9312-may-16-05-40

GISSvsRSS2001-2015

La NASA ha inoltre riferito che le temperature sono divergenti dalle temperature satellitari al ritmo di quasi 1°C per secolo, più dell’intero riscaldamento rivendicato dal 1880.

screenhunter_9320-may-16-05-54

Quindi, si è scoperto che la NASA sta costantemente modificando i dati storici per far apparire una continua tendenza al riscaldamento globale, che per i dati satellitari risulta inesistente.

GISS-1981-2002-2014-global

I grafici della NASA sono utili soltanto per quella schiera di politici che vogliono aumentare le tasse, e per le compagnie assicurative che vogliono aumentare i premi.

Purtroppo però questi risultano inutili agli scienziati che vogliono capire come funziona realmente la macchina climatica.

Se osserviamo i grafici sopra, essi ci mostrano come sta avvenendo l’esatto contrario di ciò che vogliono farci intendere… Un riscaldamento falsato!

https://stevengoddard.wordpress.com/2015/05/16/the-nasa-temperature-record-is-a-farce/

Enzo
Attività Solare