24 aprile 2014 - 14:17 pm Pubblicato da

Abbiamo la presenza di più cenere vulcanica in atmosfera che in qualsiasi altro momento nella storia.

Mentre il mondo sembra passare da una crisi all’altra, oggi un veterano di mercato da ormai 43 anni, ha avvertito il blog King World News, che l’aumento delle eruzioni vulcaniche stanno scatenando il caos in tutto il mondo. Jeffrey Saut, Direttore Investment Strategist presso il Raymond James, ha anche avvertito che questa nuova tendenza è destinata a continuare per molti anni, anche se nessuno nei media mainstream parla di questo grave aspetto.

April 22, 2014

“Abbiamo in questo momento anche un periodo di siccità in Texas. Uno dei miei temi, il clima è strano. Il mondo si sta effettivamente raffreddando, il clima non è certo indirizzato verso il riscaldamento. Quello che sta causando tutto questo è la cenere vulcanica che si riversa in questi ultimi anni in atmosfera.

Abbiamo la presenza di più cenere vulcanica in atmosfera che in qualsiasi altro momento nella storia.

Se si guarda l’attività vulcanica in tutto il mondo, vedrete che un altro enorme vulcano è appena esploso in Indonesia. Con tutta questa cenere vulcanica, quello che è successo è che ha causato lo spostamento della cella di Hadley verso i poli. I venti della cella di Hadley a nord dell’equatore ruotano in senso antiorario, e a sud dell’equatore ruotano in senso orario. Questi venti trasportano l’aria calda equatoriale nella troposfera, dove poi si muovono verso i poli. Normalmente questi venti si muovono soltanto entro i 30 gradi nord e sud dell’equatore. Ma con questo enorme ingresso di polveri vulcaniche, questi venti hanno avuto un massiccio spostamento verso i poli. Per questo motivo si sta scatenando il caos nei modelli climatici, e rimarrà molto a lungo.
Questa è una situazione molto interessante, perché non solo porta l’acqua in gioco, ma significa anche che un certo numero di aziende stanno per modificare i loro modelli di business per questo clima estremo che, come ho detto, rimarrà per molti anni.

Tutto questo è iniziato quattro anni fa con l’eruzione vulcanica in Islanda, quando venne chiuso l’aeroporto di Heathrow per 5 giorni. C’è un altro vulcano in Islanda chiamato Grimsvotn, che è stato in eruzione da allora. Ma l’attività vulcanica in tutto il mondo è davvero enorme. Anche se l’attività vulcanica in qualche modo e lievemente diminuita in questo momento, c’è tanta cenere vulcanica nell’atmosfera che questa sta andando a influenzare il nostro tempo per i prossimi 3 o 4 anni. Questo accadrebbe comunque anche se oggi ogni attività vulcanica si fermasse.

Abbiamo avuto sempre la presenza del vortice polare, ma normalmente non arrivava giù fino agli Stati Uniti come successo quest’anno.
E la causa della discesa così profonda negli Stati Uniti e la quantità di cenere vulcanica che è presente in atmosfera. E questo accadrà di nuovo il prossimo inverno. Ricordo che leggendo the Chicago Tribune nel mese di gennaio, la temperatura media a Chicago era inferiore a quella del Polo Nord. Possiamo quindi aspettarci un aumento di queste configurazioni per gli anni a venire, e nessuno nei media mainstream sta ancora parlando di quanto sta succedendo.”

shapeimage_22

http:kingworldnews.com/kingworldnews/KWN_DailyWeb/Entries/2014/4
22_Massive_Volcanic_Eruptions_Wreaking_Havoc_On_The_World.html

Questa non è altro che la conferma che segue le anticipazioni che dicemmo tempo fa, su alcuni studi scientifici, e cioè, che più eruzioni in contemporanea e prolungate nel tempo avvengono, più prolungata nel tempo sarà la diminuzione della temperatura, anche senza grandi eruzioni di potenti magnitudo.
Le polveri vulcaniche, in primis l’anidride solforosa, data la sua volatilità e leggerezza, viaggiano secondo i sistemi di circolazione principali dell’atmosfera, dove finiscono per interessare l’intero pianeta e dove i raggi solari vengono riflessi nello spazio, raffreddando velocemente il clima per alcuni anni.

ENZO
SOLAR ACTIVITY

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...