L’attuale aumento del livello dei mari è AL DI SOTTO del normale

Di Robert FelixIceAgeNow (USA)

Fonte: Today’s sea-level rise is BELOW normal

Durante l’ultima era glaciale la maggior parte del Canada, assieme a diverse zone dell’Europa e dell’Asia, erano sepolte sotto due, tre chilometri di ghiaccio. Allo stesso tempo, i livelli dei mari erano dai 105 ai 120 metri inferiori rispetto a quelli odierni.

I livelli dei mari erano così bassi che l’intera piattaforma continentale, almeno nel Nord America orientale, si stagliava al di sopra dell’acqua. Molti stati sulla costa orientale erano due volte più grandi di come sono adesso. Il litorale del New Jersey, per esempio, era spostato dai 95 ai 160 chilometri più a est della sua attuale posizione.

Stessa cosa nelle zone occidentali del continente.

La terra tra l’Alaska e l’Asia si alzò dal mare come un ponte (o meglio, il mare si ritirò dalla terra), e lo Stretto di Bering, che oggi raggiunge una profondità di soli 55 metri nel suo punto più profondo, era posizionato al di sopra dell’acqua. Sarah Palin avrebbe potuto farsela a piedi fino in Siberia. (La parola ponte è fuorviante. Il collegamento terrestre tra l’Alaska e la Siberia era grande quasi come l’Alaska stessa.)

Perché i livelli dei mari erano così bassi? Perché è da lì che era venuta l’acqua per creare quelle enormi lastre di ghiaccio. Letteralmente milioni di chilometri cubici di acqua si erano trasformati in ghiaccio.

Poi, circa 10.000 anni fa, il ghiaccio cominciò a sciogliersi e il livello dei mari iniziò a salire. Qui di seguito un grafico del livello dei mari dal premio Nobel Ivar Giaever.

holocene_sea_level-incl-trend

Se si studiano i numeri, scoprirete che i livelli dei mari sono aumentati in media da 1.06 a 1.21 centimetri (poco più di 1 cm) all’anno negli ultimi 10.000 anni. In altre parole, l’innalzamento del livello dei mari è stato la norma per 10.000 anni.

E questo ci porta ad oggi. Che cosa stanno facendo i livelli dei mari in questo momento?

Secondo la NASA, i livelli dei mari vanno aumentando 3,24 millimetri all’anno. Questo significa che i livelli dei mari sono in aumento più lento del normale.

E questo non tiene nemmeno conto che i livelli dei mari sono diminuiti sia nel 2010 che nel 2011. Sì, non importa quanto assiduamente i media tentino di ignorarlo, i livelli dei mari in realtà sono diminuiti in entrambi quegli anni.

Dove sta andando l’acqua?

E’ stata bloccata a terra sotto forma di neve e ghiaccio. Questa è la maniera in cui hanno inizio le ere glaciali.

Se continuiamo ad assistere a nevicate record, come abbiamo fatto nel corso degli ultimi anni, i livelli dei mari cominceranno a precipitare e non inizieranno nuovamente a risalire fino alla fine della prossima era glaciale.

Questo parlare di un aumento dei livelli dei mari senza precedenti e di un catastrofico riscaldamento globale NON ha alcun senso. E’ semplicemente NON vero.

 


Robert Felix è l’autore di “Not by Fire But by Ice”, nel quale sostiene che la prossima era glaciale potrebbe avere inizio da qui a poco. Si veda: www.iceagenow.info

Translation by Mauri Sesler (scientific translator)

 

  • marcomancioli

    Ecco la finalmente , la correlazione fra il livello medio del mare e la temperatura media terrestre !!!
    .. Dire che nel 2010 e n2l 2011 il livello medio dei mari è diminuito , vuol dire che la temperatura media della terra è diminuita : non tanto ( o non solamente ) per l’accumulo di neve e ghiaccio ma semplicmente per la legge della fisica della dilatazione termica che fa aumentare il volume degli oceani all’aumentare della temperatura e lo fa diminuire quando si raffredda , proprio come fa il liquido contenuto nei comuni termometri !!!