L’ARTICO HA 70 GIORNI POTENZIALI ALL’ANNO PER ANDARE OLTRE LO ZERO, MA AL MOMENTO LA TEMPERATURA E’ BEN AL DI SOTTO DELLA MEDIA!

Il grafico poco sotto rappresenta la temperatura media annuale della zona artica oltre l’80° parallelo. La linea azzurra rappresenta il limite dello zero. Possiamo notare come sia iniziato il periodo in cui la temperatura (linea rossa), in questo periodo dovrebbe più o meno per restare nella media, stare il più vicino possibile alla linea verde, che rappresenta la media della temperatura del periodo 1958-2002.
Le due linee nere verticali invece, rappresentano il periodo di tempo dove mediamente l’Artico rimane oltre lo zero!

screenhunter_421-jun-11-21-23

Bene, ora che è tutto un po’ più chiaro di cosa rappresenta il grafico, possiamo osservare come ad iniziare proprio da questi giorni le temperature dovrebbero, per restare in media, essere sopra lo zero o comunque esserci molto vicino.
Ma al momento rimaniamo ancora molto lontani dalla soglia dello zero, anzi negli ultimi giorni il grafico fa vedere un certo calo ulteriore della temperatura, restando così molto al di sotto della media.
In conclusione, è chiaro che una temperatura al di sotto dello zero consente al ghiaccio di conservarsi meglio, ritardando così lo scioglimento andando così a togliere potenziali giorni utili allo scioglimento estivo!

Prima però di lasciarvi alle vostre considerazioni, vi lascio questo breve stralcio compilato dall’ente intergovernativo delle nazioni unite IPCC…

….L’ente intergovernativo di esperti delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, ha profuso un massiccio sforzo globale per compilare ed analizzare la ricerca sul clima di scienziati ed esperti di tutto il mondo, dove ha scoperto che c’è il 95% di probabilità che le attività umane abbiano guidato il 74% del riscaldamento globale osservato a partire dal 1950.

L’argomento che la terra si sta raffreddando è stato anche completamente smentito dalla ricerca peer-reviewed, che mostra al contrario come ci sia un lieve aumento delle temperature superficiali e un enorme aumento della temperatura del mare, che alimenta la fusione del ghiaccio dell’Artico e che genera un continuo aumento dei livelli dei mari …..

MAH!! SE LO DICONO LORO CI DOBBIAMO CREDERE? 😀

http://ocean.dmi.dk/arctic/meant80n.uk.php

ENZO
SOLAR ACTIVITY

 

  • Se prendiamo tutta l’acqua degli oceani e la buttano nel sole….dopo ci possiamo cuore la pasta?

     
  • e infatti l artico riuscira’ a far nevicare il lapponia i prox giorni ,

     
  • E potrei aggiungere che i ghiacci artici si sono portati all’interno della deviazione standard dalla media trentennale.

    https://sunshinehours.wordpress.com/2014/06/12/sea-ice-update-june-23-2014-arctic-sea-ice-within-one-standard-deviation-of-normal/

     
  • la temperatura di maggio è in corso el nino, ma ci sono dei punti della terra con caldo estremo ed altri, al contrario con freddo estremo, quello che sembra vero, al di là di pareri dei climatologi, è in corso un aumento del contrasto tra zone più calde e zone più fredde, mancano temperature nelle medie, in gran parte delle aree terrestri, qui sarebbe da fare una ricerca

     
  • .. praticamente è andato sopra media lo scorso inverno ma rimane sotto media d estate, cmq sotto lo zero .. non penso andrà sopra media anche il prox inverno, se l indice AMO sta tornando negativo, con un anticipo di 15 anni circa ..mentre il PDO lo è già da tempo .. non vedo nessuna fusione in atto delle calotte polari .. anzi, l Antartico viaggia a ritmo più che sostenuto, direi .. 😉

     
  • max

    Enzo ma questo nino di cui si sente parlare in continuazione si sa a che punto è??? Ci sarà e che forza avrà???

     
    • Giorgio

      Nino molto debole +0,56.Praticamente sulla soglia del neutral 0,50
      Giorgio

       
    • Ciao max, proprio nei giorni scorsi ho pubblicato un articolo dove i più grandi previsori di questo importantissimo indice danno un el nino tra il debole e il moderato, ma credo più nella prima opzione! 😉