La “tempesta di neve del Secolo” in arrivo sull’Australia!

Le “news” che ci arrivano questa mattina dall’Australia, in particolare dal portale www.news.com.au , ci parlano di quella che è stata definita “la tempesta di neve del Secolo”, per l’eccezionale quantitativo nevoso giunto sulle montagne meridionali.

La località sciistica di Threbdo ha visto cadere infatti 80 cm di neve in 24 ore, quantitativo record per il mese di Giugno, ed in alcune zone si è superato il metro di spessore.

Dunque, un inizio di stagione invernale alla grande per le Alpi Australiane, e per le loro stazioni sciistiche.

Altra neve abbondante è prevista per sabato prossimo, a causa dell’arrivo di un altro intenso fronte freddo, ed anche a lungo termine le previsioni sono ottime, per un’annata che potrebbe quindi essere una delle migliori degli ultimi anni.

Il blizzard prolungato ha molte somiglianze con quello dei primi di Agosto del 2004, quando nevicò praticamente per dieci giorni di fila sulle Alpi Australiane.

Siamo forse vicini ad un’inversione di tendenza, visto che negli ultimi decenni è caduta sempre meno neve su queste località, non per un aumento termico che non c’è stato, ma per il fatto che i sistemi perturbati, in grado di scaricare la neve invernale, si sono mantenuti più a sud dell’Australia.

La punta massima di scarsità di neve si è avuta nell’anno 2006, da allora sembra in atto una lenta inversione di tendenza.

24 giu 14 australia1 24 giu 14 australia2 24 giu 14 australia3

Immagini prima e dopo le precipitazioni nevose prese dal Sito Originale:

Snow followed by more snow with some delightful snow for desert is what’s on the menu at

Snow followed by more snow with some delightful snow for dessert is what’s on the menu at Mt Buller today, the closest major ski resort to Melbourne. Source: NewsComAu

And speaking of Mt Buller, check this before and after sequence. It sure is a big difference from Monday morning to Tuesday afternoon.

Not good.

Not good. Source: NewsComAu

Bloody excellent. Steps? What steps? Just wait till next week.

Bloody excellent. Steps? What steps? Just wait till next week. Source: NewsComAu

It’s still coming down. Wait till tomorrow. Pic: ski.com.au

Here it comes! Falls Creek in Victoria on Monday afternoon as the megablizzard strikes. Pic: ski.com.au Source: NewsComAu

 

That’s better. The Tuesday morning shot with 35cm or so on the ground amd much, much more

That’s better. The Tuesday morning shot with 35cm or so on the ground and much, much more expected. Source: NewsComAu

With any luck this very bushy run, which generally needs a metre of snow to open, will be

With any luck this very bushy run, which generally needs a metre of snow to open, will be skiable by the weekend. Pic: ski.com.au. Source: NewsComAu

10383128_10204316193973646_6748106631116109373_n

Immagine GFS ritraente i Gepotenziali

Fonte Web: http://freddofili.it/24/06/2014/la-tempesta-di-neve-del-secolo-in-arrivo-sullaustralia/

Fonte Web Originale: http://www.news.com.au/travel/travel-ideas/best-snowfalls-in-a-decade-forecast-for-eastern-australia-strap-yourselves-in-for-the-megablizzard/story-e6frfqdr-1226963855196

 

  • ..grazie Valentino 🙂 .. qui a Fano nelle marche nord , brevi ondate di calore intercalate da frequenti temporali e abbondanti piogge .. sembra sia il tempo di fine estate quando il caldo viene smorzato dai temporali estivi .. come se si stesse abbassando di latitudine il fronte pluviometrico .. manca quella stabilità anticiclonica tipica delle estati a cui eravamo abituati .. penso che gli effetti di questo global cooling ancora agli esordi, siano molto più evidenti in centro e nord europa, mentre il sud Italia, penso rimanga ancora ben protetto sotto “copertura africana” ..;)

     
  • .. qui si tratta fisica solare Pierluigi Cordova 🙂 ..al limite si fanno analisi climatiche globali in previsione dei prox anni/decenni, prendendo a riferimento vaste anomalie termiche su scala continentale, analizzando dati, grafici e tendenze .. la Calabria a giugno presa da sola fa poco testo, se tolta da un contesto climatico globale o cmq più ampio di una qualsiasi singola regione italiana .. 🙂

     
    • infatti davide, ti dirò di piu, il simbolo di un’estate molto calda è il blocco ad omega che porta i massimi al centronord, lasciando invece fresche correnti di grecale al sud. In questo caso gran caldo al sud in quanto blocco omega inibito dal vp scandinavo 🙂

       
  • ..anomalia termica negativa bella estesa su circa metà del continente australiano ..:-@ .. il VP Antartico è enorme, sembra molto più esteso di quello artico .. ha dei lobi molto evidenti e pronunciati .. appare come un gigantesco fiore coi petali .. nella corolla c è la -40 mi sembra di aver visto .. è la prima immagine di un VP Antartico che osservo .. molto bello, ha una perfezione tutta sua, un equilibrio proprio, non viene deformato da nulla, non avendo masse continentali attigue , ma solo oceani e un unica Corrente Circumpolare che lo percorre e lo delimita .. sta crescendo, si sta espandendo … molto emozionante, grazie 🙂 ☆♡☆ >>>

     
  • Alessandro Eboli

     
  • È inverno da loro in Australia. È, come dice l’articolo un buon inizio di stagione invernale

     
  • 35 gradi in Calabria…

     
    • Nell’articolo si parla di australia. non di italia. Non so se lo hai notato… BM

       
    • strano 35 gradi in calabria d estate ….

       
    • Pierluigi in Calabria i 30 gradi, se gli gira, te li ritrovi anche a gennaio…e non esagero 🙂

       
    • L,Italia è l,unico paese che è warmizzato realmente

       
    • E invece la neve nell’emisfero australe in questo periodo, non è l’ovvietà, per quanto una tempesta più forte ogni tanto possa verificarsi? In Calabria a Giugno 37 gradi si vedono di rado, a Gennaio mai visti 30 gradi, dai 🙂
      A me pare che qui si evidenzi solo ciò che conferma le teorie che si sostengono.
      Ciò che invece è eccezionale è la frequenza dei fenomeni estremi, questo si. Ma di tropicalizzazione del clima si parla da molti anni. Di cooling almeno per ora, neppure l’ombra.

       
    • rari i 37 gradi in calabria???… ma stai scherzando vero ??? ricordo benissimo di bagni a mare a metà gennaio con temperature superiori ai 30 g 🙂

       
    • Stiamo parlando della succursale dell,Africa(l,Italia)….clima penoso in generale …eccezion fatta per le alpi che sono una cosa a parte