La Siberia fa sul serio: fino a -50°C nel settore centrale. Situazione opposta rispetto a un anno fà

Ancora più freddo nella Siberia centrale, dove è stata superata anche la soglia dei -50°C! E’ accaduto a Kellog, ad appena 62°N nell’ovest del Territorio di Krasnojarsk, che l’ultima notte è scesa fino a -50,8°C, risultando la località più fredda del pianeta, anche delle basi di ricerca sul Plateau Antartico.

Ha sfiorato i -50°C anche Verscagino, raggiungendo -49,8°C, seguono Tugoncani con -49,2°C, Yanov-Stan con -49°C e Agata con -48,7°C.

Condizioni proibitive anche quelle di Norilsk, città di quasi 200 mila abitanti, che ha raggiunto una minima di -43,3°C, non andando come massima oltre i -39,4°C! -43,3°C potrebbero essere il nuovo record di novembre, usiamo il condizionale perché l’archivio dati della città presenta numerosi buchi di rilevazioni. Il precedente record mensile a noi noto è di -43,1°C nel novembre 1987.

In questa zona della Siberia, l’anno scorso temperature simili si raggiunsero solo a fine dicembre.

Come avevamo anticipato, gelo intenso, anche se non paragonabile a quello della Siberia centrale, è arrivato nella zona degli Urali, sia dalla parte europea della catena montuosa che da quella asiatica, e un po’ in tutta la Siberia sud-occidentale, sconfinando nel Kazakistan.

Tra le grandi città, Perm ha raggiunto -23,5°C, Ekaterinburg -22,3°C, Tjumen -26,1°C, Cheljabinsk -23,7°C, Omsk -30,4°C, Tomsk -31,4°C, Novosibirsk -32,1°C, Kemerovo -30,8°C, Barnaul -28,9°C.

Anche in questa zona lo scorso anno il gelo arrivò molto in ritardo, tanto da farci scrivere che l’Italia e la Siberia erano gemellate nella ricerca dell’inverno e a Krasnojarsk qualcuno faceva addirittura il bagno nel fiume non del tutto gelato.

35255_1_1

Panorama ghiacciato dalla zona di Tomsk, foto da vk.com/clubmeteo

gfsnh-2014112400-1-6

gfsnh-2014112412-1-6

Ecco il Vortice Polare di Oggi, 24 Novembre 2014 a 850 hPa da www.meteociel.fr, da notare la -32 molto prematura in Siberia Centrale

Temperature molto basse sono state raggiunte anche a nord-est di Mosca, tra gli Oblast di Kirov, Kostroma, Vologda e il sud-ovest della Repubblica dei Komi. In questa zona si sono raggiunti -24,5°C Vokhma, mentre tra le città capoluogo la temperatura più bassa è stata raggiunta a Kirov con -20°C.

Le proiezioni dei modelli confermano un inizio d’inverno veramente gelido sulla Siberia, il lobo siberiano del Vortice Polare seguiterà a stazionare più a sud rispetto alla posizione naturale ed è prevista la reiterazione di condizioni gelide soprattutto sulla Siberia centrale.

Non è invece ancora chiaro quanto freddo farà sulla Russia europea centro-occidentale e ancor meno quanto questo serbatoio gelido potrà condizionare le vicende meteo europee di dicembre, per il momento pare non troppo, anche se qualche puntatina fredda nei primi giorni di dicembre è previsto che arrivi fino agli italici confini.

Fonte Web: http://www.meteogiornale.it/notizia/35255-1-siberia-meno-50-gradi-nel-centro-situazione-opposta-rispetto-a-un-anno-fa

 

  • marco

    Ma attivita solare gino a pochi hiorni fa mi avete detto di fare una buona scorta di legna per l inverno che eri sicurissimi che era gelido e ora avete di via cambiato bandiera ma come siete volubili

     
  • marco valeri

    Ciao Andrea, quindi “orso”, famoso anticiclone russo, ancora non si è formato?

     
  • Dormi tranquillo certi culi non ci toccheranno mai

     
  • Non vorrei che dopo gli alluvioni disastrosi fossimo sommersi dalle nevi siberiane.

     
  • previsto forte gelo anche nella russia europea , direi -20 , -25 a mosca

     
  • gianni

    Fra una settimana prevista un hp da 1035 nel centro dell’ artico

     
  • speriamo

     
  • Anno da dimenticare il 2014 a livello europeo, Atlantico imperatore e mitezza con pochi eguali. Azzerare da tutto e partire con un 2015 si spera diverso… Andrea

     
  • è in europa invece il termometro è sempre sopra la media.. secondo me si configura un inverno come quello dell’anno scorso.. caldo e umido con tante nevicate sopra i 1500m