LA PRESENZA DI GHIACCIO SUL LAGO SUPERIORE E’ ANCORA MAGGIORE CHE IN QUALSIASI ALTRO MOMENTO NEGLI ULTIMI 40 ANNI!

Sul Lago Superiore rimane ancora la presenza di ghiaccio. In realtà, il Lago Superiore in questo momento, ha una maggiore presenza ancora di ghiaccio, che in qualsiasi altro momento in questa periodo degli ultimi 40 anni.

L’immagine satellitare ad alta risoluzione riferita al 14 Maggio 2014, mostra una parte di ghiaccio galleggiante nella zona orientale del Lago Superiore. Si può notare anche, come alcune delle aree del litorale sud del Lago Superiore siano ancora coperti di ghiaccio.

14955394-mmmain

Anne Clites, scienziato di fisica presso la Great Lakes Environmental Research Laboratory (NOAA-GLERL), ha esaminato gli anni in cui la copertura di ghiaccio era realmente alta. Confrontando quegli anni con i giorni nostri, abbiamo una maggiore superficie ghiacciata sul Lago Superiore che in qualsiasi altro momento. In realtà, abbiamo il doppio della quantità del precedente record.

“Al 15 Maggio 2014, la superficie del Lago Superiore, ha riferito la Clites, è ricoperta dal ghiaccio per il 14,48%. Se Confrontiamo questo dato con i 2 anni con più alti quantitativi di ghiaccio a fine stagione, il 1979 e il 1996, ne viene fuori che:

Al 14 maggio 1979 il Lago Superiore aveva una copertura ghiacciata del 7,5%. Quindi siamo quasi al doppio della quantità di ghiaccio.
Al 15 maggio 1996, il Lago Superiore aveva una copertura ghiacciata del 5,9%. Con il 14,48% il Lago Superiore ha ancora molto più ghiaccio quest’anno.
Al 31 maggio 1996, la copertura ghiacciata del Lago Superiore, era stata segnalata una copertura del 0,1%.

A questo ritmo, avremo ancora una piccola quantità di ghiaccio sul Lago Superiore nel mese di giugno”.

Ricordiamo che la posizione dei Grandi Laghi è all’incirca alla latitudune del nord Italia.

http://www.mlive.com/weather/index.ssf/2014/05/ice_on_lake_superior_still_hig.html

ENZO
SOLAR ACTIVITY

 

  • ..chiaramente sarebbe una crisi “progettata” solo x la povera gente comune come noi, dal momento che l elite o chi percepisce stipendi da 10.000 € al mese in su, se ne sbatte altamente della crisi, e penso che sia una vera soluzione affrontare un emergenza climatica simile, limitansosi semplicemente a chiudere i rubinetti dall alto .. penso che.servono ben altre strategie economiche, energetiche ecc … che dovrebbero essere gestite da tutta la collettività, altrimenti ho l impressione che sarà una mezza strage, se le nostre vite saranno in mano a macro speculazioni energetiche e finanaiarie …:( .. x questo propendo da sempre verso forme autentiche di democrazia diretta ..:)

     
  • .. speriamo che tutta la scuola di fisica solare russa si stia sbagliando, ma ho dei dubbi, seguendo da vicino anche su questa pagina, le anomalie solari, mai registrate prima in tempi moderni, che stanno realmente verificandosi … è già successo e succederà di nuovo, ma forse sta già succedendo tutt ora, con tutte queste alluvioni, discese continentali del VP, maggior sismicità e vulcanicita’ .. cmq nn farà sempre e solo freddo, però ci sarà questa caratterizzazione climatica tendenziale che andrà ad acuirsi progressivamente col passare dei prox anni/decenni … io continuo a pensare che questa crisi economica attuale sia stata pianificata a tavolino nel tentativo di iniziare a ridurre e a contrarre i consumi globali .. è curioso e sospetto questo massiccio ritiro di liquidità dal mercato reale, a partire dal 2008 /9 , verso i forzieri di BCE e delle grandi banche, soprattutto nord europee … nn so, magari sono solo mie congetture mentali, ma nn ci metterei troppo la mano sul fuoco …;)

     
  • .. ahah 🙂 ..ciao Gianni 🙂 .. t immagini! 🙂 ..cmq se la scuola di fisica solare russa ha centrato il segno, com è molto ma molto probabile che sia, questo minimo imminente dovrebbe essere un tantino più profondo del Maunders e forse anche un po più lunghetto, più verso gli 80/90 che i 50/70 anni, da quel pochissimo che ho capito .. molto probabilmente già dal 2018/20 in poi, si avranno sempre piu frequentemente, fenomeni marcatamente polari soprattutto su europa continentale .. germania, francia, isole britanniche, balcani ecc..e anche su pianura padana e coste adriatiche, con invernate molto più simili a quelle che di norma si verificano oggi in Russia .. Milano come Mosca, circa, anche x settimane o mesi in inverno .. con le altre stagioni sempre più piovose e fresche ..anche se nn mancheranno eccezioni alla regola, come spesso accade nelle dinamiche climatiche 🙂

     
    • ciao davide , dovessero ripetersi le ondate di freddo che ci furono durante la PEG in italia sarebbe una tragedia per il nostro paese gia provato dalla crisi economica , era incredibile quanta neve faceva al centro-nord

       
  • Potrebbe anche accadere, soprattutto al centro nord, penso 🙂 .. una settimana o due di sicuro 🙂 .. vi parlo di Fano, medio adriatiche, ma senza scordarci mai che il bacino del mediterraneo insieme al medioriente, si trovano esattamente “sopra” la più estesa area calda e arida del pianeta .. il Sahara + deserto arabico .. non a caso viene definita “la culla della civiltà” .. pur nelle cicliche e ricorrenti fluttuazioni climatiche … è come avere un termosifone quasi sempre acceso sotto il sedere 🙂 passatemi l espressione colorita 🙂 ..è chiaro che d ora in avanti le incursioni da nord saranno sempre più frequenti e profonde, nei relativi tempi climatici .. :-/ .. penso , nn so 😉

     
  • il prossimo inverno lo voglio quì il ghiacciooo!!! ..sui nostri laghiii 😀 😉

     
    • stai attento che il vortice polare potrebbe sentirti , ahahahhaah

       
  • …. e speriamo che il prox inverno il vortice polare fa un pensierino anche all europa

     
  • I muscoli del nostro artico

     
  • Per i prossimi anni devo fare una serra riscaldata per pomodori e insalata