LA NOAA COSTRUISCE I RECORD DELLE TEMPERATURE

Di Paul Homewood 21.11.2015

201510_thumb

http://www.ncdc.noaa.gov/sotc/service/global/map-percentile-mntp/201510.gif

 

Il NOAA ha informato che il mese di ottobre 2015 è stato un altro “mese molto caldo”.

Si noti però, come una enorme fascia del Sud America è stata etichettata come “caldo record”. Ma su cosa si basa questa affermazione?

 

201510_thumb1

http://www.ncdc.noaa.gov/sotc/service/global/map-land-sfc-mntp/201510.gif

 

In realtà, non c’è praticamente nessun dato disponibile per tutta quella particolare area, tra cui quasi tutto il Brasile.

Le cosiddette temperature record in Brasile e dei paesi limitrofi sono pura invenzione.

Si noti anche il colore rosso per la Groenlandia, dove apparentemente non ci sono dati di rilevamento.
Tuttavia, alla NOAA mostrano questo presunto calore in Groenlandia, ma è una bugia.

 

La NOAA mostra in questo grafico le anomalie atmosferiche e lo stato:

Nell’atmosfera, le anomalie a 500 millibar di altezza (circa 5.500 metri) correlano bene con la temperatura superficiale terrestre.

In base a questa immagine, la maggior parte della Groenlandia e del Canada settentrionale sono molto più fredde del solito.

 

201510_thumb2

http://www.ncdc.noaa.gov/sotc/service/global/hgtanomaly-global/201510.gif

 

Nel frattempo, i rilevamenti delle temperature satellitari RSS, molto più accurate e complete, mostrano il calore corrente ben al di sotto dei precedenti picchi di El Nino del 1998 e del 2010, con inoltre una tendenza al ribasso (linea verde).

 

trend_thumb

http://www.woodfortrees.org/plot/rss/from:1998/plot/rss/from:1998/trend

 

Fonte: Not a Lot of People Know That

Enzo
Attività Solare