30 novembre 2013 - 16:44 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

Su questa cometa qualcuno di voi penserà che io abbia una certa forma di “ossessione”.
Ma non è cosi!
Cio che mi ha preoccupato fin dall’inizio non è la cometa, bensì il modo in cui è stata gestita l’informazione in merito.
Tanti di voi penseranno ora : “ma che cavolo scrive Giorgio?”
Ora vi spiego il perché sono preoccupato.

ison

Da tempo scienziati e astronomi sostengono che non abbiamo motivo di alcuna preoccupazione, poiché la cometa passerà tra il 24 e il 25 dicembre a 65 milioni di KM dalla Terra mentre il povero idiota, e cioè io, ho sempre sostenuto il fatto che la cometa si sarebbe frantumata al perielo con la nostra stella: purtoppo così è andata a finire!

Ora che la cometa si è frantumata e i vari frammenti che hanno un diametro che va dai 10 ai 100 metri si stanno allontanando dal sole, ancora gli astronomi continuano a sostenere che non esiste alcun problema per la Terra, poiché i frammenti passeranno ad una distanza di 50 milioni di KM e quindi nessun pericolo.
Non la pensa così però l’osservatorio Sergey Smirnov secondo il quale la distruzione della cometa ha portato ad un rallentamento consistente della velocità dei detriti e questo potrebbe essere un grosso guaio, poiché la Terra proseguendo il suo moto orbitale potrebbe arrivare al posto giusto e al momento giusto per procurarsi una bella pioggia di meteoriti non prima della fine 2013/inizio 2014. Si tratta per ora di pura ipotesi, ma per chi mi segue da tanto tempo sa che sono mesi che supporto questa eventualità.

Spero di sbagliarmi di brutto. Lo spero di cuore!

Giorgio

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...