Il Sole si è ‘addormentato’: mini era glaciale in arrivo?

Secondo gli scienziati, l’attività del Sole è al suo minimo da 100 anni. Le condizioni sono stranamente simili a quelle prima del minimo di Maunder, un periodo nel 1645, quando un mini era glaciale colpì il mondo, congelando anche il fiume Tamigi a Londra.

Un ricercatore crede che la bassa attività solare potrebbe causare grandi cambiamenti climatici, e che c’è una probabilità del 20% che potrebbe portare a “grandi cambiamenti” nella temperatura globale.
Si sa che secondo molti scienziati, è stata l’attività solare a causare il cosiddetto ‘global warming’ e non l’attività umana, tesi avvalorata dal fatto che da ormai molti anni le temperature globali sono stabili, in coincidenza con la diminuzione proprio dell’attività del Sole.

‘Qualunque misura si utilizza, i picchi solari stanno scendendo,’ dice Richard Harrison del Rutherford Appleton Laboratory nell’Oxfordshire.
‘Sono un fisico solare da 30 anni, e non ho mai visto nulla di simile.’
Dice che il fenomeno potrebbe portare a inverni più freddi simili a quelli durante il minimo di Maunder. ‘Ci sono stati inverni freddi, quasi una mini era glaciale. Era un periodo in cui il Tamigi gelò.’

Mike Lockwood della University of Reading dice che le temperature più basse potrebbero anche influenzare la corrente a getto globale, causando un repentino sconvolgimento dei sistemi meteorologici.
‘Stimiamo entro 40 anni una probabilità del 10-20% di un entrare in un nuovo minimo di Maunder’, ha detto.

Lucie Green della UCL ritiene però che le cose potrebbero essere diverse questa volta a causa dell’attività umana.
‘Abbiamo 400 anni di osservazioni, e siamo in una fase molto simile a come era nel durante il minimo di Maunder.
‘Il mondo in cui viviamo oggi però è molto diverso, l’attività umana può contrastare questo – è difficile dire quali siano le conseguenze.

L’anno scorso la Nasa ha avvertito che ‘qualcosa di inaspettato’ sta accadendo sul Sole ‘
Quest’anno doveva essere l’anno del ‘massimo solare,’ il picco del ciclo delle macchie solari che dura 11 anni. Ma, come rivela questa immagine, l’attività solare è relativamente bassa.

Sunspot numbers are well below their values from 2011, and strong solar flares have been infrequent, as this image shows - despite Nasa forecasting major solar storms

‘Il numero di macchie solari sono ben al di sotto dei valori a partire dal 2011, e forti brillamenti solari sono stati stranamente poco frequenti’, dice l’agenzia spaziale.
L’immagine sopra mostra la superficie visibile dalla Terra del Sole il 28 febbraio 2013,  rilevata dal Solar Dynamics Observatory della NASA.

Essa ha rilevato solo un paio di piccole macchie solari su una superficie altrimenti pulita, che invece di solito è piena di molte piccole macchie durante l’alta attività solare.
Gli esperti sono rimasti sconcertati dalla mancanza di attività.

Il Minimo di Maunder  è il nome utilizzato per il periodo a partire dal 1645 circa fino a circa il 1715, quando le macchie solari divennero estremamente rare, come notato dagli osservatori solari del tempo.

Questo periodo di inattività solare corrisponde anche ad un periodo climatico chiamato “Piccola Era Glaciale” .

Ci sono prove che il Sole ha avuto periodi simili di inattività nel passato più lontano, secondo la Nasa.

Fonte Web: http://voxnews.info/2014/01/18/il-sole-si-e-addormentato-mini-era-glaciale-in-arrivo/

 

  • Devo dire che i commenti sono più interessanti dell’articolo.

     
  • 2013 quarto anno più caldo di sempre in Italia..ma come fate a negare questa evidenza? Come fate a negare che dagli anni 70 ad ora ce stato un trend di solo aumento di T, record di caldo battuti quasi annualmente (COME QUESTO INVERNO,se continua cosi,nonostante si prevedessero “inverni brutali in Europa”) ,e della quasi totale assenza di neve anche sulla penisola scandinava?Come fate a non affermare che ce un l’incredibile gw in atto da decenni? E nn tirate fuori che in America nevica,perché da loro quelle irruzioni sono semplicemente la normalità!

     
    • Guarda che l,unica eccezione escluse le alpi,resta solo,l,Italia…nel resto del globo il raffreddamento ce eccome….negli USA nevica più del dovuto,altro che normalità

       
      • matteo

        Ma dove c’è il raffreddamento scusa? PArli con dati alla mano o per sentito dire? Negli USA DOVE nevica? Parte est..e l’ovest? siccità record e sopramedia eterno, stessa cosa in alaska ed in tutto il canada occidentale….parliamo del resto d’europa? Dell’asia? Dell’australia, perchè no 😀

         
    • dagli anni 70 ad oggi c’è stata una fortissima attività solare, attualmente è in corso l’ultima fase di max solare del ciclo attuale, debole confronto ai precedenti, poi vedremo nei prossimi anni un calo generale del sole e della temperatura media a livello globale ma ciò avverrà in decenni se il trend di debolezza solare si manterrà come prevedono. Se cosi non sarà avrai ragione tu e continueranno a salire le temperature globali ma non penso, saluti!

       
    • mah, io continuo ad allinearmi ad una variabilità di eventi più estremi del solito, anzichè appoggiare una teoria piuttosto di un’altra. è vero che è “caldo”, ma è anche vero che il bilanciamento a questo “caldo” è presente, come in america, o vietnam..etc. aumentanto, appunto, l’intensità di certi fenomeni metereologici.

       
    • Riccardo preparati dal ciclo 25 in avanti, sempre se parte, visto il bassissimo livello magnetico… Andrea

       
  • un inverno così caldo io non lo ricordo in 56 anni di vita, non credo alle teorie del riscaldamento però anche le vostre a questo punto mi lasciano perplesso!!!!!!!!!!!!!!!!!

     
    • non si può misurare il riscaldamento prendendo a riferimento le temperature di una minuscola nazione come l’italia…ma anche usando l’italia come paragone:.. 2 anni fa in Alta badia in questa settimana a gennaio sciammo con temperature di 9 10 gradi come massima….uno scempio, invece ora è sommersa dalla neve…è vero che non è freddo come lo scorso anno, ( -10, -17 mattino) nello stesso periodo, ma come 2 anni fa è da da parecchi giorni sotto scirocco, eppure le temperature si mantengono sempre sullo 0 +1 – o,5 e non a + 10 come 2 anni fa….Inoltre da molti anni sui sibillini non si sciava a Dicembre, (causa pioggia e temperature alte in quota) quest’ anno apparentemente piu mite del solito, ma con temperature che a dicembre in realtà sono state in media stagionale, si è sciato dal 1 dicembre fino alla fine delle festività. C’è poi da aggiungere che come nazione non facciamo testo (almeno in questa fase di inizio di inversione di tendenza) poichè siamo in una posizione dove le temperature sono determinate più dalle correnti di scirocco o da impulsi freddi da nord est, che dall’ irraggiamento solare. Comunque solo il tempo dara la sua sentenza definitiva

       
      • Piero

        Scusa ma io abito nelle Dolomiti ed inverni come questo ne ho visti pochissimi. Tantissima neve come nel 2009 e le temperature sono le più alte che io ricordi. Vorrei precisare che perchè nevichi la temperatura deve essere tra i -2° e il +1° e infatti quest’anno è stato quasi sempre cosi, l’abbondanza di neve quindi non è una prova di diminuzione della temperatura, anzi tutt’altro.
        Mi ricordo bene che 25-30 anni fa faceva molto ma molto più freddo in inverno, i laghi di montagna erano quasi tutti totalmente gelati e ci si poteva pattinare sopra tranquillamente, cosa che dalla fine degli anni ’80 non è più possibile, infatti non ho mai più visto il termometro arrivare a -20° o stazionare a -15°per settimane.
        Io non sono un fan della teoria del riscaldamento, ma di certo c’è qualcosa che non va, basti pensare alla Groenlandia che 50 anni fa era quasi totalmente ricoperta di ghiacciai mentre ora è una terra completamente verde.
        Una cosa che molti tralasciano è l’impatto dei raggi solari sulla superficie terrestre a seconda delle superfici che vengono irradiate. Per noi che abitiamo in zone miti l’impatto sarà minimo poichè il territorio geologicamente è simile a 100 anni fai. Ma in zone polari, la protezione dei ghiacci che prima riflettevano la maggior parte della luce solare assorbendo quindi poco calore, sta andando via via a mancare lasciando sempre più posto al mare e a terreno che, causando una reazione a catena va a riscalare sempre di più i terreni circostanti. Infatti negli ultimi anni abbiamo assistito ad un aumento superiore ai 2°C, un enormità per le zone in questione!
        Io non so se tutto questo è causato da un normale ciclo terrestre o dall’uomo, ma mi sembra evidente che qualcosa è cambiato. Spero di sbagliarmi ma da un’anno e mezzo a questa parte abbiamo assistito ad un peggioramento esponenziale delle condizioni meteo, passando da un’inondazione all’altra a causa di precipitazioni sempre più abbondanti e persistenti, con un annullamento delle mezze stagioni.

         
    • spero abbiate ragione, ma sono perplesso, molto perplesso!!!

       
    • dimenticavo: sino ad una settimana fa in tutta europa non c’era una capitale sotto zero!!! non solo l’italia, ed anche il resto del mondo era mal messo!!!

       
    • Non l’america con 40° sotto zero.

       
    • Comunque pur fiacco siamo in un massimo solare.

       
    • 40 sotto zero per tre/quattro giorni!!!

       
    • mettete in conto che gli esperimenti climatici non sono solo dicerie….e non solo il cloud seeding

       
  • Il sole si e’ addormentato e la BBC si e’ svegliata.

     
  • facciamogli il solletichino .. magari vuole una coccola