IL PRESIDENTE RUSSO PUTIN “IL RISCALDAMENTO GLOBALE E’ UNA FRODE”

di Eric Worrall

h/t DailyCaller – Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che secondo lui la paura climatica occidentale è una frode, destinata a rallentare lo sviluppo industriale in paesi come la Russia.

Secondo il New York Times;

Mentre i media occidentali hanno esaminato il ruolo delle temperature e della siccità di quest’anno e gli incendi record in America del Nord, i media russi continuano a dedicare poca attenzione su un problema che anima molte zone del mondo.

L’indifferenza diffusa riflette il dubbio pubblico che le attività umane abbiano un ruolo significativo nel riscaldamento globale, un tono fissato dal presidente Vladimir Putin, che ha offerto solo vaghe promesse di tagli alle emissioni prima del vertice ONU sul clima che si terrà a dicembre a Parigi.

La visione ufficiale della Russia sembra aver cambiato poco dal 2003, quando Putin disse ad una conferenza internazionale sul clima che le temperature più calde per i russi significherebbero “spendere meno denaro in pellicce”, mentre alcuni specialisti agricoli dicono “la nostra produzione di grano aumenterà, e grazie a Dio per questo”.

Il presidente ritiene che “non c’è alcun riscaldamento globale, e che si tratta di una frode per frenare lo sviluppo industriale di molti paesi, tra cui la Russia,” spiega Stanislav Belkovsky, analista politico e critico di Putin. “Ecco perché questo tema non è di attualità per la maggior parte dei mezzi di comunicazione di massa russi e della società in generale.”

Dato lo scetticismo di Putin dai primi anni del 2000, quando il suo personale “ha svolto un lavoro molto, molto ampio cercando di capire tutti i lati del dibattito sul clima”, ha detto Andrey Illarionov, consigliere economico di Putin al tempo e ora diventato collega senior del Cato Institute di Washington.

“Abbiamo riscontrato che, mentre esiste il cambiamento climatico, questo è ciclico, e il ruolo di origine antropica è molto limitato,” ha detto. “E’ ormai chiaro come il clima sia un sistema complicato e che, finora, le prove presentate per la necessità di ‘combattere’ il riscaldamento globale sono piuttosto infondate.”

 

Per saperne di più: The New York Times

E’ difficile capire quale impatto avrà lo scetticismo palese di Putin sulla riunione del clima di Parigi. L’incontro è a quanto riferito già in un mare di guai, perché anche i nostri leader economicamente analfabeti che sembrano recalcitranti di fronte alla prospettiva di prendere in prestito denaro dalla Cina, in modo che abbiano il dono del principio che solo dal prestito alla Cina come aiuto allo sviluppo del clima, per poi rimborsare il prestito alla Cina una seconda volta, con gli interessi.

A suo merito Putin non ha remore nel tirare la catena del clima ai politici occidentali ossessionati. Nel corso della recente conferenza del G20 in Australia, quando gli hanno chiesto del perché ci fosse una flotta di navi da guerra russe appena fuori delle acque territoriali australiane, l’ambasciata russa ha risposto le navi erano lì per ricerche sul “cambiamento climatico”.

Fonte: wattsupwiththat.com

Enzo
Attività Solare