IL MESE DI NOVEMBRE TERMINERA’ CON L’ALTA PRESSIONE.RINVIATO L’APPUNTAMENTO CON L’INVERNO.

Finale del mese con tempo stabile sulla nostra penisola.

La dinamica e’ la stessa di questo fine settimana : una goccia fredda sulle isole canarie che provoca una rimonta anticiclonica sul mediterraneo.

gfs-0-186

A meta’ settimana ritorneranno e pioggie e le nevicate in montagna (ideali per l’imminente apertura delle stazioni invernali).

gfs-0-84

Poi di nuovo tempo bello nel prossimo weekend.

 

Nessun episodio gelido sulla nostra penisola in questo mese e probabilmente nemmeno per la prima settimana di dicembre.La brutta notizia per gli amanti del freddo e della neve arriva dalla stratosfera : purtoppo il warming stratosferico siberiano si esaurira’ senza aver provocato alcuna sortita,se non un provvisorio raffreddamento della zona piu’ occidentale del continente asiatico.

gfs_t10_nh_f168

Come e’ ovvio attedersi dopo l’impietosa analisi stratosferica,il lobo siberiano del vortice polare si trasferira’ di nuovo sulla parte piu’ orientale della Siberia togliendo ogni speranza (almeno nel breve) di un inizio d’inverno degno di essere chiamato tale.

 

Migliore,invece,la dinamica nel lungo periodo : infatti esiste la concreta possibilita’ di uno svuotamento del vortice polare canadese che e’ di fatto la causa dei non inverni in Europa (oltre che delle alluvioni).

 gfsnh-0-240

Nella carta a 240 ore si puo’ notare chiaramente la migrazione del VP canadese in zona euroasiatica passando per l’Islanda e la Scandinavia.

 

Se  cosi’ sara’,l’inverno americano si prendera’ una pausa,alimentando cosi’ le speranze di quello europeo.

Si tratta solo di proiezioni che dovranno essere aggiornate nei prossimi giorni.

Prendiamoci tranquillamente un caffe’ e rilassiamoci :l’appuntamento con l’inverno e’ solo rimandato.

 

Buona domenica.

 

Giorgio.

 

 

  • essendo che il meteo è una manifestazione dell’energia monomagnetica solare in rapporto a quella umana-terrestre, ben venga al meglio di influenzare il meteo stesso verso eventi sempre più armonici attraverso la nostra umana capacità consapevole-inconsapevole mentale-quantistica-olografica-multidimensionale 🙂

     
  • Steve Magnani, cerchiamo di fare del nostro meglio. Ma non riusciremo mai ad eguagliare i professionisti del Global Warming! BM

     
  • certo che di cacate ne dite….

     
  • Bisogna smetterla di parlare di ipotetiche ipotesi….con i se non si fa nulla…..non viviamo in usa

     
  • Nota il minimo barico : 960hpa.Se entrasse nel mediterraneo sarebbero 4 metri di neve in montagna

     
  • una situazione che per realizzarsi presuppone la formazione di un grande hp russo-siberiano, staremo a vedere, sarebbe una svolta mica da ridere, però per adesso resta fantameteo, vediamo se tra una settimana viene confermata questa tendenza, allora si che la cosa diventerebbe molto interessante.

     
  • http://www.meteociel.fr/modeles/gfse_cartes.php?&ech=348&mode=0&carte=1

    348 ore sono tante, ma giusto per capire le dinamiche future a conferma di quanto sostenuto.

     
  • Occorre pazientare. Non e’ l’inverno 2013/2014 anche perche’ lo stesso mese dello scorso anno prometteva bene poi sappiamo come e’ finita.Ci sono molti punti a favore a partire dai venti stratosferici QBO- e da un regime di ENSO debole.Cio’ favorira’ e non poco geopontenziali bassi in europa centrale.Il nord Italia avra’ piu possibilita’ molto meno il sud.Ma non e’ detta perche’ abbiamo pure un bel HP termico in formazione.La situazione generale e’ positiva : aspettiamo e pazientiamo.Occhio perche’ il canadese andra’ in svuotamento il che portera’ un po’ di zonalita a inizio mese.Poi vedrete voi stessi le sorprese. Ripeto : NON E’ un 2013/14 bis!!!!.
    Giorgio.

     
  • ricordo la prima metà di giugno, quando faceva parecchio caldo e si temeva un’estate hot. Però guardavo gli indici che tendevano al negativo e ciò mi dava speranza, così fu infatti, estate fresca e piovosa con indici tra il negativo ed il neutro.

     
  • gli indici non permettono equivoci, sono strapositivi in prospettiva, per cui erano strane le previsioni articomarittime dei giorni scorsi, queste sono conformi invece e c’era da aspettarselo. http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/precip/CWlink/daily_ao_index/ao_index_ensm.shtml

     
  • Di per se l’Atlantico è mite, quindi non potrà abbassare le temperature del Mediterraneo. Solo l’ingresso di correnti secche da est riuscirebbero col passare del tempo, a riportarle su T consone al periodo. Non si possono avere oltre 20°a fine Novembre nella Francia meridionale e penisola Iberica. L’anticiclone di matrice subtropicale esalta l’anomalia positiva. Andrea

     
  • Cioè , se ho ben capito, questo anticiclone porta nuovo calore che le piogge non riescono a disperdere

     
  • Al momento non se ne esce, e la situazione a livello europeo è imbarazzante. Il Mediterraneo sino a che viene colpito da rimonte anticicloniche non si potrà mai mitigare. Le recenti alluvioni ne sono un esempio su quanto calore c’è ancora… Andrea

     
  • Quindi per ora si sta ripetendo il clima dell’anno scorso. Ma il mediterraneo quanto calore ha ancora?

     
  • però ho notato che in tutte queste corse, seppur sbagliate, non compare mai l’elevazione dell’azzorriano. compaiono sempre hp sulla scandinavia. è solo una coincidenza?

     
  • Abolirei i le corse oltre le 200 ore… Andrea

     
  • anche il gem fa paura

     
  • http://www.wetterzentrale.de/topkarten/fsgfseur.html avete visto i run gfs e para gfs di questa sera? fanno davvero paura per inzio dicembre, nel vecchio gfs la -25 a 850hp su mosca. mente il para gfs orso russo in casa

     
  •  
  • Bene…niente riscaldamento acceso=un sacco di soldi risparmiati e di questi tempi non è male…dopotutto prendo quello che di buono il clima mi da 🙂

     
  • Un serbatoio se non lo si riempie ..si viaggia poco…va bene il mediterraneo va bene tutto,ma se fanno fatica ad arrivare assalti freddi….ci attacchi amo come lo scorso inverno al tram e alle foto di neve su internet e tv

     
    • piero

      Mi dispiace ma io non abito a 1000 metri ma lo scorso anno ho dovuto spalare 2 metri di neve.. eppure non dico che anche dalle altre parti abbia fatto uguale. È questo che la gente non capisce, non bisogna guardare al proprio giardino solamente per dire come il tempo.

       
  • L,orografia. Va bene fino a un certo punto…il problema è che proprio non ci sono assalti dalla,artico in Europa …

     
  • Infatti.Oçchio che il mediterraneo e’ un’arma a doppio taglio : se da un lato tempera le irruzuoni artico marittime (rodano) dall’altro e’ un serbatoio di neve in caso di freddo eccessivo. 😉

     
  • Stiamo qui a sperare in illusioni..a tormentarci a commentare i grandi inverni che ci sono in giro per il mondo….ogni anno è il solito film visto e rivisto…le possibilità ci sono….come no! Un inverno importante ogni 15 anni o giù di lì….meno possibilità fanno molta differenza…

     
  • ma poi vuoi confrontare un lembo di terra come l’Italia, con il Nordamerica…… BAH!!!…… Basta vedere cosa c’è sopra le due terre citate: Loro hanno il Canada che è un serbatoio gelido, una spianata a cielo aperto senza cime montuose, noi, abbiamo le alpi, altrettanto gelide, ma autentiche stazze di 4000 mt……. ma di cosa parliamo?

     
  • Mi fai un paragone che e’ scontatissimo.Abbiamo meno possibilità. Logico.Ma le abbiamo, altrimenti cosa stiamo qui a fare????

     
  • A noi serve solamente della gran fortuna…parliamoci chiaro e non veniamocela a raccontare

     
  • Ma vogliamo capirla che i veri inverni nevosi sono possibili solamente in nord America!!!?….noi viviamo con confinanti climatici impossibili..atlantico Africa

     
  • Quando arriverà la pausa allora potremo sperare

     
  • Wave 1 in gran forma.Il blocco in Alaska ha scatenato l’inverno precoce negli USA.Ne arrivera’ ancora tanta di neve anche la prossima settimana.Poi pausa e si vedra…..

     
  • Ci danneggia l anomalia in Alaska in breve dovrebbe rallentare penso

     
  • Siamo solo a novembre.Paragonare novembre con gennaio e febbraio ha poco senso.Inoltre come scritto nell’articolo la situazione si evolvera’ probabilmente grazie alla migrazione in siberia del nocciolo gelido del VP canadese.La migrazione portera’ flussi atlantici da ovest (non da nord ovest come ora) quindi atlantico mite senza alluvioni.Una volta svuotato il canadese potrebbe partire finalmente!!! La wave 2.Ma ne parleremo la prossima settimana

     
  • come immaginavo, ormai ci sono tutti i numeri perchè quest’inverno sia come l’anno scorso, nonostante migliori a livello globale l’innevamento.

     
  • Piu’ che seconda parte….. ocio a metà mese, perchè ci giochiamo quella potenziale penetrazione dell’ onda uralica-asiatica sull’artico con annessa possibile azione a tenaglia in compartecipazione con l’aleutinico col risultato di una lama nel burro (quest’ultimo per intenderci è rappresentato dal vortice polare), eppoi tra fine mese dicembrino ed inizio anno.. 😉

     
  • Ormai se ne riparlerà a dicembre……. Prima di Natale, possibile retrogressione orientale in Europa, ma ancora presto per i dettagli…. Ocio ai prossimi Run 😉

     
  • Gennaio no. Dicembre ancora aperto nella seconda parte.

     
  • tutto rimandato a gennaio!!

     
  • Behh…..l’inverno meteo inizia il primo giorno di dicembre.Il 21 e’ quello astronomico.

     
  • Infatti, fino al 21 dicembre siamo in autunno … dov’é la novità ? 🙂

     
  • @ retrogressioni 0 per ora.
    In caso di migrazione del VP da zona canadese verso l’area siberiana si riattiverebbe il flusso atlantico con correnti occidentali.Zonalita’ totale.Ma servira’ comunque parecchio questo passaggio per gli sviluppi futuri.Compromessa pero’ sarebbe la prima quindicina di dicembre.

     
  • @Janos.
    Assolutamente nessun pasticcio anzi….
    Come puoi notare si sta producendo un nuovo riscaldamento stratosferico alle quote di 1/5 hpa in zona siberiana.
    Buono : se si propaghera’ di nuovo ad altezze inferiori (dai 10 hpa in giu) potrebbe riproporsi un nuovo minor warming siberiano, il che sarebbe molto positivo.Attendiamo sviluppi. …
    Ciao

     
  • ma è fisiologico in questo periodo un riaccorpamento del VPS, ma i continui afflussi di calore continueranno a disturbarlo e, già a dieci giorni si vede un aumento termico a 10 hPa del vps, ben sopra media, e stiramento di quest’ ultimo, ormai è scongiurato il canadian warming.Tutto procede al momento verso un probanile buon inverno

     
  • @Giorgio e Salvatore.
    Il mese di novembre ha le stesse identiche caratteristiche dello scorso inverno.Pero’ siamo in novembre e non a gennaio/febbraio. 😉

     
  • cosa avevo detto!!!…niente retrogressione ma bisogna monitorare ancore le correnti meridionali…

     
  • come l’anno scorso

     
  • http://www.vallepelignameteo.org/Modelli/Strato/Stratosfera.html la strastosfera, qualcuno mi spieghi che conseguenze porterà questo pasticcio

     
  • sta a vedere che va finire come lo scorso anno……..

     
  • Ho notato anche l anno scorso… freddo in america… richiamo mite in europa…

     
  • ma porca troia

     
  • Francesco Minelli Emilio Morelli

     
  • Uffa .