IL DECLINO MAGNETICO DEL SOLE SI FA SEMPRE PIU MARCATO!

Ormai ci siamo amici lettori.
La nostra amata stella è entrata a pieno titolo nella cosidetta ‘fase decandente’.
Il percorso verso il lungo minimo che ci attenderà nei prossimi anni/decenni è ormai segnato.
Tutto procede secondo quanto pronosticato da anni. Ma avverrà per fasi e non sono da escludere rimonte temporanee in un contesto complessivamente decrescente.
I motivi che ci fanno pensare a questa evoluzone futura sono molteplici.
Il ciclo 24 è iniziato nel 2008 e ha raggiunto il suo max a febbraio di quest’anno; si tratta di un lasso temporale di 6 anni, davvero tanto dato che la media temporale inizio-massimo dei 3 cicli precedenti è di soli 3,5/4 anni. Essendo l’attuale un ciclo molto debole, 6 anni è un tempo definito ‘congruo’. Il fattore dominante di questo ciclo anomalo è lo sfasamento tra i due emisferi; mentre il primo (nord) ha culminato nel febbraio 2012, il secondo (sud) ha mostrato la sua massima forza magnetica a febbraio 2014.
In realtà un piccolo errore di previsione lo abbiamo commesso, nel senso che non ci attendavamo un secondo max superiore al primo, forse perchè nel ciclo passato, e cioè il 23, è successo l’esatto contrario, ovvero, si è verificato un primo massimo nel 2000 e un secondo massimo nel 2001 piu debole del primo.
Ma poco conta ormai.
Con maggio siamo al terzo mese di calo consecutivo e vista la situazione attuale anche giugno (almeno la prima parte) seguirà lo stesso percorso.
Vediamo qualche dato.

FLUSSO SOLARE MEDIO FEBBRAIO : 170,3
SUNSPOTS MEDIO FEBBRAIO : 102,8

FLUSSO SOLARE MEDIO MARZO : 149,9
SUNSPOTS MEDIO MARZO : 92,2

FLUSSO SOLARE MEDIO APRILE : 143,3
SUNSPOTS MEDIO APRILE : 84,7

FLUSSO SOLARE MEDIO MAGGIO (PROVVISORIO): 134,9
SUNSPOTS MEDIO MAGGIO (PROVVISORIO) : 95,9

La media mobile annuale fissa in marzo 2014 il solar max con 77,9 SSN (provvisorio).

Attualmente il campo magnetico risulta debolissimo e la misurazione del flusso solare di ieri sera è scesa a 108: si tratta di un valore talmente basso che occorrerebbe tornare all’autunno del 2013 per ritrovare una situazione simile.
Le regioni attive presenti sulla fotosfera sono davvero poche, scarsamente coalescenti e perlopiù concentrate solo nel sud emisfero.
AIA20140527_113247_0171_350
Sole calmo, calmissimo.
Ma il dato che ci preoccupa maggiormente è quello relativo ai poli magnetici.
Ecco l’ultima misurazione ufficiale che risale al 2 maggio:

Polarita nord : -3
Polarita sud : -14
Polarita globale +5

Mai nella breve storia delle misurazoni dei poli magnetici era successa una cosa simile e cioe’ una controinversione del nord emisfero, nord emisfero che da negativo è passato a positivo per poi ritornare ancora negativo solo dopo pochi mesi. Siamo di nuovo con una stella monopolare con polo sud e polo nord entrambi negativi.
Anche il campo magnetico globale ha regredito passando da +7 a +5.
polarfields
Dunque abbiamo un campo magnetico che oltre ad essere molto debole, è anche monopolare e completamente disgregato.
Immaginando che il CM solare sia di grandezza costante ,se è disgregato come quello attuale le interazioni elettromanetiche risultano sempre piu deboli al suo interno.
La persistente debolezza dovuta alla disgregazione porterà nel medio/lungo periodo alla completa dissoluzione del CM con conseguente collasso. I tempi non li conosciamo, ma visti gli ultimi risvolti non dovrebbe mancare molto, anche perche’non e’ da escludere che l’intero CM possa controinvertire tornando di nuovo negativo (opzione che determinerebbe il collasso immediato per effetto della sovrapposizione di cicli con polarità opposte determinandone l’annullamento reciproco).
Si tratta dunque di una situazone davvero complessa e delicata che secondo me poco ha a che vedere con i minimi dei secoli passati (mia personale opinione).
Molti esperti provano ad accostare questo minimo a quelli dei secoli passati (in primis Maunder e Dalton): io ci andrei molto piano, nel senso che la tecnologia attuale ci permette di conoscere tante cose che i nostri antenati neanche si sognavano!!! Inoltre i conteggi attuali grazie alla migliore strumentazione sono di gran lunga ‘gonfiati’ e fare accostamenti con i cicli del passato e’ fuorviante.
Il mio personale consiglio è’: step by step…. con i piedi sempre per terra, anche se non posso nascondere che stiamo vivendo un momento a dir poco emozionante…..

GIORGIO
SOLAR ACTIVITY

 

  • anche I dati odierni confermano la caduta libera del CM solare

     
  • La calotta antartica sta inglobando le Isole Sandwich Australi. In questo settore di oceano si è praticamente formato un continente di ghiaccio.

     
  • La calotta antartica sta inglobando le Isole Sandwich Australi. In questo settore di oceano si è praticamente formato un continente di ghiaccio.

     
  • Ormai sembra tutto pronto!! Il collasso è molto vicino! Prepariamoci…. Enzo

     
  • pinotto

    tante volte avete parlato dello scioglimento dei ghiacci in maniera rassicurante eppure le notizie che continuano a dare sono esattamente l opposto come in questo sito http://www.centrometeoitaliano.it/ghiacci-polari-sotto-un-milione-rispetto-alla-media-9231/?refresh_cens nel grafico del sito che ho postato si vede bene che i ghiacci del polo nord sono in diminuzione, a questo punto non so piu che pensare, vorrei sapere la vostra opinione, secondo voi il garfico rappresenta dei dati falsi?

     
  • Ci rendiamo conto quanti sono 200 mila km al giorno? A quest ora il pianeta doveva essere gelato. Spero sia stato un clamoroso abbaglio

     
    • Siamo a 10 milioni di KM il minimo e’ stato toccato a fine febbraio con 2 milioni e mezzo.La media di crescita giornaliera e’ di 90/100 mila kmq al giorno (media!!!!).Ovviamente parlando di medie ci sono giorni a crescita 0 o quasi e altri a crescita doppia.
      Nessun abbaglio Meteo Fabbro : la matematica non e’ opinabile

       
  • wow!

     
  • non è che il sole così stanco influisce anche su di noi? io quest’anno non ce la posso fare, ogni giorno è un lento trascinarmi lungo le varie faccende. 🙁

     
    • addirittura ce qualcuno che dice che il sole ha fatto cadere gli imperi del passato , sara’ una coincidenza comunque quando e’ cominciato questo anomalo e debole ciclo ( 2008 ) e’ cominciata la crisi economico-sociale dell occidente

       
    • Secondo me l’attività del sole influisce anche su di noi, basta pensare che il sole è importante per l’assorbimento della vitamina D, la carenza di tale vitamina può dare debolezza…. poi se pensiamo anche alla fotosintesi delle piante, all’ingiallimento delle foglie quando le giornate sono più corte (autunno/inverno)… La vita sulla e della terra, con tutto quello che c’è dentro, dipende totalmente dall’attività solare, non solo a livello climatico…

       
    • Ci sono importanti studi in merito.
      In effetti una certa correlazione potrebbe esistere dato che il nostro cervello funziona a suon di impulsi elettrici.
      Un’altro studio parla di una sorta di correlazione tra massimi solari e guerre.

       
    • magari anche per virus e batteri , durante la peste in europa ( 1540 circa se non ricordo male ) il sole se la dormiva alla grande

       
    • e poi scusate , ma per noi umani ( e anche qualsiasi altra cosa che esiste sul pianeta ) il sole non e’ una delle cose piu’ belle che esiste ? ci fa venire il buon umore , ci aiuta se siamo depressi , ci fa stare bene il suo calore , la sua luce , quindi e’ presumibile che se lui si spegne un po’ ci spegniamo un po’ anche noi

       
    • esatto

       
    • @Gianni.L’attivita solare intesa come processo di fusione nucleare e’ pressoche costante, quindi il sole brillera’ per almeno altri 5 miliardi di anni.Altra cosa e’ l’attivita elettromagnetica di cui stiamo parlando, attivita che dipende dalla velocita di rotazione differenziale del plasma

       
    • Srivvia, può essere la pressione bassa, io quando sono fiacco per il caldo prendo un buon caffè e tempo 10 min. sono arzillo 🙂 va bene anche la liquirizia 😉

       
    • macché pressione bassa, è proprio sonnolenza e fatica, zero concentrazione, ed è così da quando è “cominciata” la primavera. che pizzaaaa!!!! cmq si, che io sappia il sole serve ad un sacco di cose, uccide microorganismi dannosi, fa bene alle ossa, è antifungino… ovvio che la copertura nuvolosa in parte influisca sui suoi effetti!

       
    • Verissimo Srivvia i raggi solari sono un potente antidepressivo…

       
    • Verissimo Srivvia i raggi solari sono un potente antidepressivo…

       
    • Si vero.Ma in parte.Non dobbiamo divenire troppo meteopatici : non dobbiamo cioe’ far dipendere la nostra felicita dalle condizioni meteo.In fondo se ci pensi anche la pioggia e’ bellissima…basta solo saperla ascoltare.
      Ciao
      Giorgio

       
    • Si vero.Ma in parte.Non dobbiamo divenire troppo meteopatici : non dobbiamo cioe’ far dipendere la nostra felicita dalle condizioni meteo.In fondo se ci pensi anche la pioggia e’ bellissima…basta solo saperla ascoltare.
      Ciao
      Giorgio

       
    • la pioggia è bellissima, come lo è il vento, la neve e tutto il resto. ma sta primavera che parte, poi torna il freddo, poi di nuovo il caldo… basta vedere le piante da frutto, non sanno più cosa fare! 🙂

       
    • la pioggia è bellissima, come lo è il vento, la neve e tutto il resto. ma sta primavera che parte, poi torna il freddo, poi di nuovo il caldo… basta vedere le piante da frutto, non sanno più cosa fare! 🙂

       
    • I cambi repentini sono meno sopportabili.Penso che dovremmo abituarci a questo andazzo….

       
    • lo temo anche io. addio estate :'(

       
    • Non credo.L’estate arrivera’ comunque.Speriamo solo che non siano troppo calde come quelle degli ultimi 15 anni

       
    • Non credo.L’estate arrivera’ comunque.Speriamo solo che non siano troppo calde come quelle degli ultimi 15 anni

       
  • Articolo interessante .. 🙂 ..qlc di “importante” sta sicuramente x accadere .. siamo tutti diventati molto curiosi ormai ..;)

     
  • Emanuele Guzzi Susini

    Quindi potremmo andare incontro ad un minimo peggiore del Maunder?

     
    • Giorgio

      Intanto l’anomalia artica e’ di 600 mila e non di 1 milione.A parte questo il forecast NOAA prevede un passaggio entro luglio in positivo rispetto alla media trentennale. (Non vedo l’ora di piazzarci un articolo shock).E’quasi certo poiche I ghiacci artici sono di notevole spessore questa stagione.
      Vedrai…..vedrai…abbi pazienza.
      Ciao
      Giorgio

       
      • Emanuele Guzzi Susini

        Grazie della risposta 🙂

         
  • Poi com era l articolo dei 200 MILA km al giorno con cui cresce l Antartide? Lo potete ripubblicare grazie

     
  • Simone, è da almeno un anno che lo dicono, poverini… 🙂

     
  • ciaoo attività e questo come si tradurrebbe?

     
    • Step by step…… 😉

       
    • cioè

       
    • Hmmm ma se magna? Ahahah vabbe’ passetto passetto potrebbe significare che le future generazioni dovranno vivere rilevanti cambiamenti climatici oppure anche che i cambiamenti climatici avranno luogo con gradualità. Spero di avere interpretato bene.

       
    • Si.Dovrebbero verificarsi importanti cambiamenti nei prossimi anni/decenni.Speriamo siano graduali.
      Grazie Marco

       
    • dipende da quando si innescherà un albedo importante, le conseguenze sarebbero pressochè immediate. L’Antartide stà già riflettendo parecchia luce (e calore) solare ma è il nostro emisfero con le grandi superfici di terraferma che farà la differenza quando sarà innevato sopra media.

       
    • La calotta artica….quando si abbassera’ di latitudine sul versante europeo iniziera’ il vero cambiamento.Aspettiamo l’inversione di tendenza che dovrebbe arrivare a seguito dell’AMO –

       
      • gianni

        Se non sbaglio durante la PEG i ghiacci artci sfioravano la scozia