27 maggio 2014 - 15:17 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

Ormai ci siamo amici lettori.
La nostra amata stella è entrata a pieno titolo nella cosidetta ‘fase decandente’.
Il percorso verso il lungo minimo che ci attenderà nei prossimi anni/decenni è ormai segnato.
Tutto procede secondo quanto pronosticato da anni. Ma avverrà per fasi e non sono da escludere rimonte temporanee in un contesto complessivamente decrescente.
I motivi che ci fanno pensare a questa evoluzone futura sono molteplici.
Il ciclo 24 è iniziato nel 2008 e ha raggiunto il suo max a febbraio di quest’anno; si tratta di un lasso temporale di 6 anni, davvero tanto dato che la media temporale inizio-massimo dei 3 cicli precedenti è di soli 3,5/4 anni. Essendo l’attuale un ciclo molto debole, 6 anni è un tempo definito ‘congruo’. Il fattore dominante di questo ciclo anomalo è lo sfasamento tra i due emisferi; mentre il primo (nord) ha culminato nel febbraio 2012, il secondo (sud) ha mostrato la sua massima forza magnetica a febbraio 2014.
In realtà un piccolo errore di previsione lo abbiamo commesso, nel senso che non ci attendavamo un secondo max superiore al primo, forse perchè nel ciclo passato, e cioè il 23, è successo l’esatto contrario, ovvero, si è verificato un primo massimo nel 2000 e un secondo massimo nel 2001 piu debole del primo.
Ma poco conta ormai.
Con maggio siamo al terzo mese di calo consecutivo e vista la situazione attuale anche giugno (almeno la prima parte) seguirà lo stesso percorso.
Vediamo qualche dato.

FLUSSO SOLARE MEDIO FEBBRAIO : 170,3
SUNSPOTS MEDIO FEBBRAIO : 102,8

FLUSSO SOLARE MEDIO MARZO : 149,9
SUNSPOTS MEDIO MARZO : 92,2

FLUSSO SOLARE MEDIO APRILE : 143,3
SUNSPOTS MEDIO APRILE : 84,7

FLUSSO SOLARE MEDIO MAGGIO (PROVVISORIO): 134,9
SUNSPOTS MEDIO MAGGIO (PROVVISORIO) : 95,9

La media mobile annuale fissa in marzo 2014 il solar max con 77,9 SSN (provvisorio).

Attualmente il campo magnetico risulta debolissimo e la misurazione del flusso solare di ieri sera è scesa a 108: si tratta di un valore talmente basso che occorrerebbe tornare all’autunno del 2013 per ritrovare una situazione simile.
Le regioni attive presenti sulla fotosfera sono davvero poche, scarsamente coalescenti e perlopiù concentrate solo nel sud emisfero.
AIA20140527_113247_0171_350
Sole calmo, calmissimo.
Ma il dato che ci preoccupa maggiormente è quello relativo ai poli magnetici.
Ecco l’ultima misurazione ufficiale che risale al 2 maggio:

Polarita nord : -3
Polarita sud : -14
Polarita globale +5

Mai nella breve storia delle misurazoni dei poli magnetici era successa una cosa simile e cioe’ una controinversione del nord emisfero, nord emisfero che da negativo è passato a positivo per poi ritornare ancora negativo solo dopo pochi mesi. Siamo di nuovo con una stella monopolare con polo sud e polo nord entrambi negativi.
Anche il campo magnetico globale ha regredito passando da +7 a +5.
polarfields
Dunque abbiamo un campo magnetico che oltre ad essere molto debole, è anche monopolare e completamente disgregato.
Immaginando che il CM solare sia di grandezza costante ,se è disgregato come quello attuale le interazioni elettromanetiche risultano sempre piu deboli al suo interno.
La persistente debolezza dovuta alla disgregazione porterà nel medio/lungo periodo alla completa dissoluzione del CM con conseguente collasso. I tempi non li conosciamo, ma visti gli ultimi risvolti non dovrebbe mancare molto, anche perche’non e’ da escludere che l’intero CM possa controinvertire tornando di nuovo negativo (opzione che determinerebbe il collasso immediato per effetto della sovrapposizione di cicli con polarità opposte determinandone l’annullamento reciproco).
Si tratta dunque di una situazone davvero complessa e delicata che secondo me poco ha a che vedere con i minimi dei secoli passati (mia personale opinione).
Molti esperti provano ad accostare questo minimo a quelli dei secoli passati (in primis Maunder e Dalton): io ci andrei molto piano, nel senso che la tecnologia attuale ci permette di conoscere tante cose che i nostri antenati neanche si sognavano!!! Inoltre i conteggi attuali grazie alla migliore strumentazione sono di gran lunga ‘gonfiati’ e fare accostamenti con i cicli del passato e’ fuorviante.
Il mio personale consiglio è’: step by step…. con i piedi sempre per terra, anche se non posso nascondere che stiamo vivendo un momento a dir poco emozionante…..

GIORGIO
SOLAR ACTIVITY

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...