24 luglio 2014 - 20:00 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

(NaturalNews) Lunedi, 23 June, 2014

Quando le aziende farmaceutiche vengono colte in fragrante nel falsificare dati sugli studi clinici, nessuno più si sorprende. Quando i produttori di vaccini camuffano i loro campioni umani con anticorpi di genere animale, assicurandosi così che i loro vaccini vadano bene, noi tutti capiamo che è il modo sicuro per fare affari: per cui, mentire, imbrogliare e ingannare violando la legge.

Ora, in quella che potrebbe essere la più grande frode scientifica mai scoperta, la NASA e il NOAA sono stati colti in fragrante alterare i dati storici delle temperature, per far apparire il “cambiamento climatico una realtà”. Questa constatazione è originariamente documentata sul sito di Real Science. (4)

Ora sappiamo, che i dati storici delle temperature degli Stati Uniti continentali sono state deliberatamente alterate dagli scienziati della NASA e del NOAA, in un tentativo politicamente motivato per riscrivere la storia e rivendicare il Global Warming, mostrando così una tendenza al rialzo delle temperature degli Stati Uniti. I dati mostrano in realtà, che siamo in un trend di raffreddamento e non in una tendenza al riscaldamento delle temperature.

Tutta questa storia, ha iniziato a circolare in tutto il mondo e su tutti i mezzi di comunicazione, come nel “The Telegraph now reporting” (1)
NOAA’s US Historical Climatology Network (USHCN): Sono stati ‘sostituiti’ i record delle temperature reali con i dati ‘creati’ dai modelli al computer.”

Poiché l’attuale record storico delle temperature non si adatta al delirante, ipotetico e apocalittico Global Warming in corso oggi sulla scena politica, i dati sono stati semplicemente modificati utilizzando “modelli di computer” per poi essere pubblicati come dato di fatto.

ECCO LA PROVA DELLA FRODE SUL RISCALDAMENTO CLIMATICO!

Questo sotto, è il grafico delle temperature statunitensi pubblicato dalla NASA nel 1999. Come potete vedere, mostra le temperature più alte realmente verificate nel 1930, seguita da una tendenza al raffreddamento fino al 2000.

US-Temperature-Chart-Before 1
L’autenticità di questo grafico non è in discussione. E’ stato pubblicato da James Hansen sul sito web della NASA. (2)

In quella pagina, Hansen ha anche scritto, “L’evidenza empirica non si presta molto al supporto che il clima sia diretto precipitosamente verso il caldo più estremo e verso la siccità.”

Tuttavia, dopo che l’amministrazione Obama è entrata in carica, ha iniziato a far pressioni amplificando il Global Warming per scopi politici. In quello stesso momento la NASA modificava i dati storici, al fine di invertire la tendenza al raffreddamento, mostrando invece una tendenza al riscaldamento globale. Ciò è stato realizzato utilizzando un modello di computer climatico, che semplicemente ha formulato dati che gli scienziati volevano far apparire, invece di quello che avveniva realmente nel mondo reale. Utilizzando gli stessi dati presenti nel grafico mostrato sopra (con pochi anni di dati aggiuntivi dopo il 2000), la NASA è riuscita a distorcere il grafico per descrivere l’aspetto del riscaldamento globale.

US-Temperature-Chart-After-v2 2
L’autenticità di questo grafico non è in discussione. Si può trovare ora sui server della NASA.

Questo nuovo grafico modificato, mostra i dati storici, in particolare il calore e la forte siccità sperimentata nel 1930, sono ormai stati sistematicamente soppressi per farli apparire più freddi di quello che realmente erano. Allo stesso tempo, i dati delle temperature dal 1970 al 2010 sono risultate fortemente esagerate per farle apparire più calde di quello che fossero in realtà.

Questo è un chiaro caso di frode scientifica in corso su grande scala, al fine di ingannare il mondo intero sul Global Warming.

ANCHE I DATI EPA CONFERMANO LA BUFALA DEL GLOBAL WARMING!

La cosa ancora più interessante, è che anche i dati dell’EPA indice “Heat Wave” sostengono ulteriormente il concetto che gli Stati Uniti erano molto più caldi nel 1930 di quanto lo siano oggi.

Il grafico che segue, pubblicato sul sito EPA.gov, mostra chiaramente che le ondate di calore di oggi sono molto più limitate e meno gravi rispetto a quelle del 1930. Infatti, le apparenti ondate di calore “estreme” degli ultimi anni, non sono peggiori di quelle dei primi del 1900 o del 1950.

Heat-Wave-Index-1895-2013 3

LE PRATICHE AGRICOLE MIOPI CAUSANO PIU’ GLOBAL WARMING CHE LA CO2!

Guardando l’ultimo grafico, ci si potrebbe chiedere come le altissime temperature del 1930 siano nate. Stavamo rilasciando troppa CO2 dalla combustione di combustibili fossili?

No! L’intero episodio di quel massiccio riscaldamento con annessa siccità, fu causata da tecniche agricole convenzionali, con la continua deforestazione, l’avvelenamento dei terreni con sostanze chimiche e l’aumento indiscriminato dei terreni resi coltivabili in grandi superfici. La mancanza di boschi che trattengono l’umidità, le aree che un tempo erano fiorenti pianure, praterie e foreste sono diventate zone disertiche. Improvvisamente, gli effetti del raffreddamento dato dall’umidità, la traspirazione degli ecosistemi vegetali è stata persa, causando temperature sempre più estreme incrementando la siccità.
Pratiche agricole miopi, in altre parole, hanno davvero causato “un riscaldamento”, mentre un ripristino di un ecosistema più naturale ha invertito la tendenza raffreddando la regione.

IL RIMBOSCHIMENTO E’ LA RISPOSTA!

Questo ci porta ad una soluzione semplice e ovvia a tutto questo. Se si vuole raffreddare il pianeta, si devono concentrare gli sforzi sul rimboschimento. Se si desidera mantenere l’umidità e mantenere in vita i vostri terreni, avete bisogno di diversi ecosistemi a base vegetale, non campi dove si eseguono esclusivamente operazioni di monocoltura.

Le foreste agiscono come spugne, assorbendo l’acqua piovana che poi rilasciano lentamente idratando di nuovo l’atmosfera e mantenendo i livelli di umidità abbastanza alta da supportare tutto l’ecosistema, con la nascita di ulteriori arbusti e piante. Quando le foreste vengono eliminate, come è stato fatto in tutto il mondo per fare spazio all’agricoltura meccanizzata, si alza in modo efficace la temperatura eliminando così la ritenzione della natura e i sistemi di raffreddamento.

L’agricoltura industrializzata, in altre parole, è già stato storicamente dimostrato che aumenta drasticamente le temperature continentali e riscalda le regioni. Allora perché la Casa Bianca non mette in guardia il mondo sui pericoli dell’agricoltura industrializzata?

Risposta: Perché non realizza tutto ciò che è politicamente importante per questa amministrazione. E’ molto più importante utilizzare la strategia del panico sul riscaldamento globale e chiudere le centrali a carbone pulite, (le centrali a carbone negli Stati Uniti sono di gran lunga più pulite di quelle della Cina) riducendo la popolazione in uno stato di obbedienza servile attraverso tattiche intimidatorie e apocalittiche.

Le fonti di questo articolo:
(1)http://www.telegraph.co.uk/earth/environment/10916086/The-scandal-of-fiddled-global-warming-data.html

(2)http://www.giss.nasa.gov/research/briefs/hansen_07/

(3)http://data.giss.nasa.gov/gistemp/graphs_v3/Fig.D.gif

(4)http://stevengoddard.wordpress.com/2014/06/23/noaanasa-dramatically-altered-us-temperatures-after-the-year-2000/

Fonte originale
http://www.naturalnews.com/045695_global_warming_fabricated_data_scientific_fraud.html

ENZO
ATTIVITA’ SOLARE

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...