7 giugno 2016 - 7:00 am Pubblicato da

ATTENZIONE

A CAUSA DI UN NOSTRO ERRORE, NEL TITOLO È STATO SCRITTO GUATEMALA, IN REALTÀ SI TRATTA DELL’ARGENTINA

Mendoza

CHIEDIAMO SCUSA PER L’ERRORE


Secondo il Segretario di Governo di Las Heras, Raul Villafane, l’ultima volta che nevicò così abbondantemente fu 30 anni fa. La tempesta di neve ha provocato interruzioni di corrente e la rottura di molti rami, ma fortunatamente al momento è stato registrato un solo lieve infortunio.

Di Radio MDZ – 4 giugno 2016

57516f68933d9_798_451!

Il Segretario di Governo del Dipartimento di Las Heras, Raul Villafane ha riferito che il “Brainstorming” (MDZ Radio), situazione attuale che è presente tra le montagne, è il prodotto di una forte tempesta di neve che ha lasciato al suolo fino a 4 metri di neve.

Secondo il funzionario comunale, l’area di influenza della contingenza operativa è da Uspallata alla bocca del tunnel, dove sono state colpite più di 10.000 persone, compresi i lavoratori e i residenti della zona. Uspallata, Polvaredas, Punta de Vacas, Lost World, Penitentes, Puente del Inca e Las Cuevas, sono tutte le città che sono state colpite da intense nevicate.

Villafane ha riferito che l’accumulo a Nívea varia tra i 35 cm e i 4 metri e mezzo di neve a Las Cuevas, ma fortunatamente la tempesta si è fermata intorno alle due del pomeriggio e oggi splende il Sole.

30 anni fa non nevicava così, ha riferito Villafane.

Tra i compiti prioritari svolti dal comune, per assistere i residenti locali, sono state le potature, le linee di riparazioni elettriche (in collaborazione con la società energetica e il governo provinciale).

“In alcune zone gli abitanti sono rimasti isolati. Nella città di Mendoza nessuno sale e scende”, ha detto il funzionario commentando che, mentre essi sono stati in grado di raggiungere Potrerillos, pattuglie di soccorso hanno fatto accesso a Puente del Inca.

Fonte: MDZ Radio

Enzo
Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...