GRANDI FLUSSI PIROCLASTICI SUL MONTE SINABUNG, INDONESIA

Una nuova serie di moderate eruzioni sul Monte Sinabung, grande vulcano indonesiano, ha prodotto grandi flussi piroclastici il 12 e il 13 giugno 2015, esattamente dieci giorni dopo che le autorità avevano alzato il livello di allerta al più alto (4/4) ordinando l’evacuazione di tutte le persone che vivono nel raggio di 7 km. I media riferiscono che alcune persone ignorano questo divieto ufficiale e rifiutano di andarsene dalle proprie case.

Al 2 giugno, la cupola di lava del Sinabung era cresciuta di volume, raggiungendo più di 3 milioni di metri cubi e proseguendo ad un ritmo di 100.000 metri cubi al giorno.

Piccole e moderate eruzioni accompagnate da flussi piroclastici hanno raggiunto un’altezza di 1,3 km osservati durante la scorsa settimana fino a venerdì 12 giugno con nuove tra moderate e forti eruzioni innescando grandi flussi piroclastici ed eruttando cenere vulcanica che ha ricoperto le aree circostanti.

Il PVMBG (Volcanology and Geological Disaster Mitigation Center) ha riferito che l’eruzione di venerdì ha avuto luogo alle 10:42 ora locale (03:42 UTC) ed è durata per circa 10 minuti.

2015-06-14_172529

 

Wendy Cahya di PVMBG  ha riferito che i flussi piroclastici di venerdì hanno raggiunto i 3 km (2 miglia) a sud del vulcano, mentre la cenere vulcanica ha raggiunto fino a 500 metri oltre il cratere e dirigendosi poi verso est.

La cenere prodotta da questa eruzione, ha ostacolato le attività di coloro che vivono nelle aree che si trovano a nord del vulcano, in particolare nella città di Berastagi, una popolare destinazione turistica che si trova a 30 km dal cratere. “La metà della città è stata ricoperta di cenere dal vulcano”, ha poi aggiunto Cahya al Jakarta Post, sempre nella giornata di venerdì. Da Sabato sera ora locale, sono state registrate 11 valanghe di cenere calda.

Nella conferenza sull’eruzione emessa alle ore 14:08 UTC di Sabato 13 giugno, la Darwin VAAC ha riferito che il livello di cenere vulcanica calda è ancora presente nella zona. Alle ore 11:00 UTC del 13 giugno, la cenere vulcanica ha raggiunto i 4,2 km d’altezza slm, con estensione di 3 km verso SE.

PVMBG ha riferito che sono possibile ancora eruzioni esplosive in qualsiasi momento.

2015-06-14_173854

2015-06-14_174010

I pennacchi bianchi sono aumentati fino ad un massimo di 1 km sopra il cratere, e incandescenti colate di lava sui fianchi del vulcano per 2 km a S e SE dal 5 giugno al 10, ha riferito PVMBG. Flussi piroclastici hanno viaggiato da 0,7-1,3 km nel cammino giornaliero sulle sponde di S e SE. Pennacchi di cenere da flussi piroclastici sono saliti più alti di 1 km durante il 05-6 giugno e il 10 giugno.

 

Enzo
Attività Solare