Grafico dell’EPA mostra periodi più caldi nel passato, insieme con livelli di CO2 più elevati

Grafico dell’EPA mostra periodi più caldi nel passato,
insieme con livelli di CO2 più elevati

Di Ray Kraft IceAgeNow (USA)

Fonte: epas own graph shows warmer periods in the past

26 Settembre 2015 – Traduzione a cura di Mauri Sesler (scientific translator)

WarmingCoolingCycle_vs_CO2-800Kyrs-From_EPA

Ecco un esempio che proviene dalla Statunitense Environmental Protection Agency (EPA) che mostra 11 cicli di riscaldamento e di raffreddamento globale nel corso degli ultimi 800.000 anni, in un intervallo di temperatura di 30 gradi.

Si noti che i livelli di CO2 sono andati su e giù altrettanto drammaticamente come la temperatura. Le epoche fredde tendono ad essere molto più lunghe, mentre le ere calde sono molto più brevi, con curve molto ripide di riscaldamento, seguite da un raffreddamento molto brusco.

Molti delle inclinazioni di riscaldamento / raffreddamento sono quasi verticali, vale a dire, un riscaldamento molto veloce e un raffreddamento altrettanto veloce.

Si noti che nel corso degli ultimi 450.000 anni, ci sono state quattro ere che sono state calde o più calde di adesso.

Certo, 100 anni fa, quando abbiamo inventato l’automobile, tutte le cause naturali che hanno causato tutte queste forti oscillazioni nei livelli di CO2 e della temperatura globale negli ultimi 800.000 anni si sono magicamente interrotte, e ora noi esseri umani, siamo la sola e unica causa di qualunque riscaldamento globale, raffreddamento globale, cambiamento climatico, condizioni meteorologiche estreme, stiano avvenendo adesso!

LMAO! – “Laughing my ass out”, “Rido a crepapelle, a non finire”

Ora, prendete un regolo, un righello, una busta, qualunque cosa, e piazzatela lungo il grafico sulla linea “0”. Noterete che solo il 5% degli ultimi 800.000 anni sono stati al di sopra della linea 0 (più caldo), mentre il 95% è stato al di sotto (più freddo), fino a 20 gradi più freddo.

Se i cicli illustrati in questo grafico del Governo Statunitense / EPA continuano, è una quasi certezza che in un futuro geologicamente prossimo possiamo aspettarci di vivere un rapido, forse un catastroficamente rapido, raffreddamento globale.

E se i cicli illustrati continuano, possiamo aspettarci che la prossima era di raffreddamento globale, la prossima era glaciale, duri decine di migliaia di anni.

E allora ci ritroveremmo a guardare indietro, nostalgici per i perduti giorni del buon vecchio Riscaldamento Globale!

Nota di Robert Felix:

Posizionate la stessa busta verticalmente sul grafico e vedrete che i picchi di emissioni di CO2 sono venuti dopo i picchi di riscaldamento.

Questa è la prova, dai dati propri della Environmental Protection Agency, che l’aumento dei livelli di anidride carbonica sono il risultato del riscaldamento, non la causa.

E’ un ciclo, è un ciclo, è un ciclo, e gli esseri umani non ne sono per niente responsabili!

Ora torniamo a Ray Kraft:

Come sapete, il principio essenziale della filosofia della scienza è il principio di contraddizione… una teoria è accettata come vera solo quando non può essere contraddetta.

Il ruolo proprio dello scienziato che pratica la scienza è quello di vedere se una teoria può, o non può, essere contraddetta.

La teoria, ipotesi dell’AGW (Riscaldamento Globale Antropogenico), è che i combustibili fossili hanno provocato / stanno causando un riscaldamento globale, cambiamento climatico unico e senza precedenti.

La domanda dovrebbe essere, è il riscaldamento / cambiamento climatico del secolo scorso, da quando abbiamo iniziato a bruciare enormi quantità di combustibili fossili, davvero unico? – – Al di fuori dei parametri del cambiamento climatico storico – – La risposta ovvia, quando guardiamo agli ultimi milioni di anni o cinquanta milioni di anni o 500 milioni di anni di cambiamenti climatici è, no, è ben all’interno dei parametri storici.

In realtà, è molto moderato, anche banale, rispetto ai parametri storici.

Il clima è stato sia più caldo, e più freddo, molto più caldo, e molto più freddo, molte volte, prima di adesso.

La conclusione è, o dovrebbe essere, ovviamente che il cambiamento climatico del secolo scorso non è unico, e quindi l’ipotesi dell’AGW è falsa.

Ha dell’incredibile che così tanti scienziati si siano apparentemente dimenticati di come si pratica la scienza e abbiano cominciato a salivare come cani Pavlov quando qualcuno dice “cambiamento climatico”

Credo che sia a a causa del tintinnare dei soldi sul tavolo.