Gli scienziati tedeschi prevedono un secolo di raffreddamento globale

Da: http://www.principia-scientific.org/german-scientists-predict-a-century-of-global-cooling.html#.UrtHToeLf04.twitter

Scritto da Cliff Harris, cdapress.com

Due scienziati tedeschi, Horst-Joachin Luedecke e Carl-Otto Weiss dell’Istituto europeo per il clima e l’energia, dicono che “due cicli climatici naturali si combinano per abbassare le temperature globali nel corso del prossimo secolo.”

Hanno aggiunto, “entro il 2100, la temperatura di questo pianeta si immergeranno ai livelli osservati alla fine della ‘Piccola Era Glaciale’ nel 1870.”

Questi ricercatori hanno utilizzato i dati storici che descrivono temperature così come stalagmiti della grotta per mostrare un ricorrente ciclo solare di 200 anni chiamato Ciclo DeVries.

Sono altresì presenti nei loro studi una consolidata di 65 anni Atlantico e Oceano Pacifico ciclo di oscillazione del riscaldamento che si è verificato dal 1870 e presto passare a un ciclo molto più fresco delle temperature della superficie del mare, in altre parole, più freddo ‘La Ninas ‘e meno caldo’ El Ninos ‘.

L’attività solare è un’area di prova che gli scienziati hanno utilizzato per decenni nella previsione sia il riscaldamento globale e il raffreddamento globale. Bassa attività delle macchie solari è stato collegato alla ‘piccola era glaciale’ tra il 1350 e il 1870. Le recenti periodi più caldi sono stati associati con molto maggiore del normale attività solare.

Ma, nonostante l’attuale fase delle macchie solari ‘maxima’, che è stata più debole del normale, abbiamo visto una serie di durissime stagioni invernali in entrambi gli emisferi negli ultimi anni, soprattutto in Europa e Asia.

Già questo freddo pungente 2013-14 stagione invernale, abbiamo visto bufere di neve killer e temperature dell’aria reali minus-40 gradi con fattori di wind-chill di meno-55 gradi sul Parco nazionale del Montana Glacier all’inizio di questo mese. Il mio gas e bolletta elettrica che ho ricevuto questa settimana era vicino a $ 300.

Altrove tutto il pianeta, è stato uno degli inverni più freddi e nevosi in 200 anni in parti del Sud America tra giugno e agosto. Alcune stazioni meteo nel nord Argentina e Paraguay hanno visto le loro prime nevicate misurabili lo scorso luglio a memoria d’uomo. Questo mese di luglio ha visto altresì la temperatura più fredda mai sulla terra in Antartide, un incredibile minus-135,8 gradi Fahrenheit.

Negli ultimi 10 giorni, a partire da questo Venerdì 20 Dicembre scrittura, Cairo, Egypt ha visto la sua prima nevicata misurabile in più di 100 anni. Le sue cupole e minareti sono stati rivestiti con una rara copertura di neve, un quadro di bellezza dell’inverno. Bambini di tutte le età avevano battaglie a palle di neve nelle strade del Cairo con ghiaccio, invece di proiettili, molto più divertente per non dire altro. Immaginate di vedere le Piramidi e la Sfinge coperto di neve!

Campi profughi siriani in Giordania hanno visto i loro ripari fragili crollate dalle pesanti nevicate. Le nevi di Gerusalemme erano il più pesante in 60 anni, più di tre metri di profondità in alcuni punti. Centinaia sono stati bloccati nei veicoli su strade impraticabili. Principale, Nir Barkat di Gerusalemme, chiamato bufera di neve pesante raro, “uno tsunami di neve.”

Quali sono le prospettive meteorologico nel 2014 è chiunque congettura.

NORTH IDAHO METEO REVISIONE ea lungo raggio PROSPETTIVE

Ho scritto questa recensione meteo Nord Idaho in una fredda, innevata Sabato mattina, 21 dicembre, il primo giorno ufficiale della stagione invernale.

Le temperature fredde era un 24 gradi alla mia stazione sul giocatore Trazione alle ore 10 Più di tre centimetri di neve farinosa ricopriva il paesaggio, un last minute regalo dalla partenza stagione autunnale delle piogge in gran parte del 2013. Kevin Cooper doveva arare il mio passo carraio per la prima volta in questa stagione.

Per saperne di più dal climatologo, Cliff Harris: www.cdapress.com

Traduzione eseguita da Traduttore Google

 

  • e quelli americani? sono ancora rimasti al riscaldamento globale? ahah

     
  • Io sto pregando fortemente che non sia così…e da quello che leggo su siti e riviste specializzate non è detto appunto che sia così…poi dipenderà anche dai posti…comunque una cosa è sicura…mi sposterò nel mondo inseguendo il caldo…non il tiepido….il torrido…viva i 40° gradi…e speriamo che ai gufi del freddo il gelo venga solo a casa loro…

     
    • Al sole non si comanda, ma il futuro non sembra essere dei più rosei, lo dimostra già che siamo nel ciclo più debole degli ultimi 100 anni, e a dirlo è proprio la NASA, che nel 2006, uscì con la sua previsione catastrofica del ciclo 24, come il più forte di sempre! L’attività magnetica attuale è molto blanda, e il tutto è destinato a calare ulteriormente, visto che entreremo nel percorso che ci porterà al minimo solare del ciclo 24. Andrea

       
    • lo so…ma altre fonti che sembrano comunque attendibili dicono diversamente….nel senso che non ci sono queste certezze perchè l’effetto serra costituirà un fattore non facilissimo da prevedere….ma ho una domanda…che significherebbe una piccola era glaciale? Che ci sarebbe freddo sempre dovunque? io per esempio se così fosse mi trasferisco subito ai tropici…farà freddo anche li o solo un abbassamento lieve delle temperature medie annue?

       
    • Non è dato saperlo con certezza, possiamo dire che attualmente il GW ha rallentato la corsa, e siamo ormai da quasi 8 anni con un’attività solare debole, rispetto ai cicli passati. Il tutto è da capire nei prossimi anni, soprattutto da come sarà il prossimo minimo solare… Andrea

       
  • Potrebbe anche esistere… ma non per causa antropica…

     
    • quindi esiste il riscaldamento globale?

       
    • No esistono le onde planetarie, il vortice polare è posizionato con i suoi massimi in Canada, ed essendo molto compatto, l’Europa non sta avendo inverno, causa una circolazione zonale, nessun scambio di meridiani (freddo-caldo) Andrea

       
    • il mio era un commento ironico , all’articolo sopra

       
  • Grazie davvero per le informazioni!

     
  • c’è chi dice è una bufala chi è vero dati certi ci vogliono non fantasie 🙂 e qui mi sa qno ci specula a dire stronzate ancora

     
  • Che scoperta. e’ una vita che pubblicate le stesse cose.