Freddo, freddo e ancora freddo!

Tre brevi articoli dal blog iceagenow.info…

Traduzioni a cura di Mauri Ses

 

Finlandia – L’Estate 2015 è sul punto di diventare la più fredda fra quelle statisticamente registrate

ranta, rusketus, helle

28 Luglio 2015 – http://iceagenow.info/2015/07/finland-summer-2015-poised-to-be-coldest-on-record/

“Il mercurio ha superato i 20° C così raramente quest’anno che l’estate del 2015 si preannuncia come la più gelida in più di mezzo secolo di statistiche registrate dal Finnish Meteorological Institute (FMI) / Istituto Meteorologico Finlandese.

Questa estate, la temperatura ha superato i 20° C (68 F) nei punti di monitoraggio dell’FMI solamente per 37 giorni. Nella Lapponia finlandese, queste giornate si riducono a sole 19.

Di conseguenza, questa estate è già proiettata ad essere iscritta nei libri di storia come una delle più fredde fra quelle per cui esistono dati statistici, questo secondo le agenzie ufficiali per il monitoraggio climatico statunitensi e giapponesi.

http://yle.fi/uutiset/summer_2015_poised_to_be_chilliest_in_50_years/8188502

Grazie a Riku Ilvonen per questo link

 

Australia – Il freddo uccide in maniera del tutto anomala un elevato numero di agnelli

Schermata

28 Luglio 2015 – http://iceagenow.info/2015/07/australia-cold-kills-abnormally-high-number-of-lambs/

Il tasso di mortalità è di quasi il 40 per cento.

Le temperature estremamente basse verificatesi la scorsa settimana nella parte meridionale del Nuovo Galles del Sud hanno provocato perdite significative di bestiame.

Il Dipartimento delle Industrie Primarie sta conducendo l’autopsia su un numero elevato in maniera anomala di agnelli appartenenti al suo gregge commerciale presso la stazione di ricerca Cowra.

Il tasso di mortalità è quasi al 40 per cento, ha affermato il dottor Gordon Refshauge, ricercatore.

Ha dichiarato di non aver mai visto prima una situazione del genere. “Il tempo è stato molto insolito per tutta la scorsa settimana”, ha detto Refshauge.

“Storicamente, in tutta la mia esperienza qui alla stazione di ricerca, ho assistito alla morte solo del 2 o dell’1 per cento di agnelli a causa dell’esposizione al freddo.

“Finora siamo a quasi il 40 per cento.

“E’ un cambiamento significativo. Il tutto è piuttosto anomalo.”

http://mobile.abc.net.au/news/2015-07-23/lamb-mortality-after-the-snow/6640748

Grazie a Kingbum per questo link

 

Perù – Il freddo uccide 42 persone

huanca-Noticia-18271

27 Luglio 2015 – http://iceagenow.info/2015/07/peru-cold-kills-42-people/

Ed ispira malinconia la condizione dei poveri animali, i cui pascoli sono coperti di ghiaccio.

Le città più colpite sono Pampa, Acobamba e la capitale, che hanno subito diverse settimane di gelo terribile che ha raggiunto temperature fino a meno dieci gradi centigradi.

Secondo Consuelo Castro Salazar, direttore regionale della Sanità di Huancavelica, il freddo intenso ha ucciso 35 adulti e 7 bambini sotto i cinque anni.

La morte degli Alpaca

Inoltre, sono migliaia gli alpaca che stanno subendo le ingiurie del gelo. Da gennaio ad oggi sono 24000 i cuccioli che sono morti a causa del ghiaccio che ricopre i pascoli e il cibo è molto scarso per gli animali.

Paco Antonio Quispe, 75 anni, ha dichiarato che le gelate sono più intense quest’anno rispetto agli anni precedenti. Con grande dispiacere deve assistere alla morte dei piccoli alpaca, uccisi a causa delle basse temperature, dalla sua piccola stanza situata vicino alla città di Santa Ana, nella provincia di Castrovirreyna a Huancavelica.

Una lastra di ghiaccio è distesa sui campi e le case e ricopre le mangiatoie degli animali. Le città di Huancavelica, Pampa, Acobamba, Yauli, Lircay, Huando, sono le più colpite.

Questo è solo l’inizio, perché il freddo continuerà fino ad agosto e la prima settimana di settembre.

“La regione sta acquistando medicine e rifugi per gli alpaca, il governo regionale di Huancavelica sta installando capannoni per offrire rifugio agli alpaca, ma il gran numero di agricoltori che ci sono ci impedisce di fornire aiuto a tutti”, dice Saul Ramos, direttore regionale per i “camelidos” a Huancavelica.

http://larepublica.pe/impresa/sociedad/18271-en-huancavelica-42-personas-perdieron-la-vida-por-aumento-de-las-heladas

Grazie ad Argiris Diamantis per questo link