X FLARE 1.2 AR 1944

Come ci si attendeva, la regione 1944, ha generato un X flare 1.2, proprio nel momento in cui era nella posizione più geo-effettiva.

Il flare si posiziona al 21° posto dei flares più forti del ciclo 24. La cosa che però lo contraddistingue dalla maggior parte, è che è avvenuto proprio fronte Terra, quindi le conseguenze saranno più dirette..

Un X flare di questo livello, non si registrava dal 5 Novembre 2013, X 3.3 prodotto dalla regione 1890.

June-GrAcnseth-Pan-Aurora-19122013BPL_1_1387532550_lg

Anche il grafico degli x-ray, mostra l’impennata, ed è ancora in atto la discesa a livello M!

Xray

Dalle prime immagini una CME sembra essere stata generata, ovviamente è diretta verso la Terra, ancora troppo presto per capire le tempistiche di arrivo della nube di plasma, si stima comunque una velocità di 1064 km/s

ch

In attesa di informazioni più dettagliate…

Andrea

 

  • ragazzi tempo fà ci si aspettava l’arrivo di flare potenti….forse sono questi..chissà

     
  • ..io ho di nuovo senso di nausea, vertigini e brividi. Io dico sono le radiazioni, infatti quelli che fanno la “chemio” hanno gli stessi sintomi.. anche altre persone che conosco ne soffrono e vanno a periodi.

     
    • principio d’influenza mi sa.. 🙂

       
    • No, niente influenza, pensa che è rarissimo persino che mi venga un raffreddore. L’influenza è una cosa completamente diversa dai sintomi che si accusano con le radiazioni e sono sempre gli stessi, specifici, lo so perché mia zia è morta di cancro e ne ha avuti tre susseguiti nell’arco di 20 anni.

       
    • Il tronco dei pini che si piega come una liquirizia di gomma ne sono un altra prova inconfondibile, infatti le radiazioni dirette provocano l’impoverimento del sistema immunitario ( che riduce fortemente le difese dell’organismo) e la deformazione genetica. L’erba verde che anche in inverno abbiamo qui al nord che si alza anche di mezzo metro ( piu’ che in estate) è un altra caratteristica delle zone della terra che ricevono le radiazioni in modo costante vista la posizione geografica ( zone equatoriali).

       
  • Uscita la simulazione dell’impatto da CME, si prevede una tempesta geomagnetica G2, con il massimo il giorno 9 Gennaio, ed un livello K a 6. Danni possibili ai sistemi energetici posti ad alte latitudini, perdita momentanea del controllo automatico delle operazioni spaziali, disturbi alle radio che trasmettono in alta frequenza, con possibili aurore anche a 55° N. http://www.solarham.net/archive/jan7_2014_stream.gif Andrea

     
    • nube di plasma uscita a quasi 2000 km/sec ?

       
    • Solarham da ancora 1064 km/s con evento type II. Andrea

       
    • Spaceweather live.. A good portion of the cloud is however Earth-directed. It is estimated that the shock wave left the Sun at a speed close to 2.000km/s. Che oscillazione avrà la magnetosfera! Andrea

       
    • meno male..si fa per dire 🙂

       
    • SW a 286.8 under 300 km/s, potrebbe schizzare a 700! Andrea

       
    • speriamo che dopo i flares di ieri abbia smaltito un po d’energia e se ne stia relativamente tranquilla il tempo di portarsi in posizione più defilata incrociando le dita.

       
    • Anche se temo che proprio quando sarà in posizione defilata regalerà un grosso flare, non c’è 2 senza 3. Dico questo perchè la AR 1936 e la 1947 quando sono arrivate in quella posizione si sono “sfogate”, come se ci fosse una sorta di angolatura planetaria..vedremo. Andrea

       
  • sono probali altri brillamenti classe X nelle prossime ore.Giorgio

     
  • Head Shot !

     
  • Chiedo gentilmente un chiarimento da profana: per conseguenze intendi disturbi alle apparecchiature elettriche o al campo magnetico terrestre e quindi terremoti?

     
  • e come per il lungo flare M4 dell’altroieri di nuovo “collaborazione” tra la mastodontica 1944 e la minuscola 1943, alleanza diabolica!