13 luglio 2014 - 20:33 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

12 luglio 2014

Negli Urali, l’estate fredda ha stabilito un nuovo record: nelle regioni di Chelyabinsk e Sverdlovsk ha nevicato. Gli utenti del social network hanno pubblicano decine di incredibili foto dove si evidenzia il fenomeno atmosferico.

2014-07-13_211036 foto 1

Alla vigilia i meteorologi russi del centro Idrometeorologico hanno emanato una circolare con gli avvisi di gelo e nevicate possibili nella regione di Orenburg. I meteorologi di Chelyabinsk si aspettano “grandinate” nelle aree montane. La realtà è invece stata sorprendente: innevati piante, foglie verdi, strade e città.

2014-07-13_211155 foto 2

Secondo Chelyabinsk “First regionale” la neve giaceva a Zlatoust e Satke. Nella zona mineraria, mentre la temperatura è scesa a 3-5 gradi. Gli abitanti della zona affermano che non era grandine quella caduta, ma fiocchi di neve reali e ben visibili.

MOE, a causa del maltempo Ural’tsev, raccomanda di non viaggiare con mezzi privati e di prestare attenzione restando all’aria aperta, riferendo tutti gli incidenti sul numero unico di emergenza “112”.

2014-07-13_211221 foto 3

I Meteorologi prevedono negli Urali un riscaldamento la prossima settimana.

Una “buona notizia” ci ricorda che tale anomalia si è verificata già nella storia degli Urali. Ad esempio, la prima data del primo gelo era stata registrata l’8 luglio 1949 nel villaggio di Toucan (ora Bashkortostan). Lo stesso giorno, ma nel 1960 ha segnato il primo gelo a Ivdel e nel 1963 a Nizhny Tagil, nella regione di Sverdlovsk.

http://www.newsru.com/russia/13jul2014/leto.html

ENZO
ATTIVITA’ SOLARE

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...