Crolla il contenuto di calore dell’Atlantico Settentrionale!

FREDDOFILI.IT: L’andamento delle temperature dell’Atlantico Settentrionale, come oramai sappiamo, sono influenzate dal ciclo periodico dell’AMO, Oscillazione nord atlantica, che vede un’alternanza di aumenti e diminuzioni della temperatura oceanica nell’arco di parecchi decenni.

Si è sostenuto che il mancato riscaldamento globale degli ultimi 17 anni sia dovuto ad un assorbimento da parte degli Oceani del surplus di calore generato dalla CO2, e questo avrebbe stabilizzato, per il momento, le temperature atmosferiche, in attesa che questo calore venga liberato innalzandole pesantemente.

In particolare si è sostenuto che sia l’Atlantico Settentrionale ad assorbire gran parte di questo surplus termico.

In realtà, il grafico sottostante, che mostra le temperature fino a 700 metri di profondità sull’Atlantico Settentrionale tra 45° e 60°N di latitudine, e 60° e 10° W di longitudine, mostra una netta diminuzione delle temperature negli ultimi dieci anni, dopo un picco nel 2005.

Tali temperature si stanno riportando piano piano ai valori negativi degli anni compresi tra il 1970 ed il 1995.

E’ forse questo il motivo per il quale i ghiacci dell’Artico stanno recuperando le loro posizioni perdute da diversi anni…

Resta, dunque, il “mistero” del surplus di calore scomparso, visto che al momento non ci sono teorie attendibili che ne spieghino la sparizione negli ultimi 17 anni, periodo nel quale si è avuto un grande aumento della quantità di gas serra.

16 set 14 las555

Fonte Web: http://freddofili.it/20/09/2014/crolla-il-contenuto-di-calore-dellatlantico-settentrionale/

 

  • Quindi ciclo AMO già tornato negativo .. dal grafico postato in articolo così sembra .. valori già sotto lo 0 .. :O

     
  • alberto

    Chissa qunto durera’ ancora lapausa interPEG?

     
  • alberto

    Oggi navigando per le pagine web ho trovato che in passato gli inverni erano molto piu freddi di ora,forse e’ ora che non é normale?http://it.m.wikipedia.org/wiki/Inverni_freddi_in_Europa_dal_XV_secolo

     
    • No ti sbagli quelli erano inverni da PEG il periodo + freddo dell’ olocene, che coincidono con il minimo di maunder, dalton ecc, prima di questo periodo il clima era + caldo.Ora abbiamo un sole che stà ripercorrendo quei minimi, con le dovute distinzioni.Veniamo anche da un periodo in cui il nostro sole( ciclo 19/20/21/22/23), negli ultimi secoli non è mai stato così forte e, guarda caso anche tutti i pianeti del sistema solare ,hanno avuto un aumento termico, nell’ ordine di 2 gradi ed anche +

       
  • Sapete quando avremo inverni grandiosi in sede mediterranea!?? Campa cavallo

     
    • Beh scusa, non so dove abiti, ma io in pedemontana modenese , a parte l’ ultimo inverno, nei 5 prima di questo ho un accumulo medio nivometrico di cm 112, la mia media è di cm 55.Fai te

       
  • Saranno forse i vulcani a comandare durante la bassa att solare.

     
  • E in Europa centrale ?

     
  • Enzo scusa anche Europa del Sud?

     
  • Enzo scusa anche sud Europa?

     
  • Michele Campani

    Navigando alla ricerca di dati sulle temperature oceaniche ho trovato vecchie notizie riguardanti il progetto ARGO. Qualcuno può indicarmi un link che riporti dati aggiornati di questo sistema di misurazione?

     
  • Io ricordo sempre bastardi e lo scienziato russo peg a partire dall inverno 2014 / 15 chissà potrebbero aver ragione

     
  • Enzo, dimmi che fine ha fatto El Nino Strong, che doveva arrostirci tutti con un’Estate peggio del 2003 !!! 😉 Roberto

     
  • Secondo la teoria di Al Gore di Mann e degli ecoserristi, che secondo loro i ghiacci aumentano sempre di più perchè fa più caldo, ho voluto provare questa nuova teoria da me! Allora ho preso del ghiaccio dal freezer è l’ho messo nel forno acceso…. ma non mi è riuscito di produrne altro…. 🙁 Enzo

     
  • Corrente del golfo ormai morta?

     
  • The winter is coming.
    Cit. Famiglia Stark di grande inverno….
    🙂 🙂

     
  • Quando anche i ghiacci artici inizieranno la stessa corsa dell’antartico…. allora iniziate a preoccuparvi seriamente!! Enzo

     
  • E’ tutto collegato…. attività solare, oceani, atmosfera. Prepararsi in un prossimo futuro per un raffreddamento, specie per l’Europa e il nord America…. altro che GW! 🙂 Enzo

     
    • Paolo

      Scusa ma per l’innesco di un era glaciale mi sembra che l’orbita della Terra debba diventare molto più ellittica di come è oggi…mentre per una peg è sufficiente che il sole vada in quiete con quasi assenza di macchie solari e irradi l’1 per cento in meno. Ma siccome i famosi 12000 anni sono quasi al termine bisogna vedere se la prossima peg coincida con un inizio di maggiore ellittica il che potrebbe portarci una sorta di peg più forte di quelle verificatesi negli ultimi 12000 anni. Cosa ne pensi?