Come prevedevano il tempo i nostri nonni?

quadro-peg

Come prevedevano il tempo i nostri nonni?

In questo articolo vi racconto i metodi che si usavano per le previsioni meteo anni fa e, in alcuni casi, ancora oggi.

Per utilizzarne alcuni è necessario avere molto spirito d’osservazione,solo cosi se ne possono trarre risultati soddisfacenti.

Alcuni sono inapplicabili in città ma molti, invece, si possono utilizzare ovunque.

Tutti o quasi sappiamo che quando le rondini volano basse è indice di maltempo. In realtà, non sono le rondini a sentire il cambiamento atmosferico, ma le miriadi di moscerini che si avvicinano al suolo sentendo l’avvicinarsi di un temporale. E le rondini li seguono.

Ma vediamo di descrivere questi segni ed il significato che la tradizione attribuisce loro.

• Il fumo sale dritto verso l’alto-Bello.

• Il fumo scende verso il basso: maltempo.

• La cenere della stufa a legna rimane attaccata alla paletta: maltempo(neve)

• Passeri e fringuelli fin sulla porta di casa, o sul balcone-Neve

• Gli uccellini si affollano sugli alberi e gonfiano le piume come fossero intirizziti –Neve e bufera-

• I corvi si spostano verso sud-Bufera.

• Le mosche sono fastidiose-Pioggia

• Le formiche sono attivissime e invadenti-maltempo.

• Rosso al tramonto,probabile bel tempo

• Rosso al mattino il maltempo si avvicina.

• La luna ha l’alone- pioggia o neve.

• Molti funghi e pigne –Inverno nevoso.

• Molte nocciole- inverno nevoso.

• I calli fanno male-Maltempo.

• Le mucche leccano il muro della stalla-Maltempo.

• Le vecchie fratture delle ossa diventano doloranti-Maltempo

• Freddo ai piedi al naso ed alle mani-Neve.

• Forte appetito inusuale-Maltempo(soprattutto in autunno ed inverno)

• Se siete in montagna e la nebbia rimane bassa e ricopre la pianura-Bel tempo.

• Se la nebbia si alza-Cambia in peggio.

• Se dopo ore di pioggia o di neve gli uccellini si mettono a cantare sugli alberi, entro poco si rasserenerà e verrà il sole.

• Volpi e faine d’inverno si avvicinano molto alle case-Freddo intenso.

• Durante l’inverno migratori come le cesene si affollano nei frutteti e nei giardini-Neve.

• Guardare la direzione di provenienza del vento può essere un ottimo indicatore del tempo che verrà nelle ore successive.

• Anche il suono delle campane dei paesi lontani posti a est o a ovest (o sud o nord) rispetto a voi possono indicarvi il tempo che farà.(dipende dal luogo dove vi trovate)

• Scoiattoli e topolini sono estremamente attivi e fanno scorta di cibo-Maltempo(neve)

• I ricci si seppelliscono nei cumuli di foglie-Arriva l’inverno.

• Alcuni uccelli migratori indicano con un certo anticipo l’arrivo della primavera(capinera)

• Il gatto si gratta dietro le orecchie in modo insistente-Maltempo

• I piccioni sono irrequieti ma non si allontanano dai tetti-Maltempo

• Le anatre berciano e si tuffano spesso-Brutto

• Le faraone si appollaiano sugli alberi e gridano-Brutto

• Le galline razzolano e starnazzano nella terra –Brutto

• Se durante una nevicata la neve si stacca e cade dai rami probabilmente gira in pioggia.

Per concludere, vi riporto il più saggio e infallibile proverbio Veronese.

Quando il monte Baldo el gà el mantel o che fa bruto o che fa bel.

Le nocciole, ovviamente, non sanno se il prossimo inverno il tempo sarà nevoso, ma siccome fioriscono nei mesi di dicembre e gennaio abbisognano di bel tempo asciutto per “allegare”: di conseguenza, se l’inverno che precede la fruttificazione è stato bello è più probabile che il successivo, per compensazione, sia nevoso.

E’ quindi solamente un fatto probabilistico.

Se posso darvi un consiglio, non cercate di verificare tutti questi elementi ma concentratevi su quelli che vi sembrano più fattibili e osservate attentamente: vedrete che questo metodo è tutt’altro che peregrino.

Elio Sauro

Attività Solare

 

  • Andrea

    Scusate, chi mi può rispondere? Io abito in Sardefna, in Ogliastra…subito dopo ferragosto ho notato la mattina intorno alle 7 tantissimi uccelli del tipo passeriformi sui cavi della luce come se fossero pronti per migrare…da noi però solitamente questa cosa avviene ad ottobre inoltrato..un collega ha notato sempre negli stessi giorni due grossi stormi di cicogne in direzione sud…altra cosa strana: io abito in zona di mare e la spiagge erano invase dalle vespe nervose come prima del freddo inverno 2012…ci attende un inverno gelido???

     
  • Paolo

    Io ho conosciuto persone che si erano fatte una specie di calendario lunare ma non per le semine o quant’altro. Ci prevedevano il tempo ed erano infallibili!!!!

     
  • Per quanto rigurda i segna tempo di montagna con la donnina e l’ometto che escono da una casetta,sono in realtà degli igrometri.Funzionano grazie a dei crini di cavallo ritorti che agiscono su di un perno e a seconda dell’umidità si allungano o si torcono facendo uscire i personaggi.

     
  • Quando viene natale la neve la puoi dimenticare..detto infallibile scritto da me…..anzi se ce tanta neve sotto natale in val schifania(valpadana) ci regalo dei soldi

     
  • Moooolto interessante !!!

     
  • Micaela Tambroni Armaroli

    Qui nelle Marche, regione dalla tradizione agricola, quando si avvicinavano le nuvole si era soliti dire: “se dai monti vanno almare prendi la zappa e vai zappare, se dal mare vanno ai monti prendi la zappa e nasconditi!

     
  • Si è dimenticato del gallo. Quando il gallo canta fuori orario, nel pomeriggio o sera, arriva il cattivo tempo. Per quanto riguarda gli animali che fanno scorta di viveri, allora questo inverno sarà terribile perché c’è una famiglia di sorci che da più di un mese fa scorta di nocciole. Salgono sui rami della pianta, le staccano e non sono ancora mature, e le portano al nido. Lavorano come se domani fosse l’ultimo giorno.

     
  • interessante! molte non le sapevo, e devo dire comunque che tutte hanno senso! mi hanno sempre intrigato quegli orologi a muro di montagna, dove ci sono un uomo e una donna. se esce la donna è bello, se esce l’uomo è brutto. e succede proprio così! ma come fanno??? 🙂

     
  • vogliamo parlare delle ernie infallibili? le cosidette :guallare? ahhahahah

     
  • Se il ragno disfa la tela pioggia in arrivo. Idem se le rondini vanno in picchiata.

     
  • Col male ai calli…

     
  • Anonimo

    Quando c’era mio nonno c’era anche Bernacca. 😀

     
  • Dalle nostre parti in Valle Di Susa in Piemontese si dice:

    Piemonteis – El Musinè a la el capel (niule), o a fà brùt o a fà bel
    Italiano – Il Musinè ha il cappello (nuvole), o fa brutto o fà bello

    😉 Roberto

     
    • Ne conosco un altra della alta valle di Susa, quando il Chaberton ha il cappello tieni pronto l’ombrello

       
  • Dalle nostre parti in Valle Di Susa in Piemontese si dice:

    Piemonteis – El Musinè a la el capel (niule), o a fà brùt o a fà bel
    Italiano – Il Musinè ha il cappello (nuvole), o fa brutto o fà bello

    😉 Roberto

     
  • Ci sono tantissimi detti dialettali locali che stanno andando perduti…. sarebbe meraviglioso poterli raccogliere… Io ora abito nei dintorni di Ferrara, ma ho scoperto che nemmeno i ferraresi DOC guardano sopra il campanile della cattedrale dove c’è un segnavento ed un detto che lo riguada: assolutamente infallibile.

     
  • Ci sono tantissimi detti dialettali locali che stanno andando perduti…. sarebbe meraviglioso poterli raccogliere… Io ora abito nei dintorni di Ferrara, ma ho scoperto che nemmeno i ferraresi DOC guardano sopra il campanile della cattedrale dove c’è un segnavento ed un detto che lo riguada: assolutamente infallibile.