BREAKING NEWS ATTIVITA SOLARE: FLARE X 3.1

E notizia di pochi minuti fa, che la regione 2192 è stata protagonista di un flare di classe X 3.1 il 6° più forte del ciclo 24. L’evento è ancora in corso, ma in fase calante. Un evento di questo livello mancava dal 25 Febbraio 2014, quando la regione 1990 fu protagonista di un X 4.9. Il flare di stasera sembra essere il più geo-effettivo del ciclo 24, ma è ancora presto per determinare la presenza di una CME (eruzione di massa coronale), che si è formata in seguito al flare.

oct18_2014

Xray

Il flare può essere seguito attraverso il grafico agli X-ray, al seguente link: http://www.swpc.noaa.gov/rt_plots/xray_1m.html

Aggiornamenti in tempo reale sul progresso dello stesso

Andrea

 

  • Il flare non produrrà alcun effetto in quanto è stato di tipo impulsivo e privo di CME. Esattamente come i precedenti…. BM

     
  • Ma quale botta…..parliamo di una macchia dalle dimensioni record!!!!
    La piu grande del ciclo. E cosa ha partorito? Un X3?.Una macchia del genere tra l’altro devo verificare se e’ la piu’ grande mai registrata da quando esistono le misurazioni ha portato il flusso solare poco sopra i 200.Si tratta di una supermacchia smagnetizzata, una ferrari marcia a 50km orari.
    Giorgio

     
  • Scusate l’ignoranza ma ultimamente con tutti questi flare si rischia di avere un ciclo 24 più attivo di quello che si pensava o rimane cmq debolissimo?

     
    • L’attività solare si misura attraverso il conteggio medio mensile delle regioni, l’evento in se non incide. Ci troviamo sempre circa tra i 35–40 punti sotto il ciclo 23 (83 contro 120). Diciamo che il 2° picco non che l’attuale massimo solare, ha alzato un po la media, ma rimane sempre il più debole dell’ultimo secolo. Andrea

       
  • Potrebbe anche essere “caricato a salve” se il Sole è magneticamente debole .. dipende da come si incrementa il solar wind, giusto ?

     
    • Il vento solare è dato principalmente dai buchi coronali, quando transitano sulla superficie solare. In caso di major flares il discorso è diverso, in base alla consistenza magnetica della regione, ci può essere una spinta esterna maggiore. Come avevo detto nell’aggiornamento solare di ieri, la regione può generare si X flares, ma non colossali come nel 2003. Il ciclo debole senz’altro incide. Andrea

       
  • Che botta … questa ci prende …

     
    • Si ho visto gli altri flares più forti, e questo sembra il “migliore” per l’impatto con la magnetosfera, ma è ancora presto per dare sentenze 😉 Andrea

       
  • Ma è geo-effettivo? dalla foto sembra orientato più verso dx ..

     
    • Per termine geo-effettivo non si intende centrato alla perfezione, ma anche leggermente decentrato. In caso di CME, che ancora adesso non si hanno notizie, sarà diretta verso la Terra. Andrea