BREAKING NEWS ATTIVITA’ SOLARE: ESPLODE IL VULCANO PICO DO FOGO A CAPO VERDE, EVACUAZIONI IN CORSO

Il vulcano Pico do Fogo a Capo Verde, arcipelago al largo della costa dell’Africa occidentale è esploso domenica mattina, spingendo all’evacuazione degli abitanti di alcuni villaggi. Il villaggio Fogo di Chã das Caldeiras è stato il primo a cui è stato stato ordinato di evacuare.

Il Ministro del Paese degli Interni ha riferito ai residenti che “al momento la situazione è sotto controllo.”

“Le cose potrebbero peggiorare nelle prossime ore”

Tuttavia, “le cose potrebbero peggiorare nelle prossime ore,” ha riferito Jose Maria Neves in un comunicato sul sito del governo. “Le persone dovrebbero abbandonare Cha das Caldeiras,” ha detto riferendosi ad una comunità collinare vicina al vulcano.

“Le esplosioni sono iniziate questa mattina intorno alle 10 ora locale”, ha riferito un geofisico del posto che studia il vulcano e che “l’attività sismica presso il sito era stata insolita da svariati giorni, ha aggiunto.

L’ultima eruzione del vulcano è avvenuta nel 1995, causando lievi danni. Un’eruzione più potente si era poi verificata nel 1951.

Secondo Arlindo Lima, presidente della Nazionale di Protezione Civile e Vigili del Fuoco (SNPCB), la priorità in questo momento è rivolta all’evacuazione di circa un migliaio di abitanti di Cha das Caldeiras, anche se continua ad esserci “un po’ di resistenza” da parte della popolazione più giovane a lasciare le loro rispettive case.

Venti favorevoli che spingono la nube di zolfo verso sud

Arlindo Lima ha assicurato che il piccolo aeroporto di São Filipe non è chiuso e che i voli commerciali rimarranno disponibili con venti che al momento restano favorevoli spingendo la nube di zolfo a sud verso l’Oceano Atlantico.

Tuttavia, egli ha ammesso che il fumo che si è accumulato può causare problemi respiratori in alcune persone. “Un aereo con all’interno esperti di geofisica, medici e personale di sicurezza è previsto per domani mattina, se la situazione lo consentirà,” ha aggiunto.

 

http://www.boston.com/news/local/massachusetts/2014/11/23/cape-verde-evacuations-are-underway-following-volcano-eruption/MqqLEMCSab9qYGqlw1F5qL/story.html

http://www.jn.pt/PaginaInicial/Mundo/Palops/Interior.aspx?content_id=4256446

Enzo
Attività Solare

 

  • Davide, tralasciando il fatto che sono proiezioni troppo lontane e quindi con bassa probabilità, le isoterme in GB sono dell’ ordine di -4 ad 850 hpa, dunque valori normali per il periodo. Ingressi nord atlantici non avranno mai temperature estreme come quelle continentali da est. Andrea

     
  • scusate il fuori argomento, stavo guardando i modelli gfs (sto cercando di imparare a leggerli). se non ho capito male il modello per l’ 89 dicembre sulla gran bretagna da una situazione moooooolto pesante (ok manca molto), oltre al freddo da noi. giusto? 🙂 http://www.meteociel.fr/modeles/gfse_cartes.php?&ech=312&mode=0

     
    • beh guarda il peggio x la GB sono i giorni prima, 6-7 le isobare sono molto strette e vicine , con una pressione veramente bassa, così come i geopotenziali.Da noi sarà fresco freddo, dato che l’ aria è di estrazione polare, non mi sembra artica, ma con geopotenziali bassi potrebbe nevicare a quote collinari.Ma è troppo lontana, si fa x parlare ciao

       
  • Sergio

    Troppi vulcani si stanno muovendo, prima o poi ci sarà quello che farà danni alla stratosfera.

     
    • Federico

      Quello destinato a far danno è già in subbuglio da agosto …