BARDARBUNGA: INQUINAMENTO DA SO2 MAI COSI IN ALTO NELLE MISURAZIONI IN ISLANDA

Una nebbia di colore blu avvolge tutta l’Islanda orientale. Questo è stato notato subito dopo l’inizio dell’eruzione, facendo apparire il sole come al tramonto, mentre è ancora alto nel cielo. Questa è la classica caratteristica di inquinamento da anidride solforosa, dove si vengono a formare piccole goccioline di acido, con un riflesso di colore blu, respingendo verso lo spazio la maggior parte dei raggi solari.

15170467291_127a802420_o 1

Ovviamente, per definire ciò, vengono rilevati i dati dalle misurazioni effettuate. Queste misurazioni sono state rilevate nella giornata del 7 settembre e chiaramente i risultati sono stati pessimi.

Umhverfisstofnun, l’equivalente islandese della EPA, nei rapporti usciti ha registrato che le misurazioni di SO2 sono risultate molto alte, a 660 mg/m³, ben al di sopra a qualsiasi altro periodo mai registrato prima d’ora in Islanda. Fino a quando l’eruzione continuerà con questa intensità, ci si aspetta di restare nel range tra i 500 e i 1000 mg/m³ per le zone sottovento al pennacchio.

14986914887_ceb51b3e96_o 2

Cosa vogliono dire queste cifre? Nella giornata di ieri, gli standard dell’OMS per quanto riguarda la SO2 ha posto un limite di 20 mg/m³ per 24 ore e 500 mg/m³ per i dieci minuti. Anche una breve esposizione ai livelli di SO2 attuali dice Austfirðir, sono al di sopra degli standard dell’OMS. Per capirne la gravità, i livelli medi di SO2 in centro a Pechino sono 16,8 ppb, che corrispondono a 44 mg/m³. Il peggior inquinamento a Pechino viene registrato nel mese di gennaio, ma anche in quel periodo arrivano al massimo a 142 mg/m³.

Le persone sane non dovrebbero avere significative conseguenze negative, anche se Umhverfisstofnun sta consigliando anche a queste persone di evitare attività faticose all’aperto. Ma l’aspetto più preoccupante per la salute avviene per l’inquinamento alla popolazione più vulnerabile, come gli anziani, i bambini, le persone con asma o altri disturbi respiratori, le persone con malattie cardiache, ecc. ecc. Umhverfisstofnun avverte che sono aumentati gli interventi dei medici.

14986893528_e22dc0372a_o 3

Nel frattempo sul luogo dell’eruzione, le cose si stanno consolidando. Il numero di bocche attive è sceso a due. Eppure la portata totale è la più alta mai registrata (eccetto il breve tasso di deflusso iniziale), con 100-200m³/s (velocità di flusso nei giorni precedenti sono stati riportati in 100-150m³/s, e prima ancora, 100m³/s).

Questo consolidamento dell’eruzione fessurale, in un piccolo insieme di crateri non è nulla di insolito, ed è parte della loro normale evoluzione. Tuttavia, dovrebbe esercitare pressioni in aumento, con nuove o vecchie fessure che possono riaprirsi sullo stesso luogo o in altre zone.

La lingua più lunga di lava che ora scorre nel Jökulsár á Fjöllum, si muove ad una velocità di 80-100 metri all’ora. Questo fiume di lava ha iniziato a ramificarsi, andando ad alimentare il ghiacciaio Vatnajökull, che poi a sua volta si getta in uno dei più grandi fiumi d’Islanda, correndo sul Dettifoss (cascate più potente in Europa) ed altre cascate, che poi sfociano nell’Oceano Artico.

15173100072_da5ca44d3a_o 4

Che dire sulle esplosioni di vapore? Non sono attese per oggi, ma il vulcanologo Þoraldur Þórðarson dice che potrebbe accadere domani. Il vulcanologo Haraldur Sigurðsson suggerisce che la caduta della parte superiore della caldera potrebbe essere, un processo in cui i flussi di magma, possono arrivare fino alla fessura circolare in testa di sinistra, spingendola ai lati. Egli commenta inoltre che, indipendentemente da quello che sta succedendo, vi è una tremenda grande quantità di magma nella camera magmatica del Bárðarbunga, e l’attività può ragionevolmente continuare per molti anni.

15150452166_24ceb71039_o 5

A questo punto, è difficile sapere esattamente con certezza cosa sta succedendo, e ancora più difficile prevedere che cosa accadrà. Ma il Bárðarbunga in questo periodo continua a generare i suoi più grandi terremoti.

ENZO
ATTIVITA’ SOLARE

 

  • ..sono troppo presi dalle pagliacciate di palazzo, dal teatrino dei burattini della finta politica, per mettere il naso fuori dal loro mondo virtuale ed interessarsi di cosa accade veramente nel mondo reale e naturale .. cioè ciò che dovrebbe competere ad una politica veramente lungimirante e chiaroveggente … pura fantascienza .. Roberto 😉

     
  • Enzo, ma di questa Eruzione Fissurale non c’è un Giornale/TG che ne parli !!!, al Mondo intero del Raffreddamento Globale, non gliene frega niente a nessuno !!!, vogliono solo parlare di Riscaldamento Globale a tutti i costi !!!, se questa Eruzione Fissurale facesse Riscaldamento Globale ci sarebbero già tutti i Giornali/TG a parlarne a Tutte le Ore !!! 😉 Roberto

     
  • ..la camera magmatica del Bardarbunga è oltremodo piena .. l evento combinato tettonico/vulcanico potrebbe anche protrarsi per anni .. le rilevazioni crostali non hanno mai registrato una simile sudsidenza glaciale in oltre 150 anni di monitoraggio .. è alquanto probabile che qualcosa di importante possa verificarsi .. :-/

     
  • Chiedo scusa….frugando ho trovato questa cosa…e mi sa di diabolico pensare a quanto le forze naturali si possono mettere insieme e fare cose….come dire…non so, mi sa che non trovo parole… mi sapreste cortesemente dire se è attendibile? http://www.youreporter.it/foto_Tornado_di_gas_sopra_l_area_eruzione_a_nord_Bardarbunga

     
  • ..anche la cosiddetta “superluna” con la sua minore distanza dalla Terra (circa 50.000 km in meno) dovrebbe avere un suo effetto su attività sismica e vulcanica ..

     
  • Certo Guido, dovuto all’attività vulcanica.

     
  • Ma la densità demografica della zona….? Non è elevata, per fortuna…o sbaglio?

     
    • Si, la densità di popolazione islandese e di poco più di 3 abitanti per km2. Enzo

       
    • E se non sbaglio è distribuita per la maggior parte sulle zone costiere…quindi diciamo che il rischi è ancora sotto controllo….ciò nonostante un tot di persone lì, rischiano di brutto….e la nostra stampa e TV sempre silenzio…immagino, senza verificarlo, traffico aereo locale bloccato…ed arriva l’inverno. Speriamo….tanto altro non si può fare.

       
    • Tamara come al solito la stampa sempre le solite menate!!!

       
    • Mi pare di aver letto che oggi misureranno ancora la depressione nella caldera, a parte le emissioni di anidride solforosa e’ quello che preoccupa.

       
  • Insomma Enzo una eruzione tutta da vivere….

     
  • Dovuto all’attività vulcanica?