Argentina, Bolivia, Paraguay: forte ondata di freddo!

Il Sudamerica sta attraversando la prima intensa ondata di freddo della stagione invernale dell’Emisfero Australe (dove, ricordiamolo, le stagioni sono invertite rispetto alla nostra).

 

Si tratta di un primo afflusso di aria fredda seguita dalla presenza di un robusto anticiclone che sta determinando, tra l’altro, nella zona di confine con l’aria tropicale tra Bolivia e Paraguay, delle precipitazioni molto intense.

In Argentina la temperatura più bassa si è registrata all’aeroporto di Malargue, con -3,5°C, nelle province di Mendoza e Tucuman è caduta abbondante la neve, tanto che tra Cile ed Argentina sono chiusi numerosi Passi.

La temperatura è scesa a zero gradi anche all’aeroporto di Cordoba.

La stazione sciistica di Las Lenas è abbondantemente innevata, come nella foto sottostante:

24 mag 14 Las Lenas

Ma è proprio tra Bolivia e Paraguay che si registrano le precipitazioni maggiori a causa del contrasto tra le due masse d’aria di differente origine, polare e tropicale, e si hanno anche le temperature maggiormente discoste dalla norma, con anomalie termiche dell’ordine dei 10-14°C in meno del normale.

24 mag 14 argentina t° anomaly

 

  • Gio Maggioli

    La notizia e’ falsa. A La Paz c’e’ il sole con temperature di 22-23C in questi giorni. El Alto e La Paz non c’entrano niente , sono climi completamente diversi, e’ come che nevicasse sul Monte Bianco e dire che sta nevicando a Torino. Ci sono in media 15 gradi di piu’ a La Paz che all’ aeroporto del El Alto. L’ aeroporto l’hanno fatto lassu’ perche’ a La Paz non ci sono zone piane, e’ tutto un pendio, pero’ la neve praticamente e’ una bella sconociuta, mentre all’ Alto nevica in tutte le stagioni, anche in gennaio a volte .Sarebbe il caso di non disinformare la gente con cose che non corrispondono alla realta’.

     
  • Ovunque tranne che in Italia..lo sapevo io..

     
    • gianni

      Intanto per ora i mari intorno all Italia sono piu’ freddi del normale

       
  • gianni

    Tra l altro per ora el Nino e’ inesistente , e si sta raffreddando il mare al largo del sudafrica