ALTRA MACCHIA INVERTITA – CONTINUA VIOLAZIONE DELLA LEGGE DI HALE! CAMPO MAGNETICO ALLA FRUTTA?

Nella giornata di ieri 27 giugno, mi è stata segnalata dall’amico Roberto, dello staff di Solar Activity, (certamente più veloce del sottoscritto) nel notare ancora una volta una macchia palesemente invertita, che si è fatta strada nell’emisfero sud del Sole. Questa volta, a differenza delle volte precedenti, la AR-reversed è stata contata dall’Ente per il conteggio delle macchie solari NOAA-SWPC, numerata AR 2099 e classificata come Beta, cioè bibolare.
Probabilmente non si saranno accorti che la nuova “scomoda intrusa” è reversed? 😀

jun27_2014_disk 27.06.2014 (2)

cur_drw macchia invertira 27.06.2014

Ricordiamo le altre macchie invertite, di questo affascinante solar cycle 24, a partire dal 2014 e segnalate in precedenza con articoli specifici.

AR-reversed visibili nel 2014:

24-25-27 febbraio 2014
16-17-18 marzo 2014
13 aprile
27 giugno

In questo caso, facciamo riferimento soltanto alle macchie segnalate dal prestigioso Osservatorio di Monte Wilson, forse l’unico a segnalarle.
Ma fate attenzione! Stiamo parlando di AR-reversed visibili, cioè di quelle macchie invertite visibili dagli strumenti come la sonda SDO. Deve essere anche chiaro che di macchie invertite ne abbiamo avute in numero molto maggiore di quelle segnalate qui sopra, ma non risultano visibili, visto che in molti casi non producono macchie, ma comunque visibili ad un occhio esperto dall’immagine dell’SDO magnetogram in bianco e nero.

Altra caratteristica delle AR-reversed è che scompaiono nell’arco di poche ore proprio per la loro “non normalità”, segnale inequivocabile che qualcosa nel campo magnetico solare si è inceppato!

Ma andiamo avanti. Allora perchè le macchie a polarità invertita visibili, in genere non vengono contate? Sicuramente per evitare imbarazzanti giustificazioni, visto che hanno largamente oltrepassato il famoso 3% giustificate dal guru dell’astrofisica mondiale, il Prof. David Hathaway, come normalità fino appunto ad un massimo del 2-3% per ogni ciclo.

Dall’immagine della Sonda SDO/HMI Magnetogram, possiamo vedere molto bene, come nell’emisfero sud (cerchiata di nero), sia ben visibile la AR-reversed comparsa ieri e di come la polarità sia di colore bianco a sinistra e nero a destra, la stessa dell’emisfero nord!

latest_1024_HMIB 27.06.2014

Questa continua situazione ci dice chiaramente come la violazione della legge di Hale sia molto spesso presente in questo solar cycle 24.

Ricordiamo ancora una volta cosa recita la legge di Hale: Essa regola la polarità delle coppie magnetiche per le AR del SC24, che sono S-N per l’emisfero Nord e N-S per l’emisfero sud; quindi è ammessa una certa tolleranza di “AR invertite” che è stimata mediamente nel 2-3%, tolleranza spesso menzionata anche dal Prof. Svalgaard per giustificare e minimizzare la inusuale quantità di AR-Reversed che al momento ha oltrepassato l’8%.

mag.latest

Giunti a questo punto mi piacerebbe porre un paio di domande all’astrofisico Hathaway, chiedendogli come giustifica il fatto di queste continue AR-reversed, che nel solar cycle 24 sono diventate ormai troppo scomode e se la legge di Hale continua ad essere valida o viene validata a proprio piacimento in base alle varie situazioni ed esigenze!

Viviamo in tempi interessanti! 😉

ENZO
SOLAR ACTIVITY