ALASKA,RUSSIA,CINA,GRANDI LAGHI : ANOMALIE NEGATIVE FINO A 8/9C

La mappa delle SST e’ impietosa. Tremenda!!!!

Non mi ricordo di aver mai visto temperature cosi basse per il periodo.

Mari e non solo mari di gran lunga piu’ freddi del normale.

Le acque del nord emisfero sono fortemente sottomedia. Se Unisys avesse ragione (non ne dubito ) sarebbe una situazione davvero unica e a dir poco preoccupante!!!!!!

Una prova viene dai grandi laghi ed e’ vecchia di una settimana!!!!

http://wattsupwiththat.com/2014/10/14/water-temperature-of-the-great-lakes-is-over-6-degrees-colder-than-normal/

 

E’ passata una settimana e la situazione e’ ulteriormente peggiorata.

Sembra quasi che si stia perdendo il controllo.

 

sst_anom

 

Ogni giorno esce una carta peggiore.

A questo punto sono senza parole.

 

GIORGIO

ATTIVITA SOLARE

 

  • matteo

    OPS….guarda un po’, erano davvero sballate. Immagino che tutti i proclami fatti di qualcosa di storico, di cdg bloccata, e via discorrendo però non verranno rivisti 😀
    (che poi, unysis riprende semplicemente i dati noaa…l’ente falsificatore per eccellenza….no?)
    Unisys Weather has been receiving reports of incorrect maps of the daily SST contours. The data used to make the maps are the official NOAA RTG-SST and anomaly grids, being pulled directly from the NOAA NWSTG.

    We have found an issue with the color scale of the mapping, and this has caused some users to misinterpret the maps. The color scale being used by WXP is wrapping, causing the same color to appear at very low and very high ends of the color table. The color table is also stretched beyond the actual values in the SST anomaly plot. We are working to correct the color table and color bar issue.

     
    • Luca

      Matteo, ha preparato le scorte di viveri per l’imminente PEG!? 😀

       
  • atlantico inesistente, emisfero boreale con record d’innevamento al suolo, del tipo di tempo molto mite non c’è ne facciamo niente perché questa è una caratteristica del clima mediterraneo con l’Africa vicino il caldo e di casa, quest’anno il VP risulta ancora più informa degli ultimi anni, con probabilità che l’alta russa potrebbe gestire quasi come un pendolo il periodo invernale…

     
  • Ciao, io vi seguo sempre e vi ammiro ma oggi una domanda mi sorge spontanea…con il caldo che sta facendo in questi giorni in italia…che ha fatto..dato che stamane ha iniziato il periodo freddo….come fanno ad esserci anomalie cosi basse sul mediteraneo??Dalla mappa si vede che l’adriatico ha una anomalia di 6-7 gradi e in generale il mediteraneo presente anomalie di qualche grado sono la media. può essere stato il freddo di questa estate a causarlo…dato che ultimamente ha fatto più caldo del solito?? Ciao e grazie e ancora complimenti.Valentina!!!

     
    • Attività Solare

      Le anomalie vanno prese sempre con le molle.
      Per capirci qualcosa bisogna sempre avere ben in mente qual’è la temperatura assoluta.
      Un’anomalia, temporanea (di qualche mese magari) di -6° potrebbe non essere nulla di grave se la SST (assoluta) è di 28°!
      Attualmente gran parte del mediterraneo ha una temperatura assoluta media di 24° con punte di 22° nel nord e 28° tra Tunisia e Libia.

      Il raffreddamento comunque è dovuto sia all’estate mancata (un po ovunque nell’emisfero boreale), sia alle continue piogge degli ultimi mesi!

      Bernardo
      BM

       
    • L’adriatico di fatto non si e’ mai scaldato durante l’estate.

       
  • È inutile continuare a chiedersi se le mappe UNISIS siano sballate o meno… basta scrivere loro direttamente e chiedere la spiegazione ufficiale dei dati!!!!!

     
  • EROS

    Però per il mediterraneo stanno sbagliando, non mi risulta proprio sia cosi sottomedia anzi..

     
    • Attività Solare

      Che sia sottomedia è sicuro al 1000%!
      Ma tutto dipende da quale riferimento viene preso.
      Se prendi come periodo di riferimento gli anni ’70 che sono stati tra i più freddi degli utlimi 150 anni, è normale che l’anomalia è positiva. Se prendi il periodo ’90-2010, che invece è stato tra i più caldi, l’anomalia ti appare negativa!

      BM

       
  • romano

    ci vorrebbe una caldaia a pompa di calore con pannelli solari allora si puo dire che si è autosufficenti

     
  • romano

    io con la stufa a legna scaldo tutta la casa perché è su un piano solo la stufa è in maiolica e se la tengo accesa dalla matt a sera anche con -10 fuori, in casa sono in maniche corte fuck al gas

     
  • Stamattina in Groenlandia intanto a 3000 metri -50!Dovrebbe esser un record!Ricordo a Gennaio un -57 circa…

     
  • Attenzione é molto probabile che UNISYS stia facendo un gran casino … credo che il problema siano i valori medi di riferimento … se si guarda nell’ archivio da quando é stato riattivato il servizio le legenda sono aumentate progressivamente sia nei valori massimi che minimi é probabile quindi che la base dati di riferimento non venga aggiornata al giorno corrente ma sia rimasta bloccata al giorno della “riattivazione”.

     
  • matteo

    Perchè non avete pubblicato il mio commento?

    Quelle mappe sono palesemente sbagliate. Unysis prende ed elabora i dati del NOAA, e le mappe del noaa dicono tutt’altro, insieme a quelle della NASA, dell’istituto meteorologico giapponese, australiano, canadese, tutti concordi tra di loro, ovvero che non vi è nessun sottomedia clamoroso.

    Quando si prende una mappa si deve quantomeno verificare la sua attendibilità, oltre ad essere ovviamente sbagliato pensare di poter trarre conclusioni scientifiche da una semplice mappa trovata in rete.

     
    • Luca

      Caro Matteo, parole al vento. Qua si parla già di PEG e intere popolazioni che moriranno di freddo… Ah ah ah, almeno ci si diverte, dai. 😀

       
  • Salve Ragazzi

    Quando dovrebbe cominciare a picchiare duro questo Inverno/ Inferno?

     
  • So che e’ difficile fare “previsioni” a lungo termine con tutti questi cambiamenti in atto. Il grande gelo, quando dovrebbe presentarsi in tutta la sua forza?

     
  • Ma non é che questi hanno confuso i gradi Celsius con quelli Fahrenheit

     
  • Quello che voglio capire, parlate di questo inverno?

     
  • Che lo si creda o no, quei valori sono reali, riscontrabili con quello che sta accadendo in tutto l’emisfero settentrionale… Innevamento record, depressioni attratte dalle anomalie negative in Atlantico, di conseguenza risposta sub tropicale in Italia… Signori, questa è la realtà e solo un cieco non può vederla!
    A questo punto passeremo dalla tarda estate al pieno inverno, poi ancora africa ed infine artico!
    Se lo snow cover continua di questo passo avremo presto un super HP Siberiano che facilmente oltrepasserà gli Urali, termiche pazzesche nella Russia Europea… E a quel punto basterebbe un nonnulla a spararci addosso un gelo mai sperimentato prima… Non credo affatto che sarà un Inverno noioso… Ne quest’anno, tanto meno gli anni prossimi!

     
    • Assolutamente d’accordo, le dinamiche più probabili sono quelle che hai appena descritto! C’è poco da aggiungere.

       
    • la russia e’ all 80% gia’ tutta bianca , record degli ultimi 34 anni

       
  • Un esempio reale della manipolazione climatica in cui il CICAP ha tentato invanamente di nascondere toppando in un convegno sulle scie chimiche innanzi all’umanità pubblica 🙂 http://youtu.be/Y8uD302_R2E

     
    • Ribadisco: le scie chimiche non hanno nulla a che vedere con la manipolazione climatica.
      BM

       
    • Ecco come i complottisti veri complottatori agiscono. Comunque i fischi erano per il vostro comportamento ma questo non lo dite.

       
    • “influenzare sulle oscillazione termiche”, è tecnologicamente possibile con aerei o altre tecnologie fisse, mobili e/o volanti? Ma anche l’umanità stessa può influenzare incosciamente e cosciamente lo stesso clima ambientale cosmico-terrestre? 🙂

       
    • Personalmente quando c’è di mezzo di CICAP io cambio aria…

      Bernardo

       
    • interessante osservazione sul cambiamento d’aria in presenza CICAP 😉 Attività solare ( Solar Activity ) Bernardo 🙂

       
  • .. le anomalie negative sono veramente pesanti, Giorgio, ben più di quanto ci si potesse aspettare .. seguite i consigli di Bernardo BM ..

     
  • La spiegazione è che leader mondiali almeno quelli che comandano sto mondo putrefatto hanno rovinato l’atmosfera ….e non solo….

     
  • Siamo tutti destinati a morire!

     
  • Zengan

    Con tutte queste previsioni apocalittiche, secondo me, a Natale staremo ancora al mare …

     
    • Claudia

      Hai intenzione di emigrare?? :))

       
  • Perché liberarsi del gas?

     
    • Claudia

      Per via delle sanzioni contro la Russia…

       
  • se UNISYS ha ragione vorrei capire la povera corrente del golfo come cavolo fa ha portare calore in europa passando su un mare 3-4 gradi piu’ freddo

     
    • Infatti nell’articolo di sabato ho evidenziato Capo Nord con temperature marine sottomedia

       
    • infatti non lo fa! Se noti sulla mappa unisys, c’è del “calore” lungo la costa Est degli USA. Quella è la corrente del golfo. Normalmente sarebbe dovuta arrivare in modo MARCATO fino ad almeno i 50-55° di longitudine Ovest. Invece è estremamente debole, spezzettata e per nulla evidente!

      BM

       
  • anche i ghiacci marini artici stanno galoppando come crescita , invito comunque tutti voi a informarvi su internet sulle” scie chimiche ” e sul controllo umano del clima , soprattutto per quanto riguarda lo scorso inverno gelido in america centro orientale e sul ghiaccio anche a forma di sfere di 30 chili che ancora galleggiava a luglio nel lago superiore , ho dei dubbi che ci sia la mano dell uomo , prendete l abitudine a osservare il cielo e a porvi delle domande

     
    • controllo umano sul clima e scien chimiche sono DISINFORMAZIONE PURA. Non c’è assolutamente alcuna prova scientificamente valida che ne attesti l’attendibilità!

      Bernardo

       
    • Gianni Dioguardi, è tutto dannatamente spiegato e spiegabilie con le leggi della Natura. L’uomo è impotente. Ma se convingi la gente che la colpa è dell’uomo e non della natura, continueranno a cercare in lungo e in largo il colpevole di turno… additandolo come terrorista ambientale e accettando di buon grado questa o quella guerra. E mentre la gente viene RINCOGLIONITA da queste stronzate, la natura fa il suo corso… e la popolazione NON SI ADATTA e NON SI PREPARA. Risultato?
      In caso di necessità “apocalittica” la popolazione accetterà qualunque cosa pur di ricevere aiuto dallo stato. Anche a costo di dover ammazzare un proprio simile senza alcun motivo. Anche a costo di cedere completamente la libertà personale. Anche a costo di farsi inserire un microchip sottopelle per farsi controllare 24 ore su 24 e mettere la propria vita nelle mani di chi vuole solo potere, soldi, proprietà ecc…

      Credere alla capacità umana di controllare il clima solo perché in USA c’è stata un’ondata di freddo spiegabilissima dalla scienza ma che la gente normale se ne frega di andare a valutare… è un passo falso verso il futuro. Un passo falso che permetterà a chi pretende ed opera per un Governo Unico Mondiale, di diventare sempre più forte e potente.

      Aprite gli occhi, spendete qualche minuto del vostro tempo ad approfondire gli argomenti che proponiamo e siate CRITICI verso TUTTO E TUTTI, anche verso di noi!

      Solo conoscendo ciò che potrebbe accadere riuscirete ad affrontare i problemi del futuro con la possibilità concreta di risolverli e superarli.

      Se credete alle schie chimiche e alle stronzate circa il cambiamento climatico indotto dall’uomo per i più svariati motivi, vi siete già condannati.

      E non è questo il sito che fa per voi!

      Bernardo Mattiucci

       
      • gex

        Io la penso come te ma fino ad un certo punto..non ci credo all scie chimiche, ma non ci metterei nemmeno la mano sul fuoco. Se mio nonno , e gli agricoltori dell’epoca, 50 anni fa sparavano cannonate ai temporali per non far grandinare (e ci riuscivano ).. chissà cosa possono fare ora ..e non parlo di Nonni.. Hai capito Bernardo. Comunque ribadisco, la penso come te ma non ci metterei la mano sul fuoco.. Ciao !

         
    • io per ogni argomento che esiste sento tutte le versioni sapendo che qualsiasi cosa che sento o leggo puo’ essere vera o falsa , per fortuna che per ora abbiamo internet non censurato , e penso anche che da quando sono nato i libri , scuola , gente , famiglia , televisione , giornali e internet mi hanno detto un sacco di cose false

       
    • Bernardo.. Perché non scrivi un articolo, magari una decina e non basterebbero.. riguardo al post… E anche a ciò che avevano previsto dagli anni 70? Mi hai incuriosito tanto nell’intervista alla radio a settembre!

       
    • C’è tanta spazzatura su internet che arrivo a credere che un po di sana buona censura ci vorrebbe. Non si può essere liberi di fare danni scrivendo cose senza fondamento. Ci sono state morti e stragi a causa di questo.

       
      • Attività Solare

        Noi non scrivimo spazzatura!

         
    • in televisione e sui giornali dicono piu’ falsita’ che su internet

       
  • http://weather.gc.ca/saisons/image_e.html?img=2014101900_054_G6_global_I_SEASON_tm@lg@sd_000&title=daily&bc=sea comunque continuano le divergenze con gli altri modelli, ci sono più affinità col modello canadese, però in alcune zone mette anomalie completamente divefferenti.

     
    • I canadesi sono i fratelli gemelli del NOAA.
      Fiducia :0.
      Leggi il mio post di sabato mattina.
      Troverai le prove che Unisys ha ragione.

       
    • ne sono convinto anche io

       
    • propongo un articolo sui ghiaccia artici in forte espansione http://www.persicetometeo.com/public/artico_monitoring.htm

       
    • Quello che fa riflettere relativamente ai ghiacci artici, è l’enorme aumento del VOLUME!!!!

      BM

       
    • Occorre distinguere tra area e estensione.Noi come rifeeimento prendiamo l’area, ma se prendessimo come riferimento l’estensione ci stiamo portando sulla media decennale.Spieghero’ la differenza tra le due misurazioni con un post.
      Giorgio

       
    • si si, ma la so la differenza

       
    • Molti pero’ non conoscono la differenza

       
    • Quello che stupisce é l’assordante silenzio della comunità scientifica. E’ una sensazione strana … come quando guardi le previsioni del tempo su internet (CNR Lamma Estofex) e vedi che sta per scatenarsi un disastro e nessuno da l’allarme … e non ti preoccupi e credi di aver visto solo delle carte sballate fuori dalla grazia di dio … eppoi due giorni dopo ti accorgi che avevi visto qualcosa che gli altri non avevano visto o non voluto vedere. Io non mi ci voglio trovare nuovamente in questa situazione … le piccole alluvioni di questi giorni anche se luttuose sono piccola cosa rispetto a quello che stiamo osservando. Il rapporto é 1 a 10000 spero davvero che UNISYS stia prendendo una mega cantonata.

       
    • Scriverò a fine mese un post sulle conseguenze sul medio-lungo termine delle anomalie negative proposte da Unisys… perché potrebbe essere che la soluzione più ovvia non sia quella di scaldare le nostre attuali case… ma di costruirne di alternative!
      BM

       
    • intanto questio aggionramneot mi sembra nuovo 2014:09:29_21h:07m:13s 2N -40S 21Avg 20nhz filt: -2Nf -22Sf 10Avgf

       
  • Devid

    Non credo che sia possibile avere anomalie cosi pesanti…che ci sia un guasto o errori di calcolo …???

     
  • Secondo la “Climatologia Uficiale” una simile evoluzione é inspiegabile … i mari si sarebbero dovuti scaldare di qualche decimo di grado e invece assistiamo impotenti ad un netto raffreddamento. Se fossero scienziati dovrebbero subito abbandonare le loro teorie e dichiarare il riscaldamento globale di origine antropica una teoria completamente errata e scusarsi con l’ umanità intera.

     
    • La climatologia ufficiale e’ politicizzata e quindi non attendibile.Faranno sempre cio’ che gli verra’ ordinato di fare.

       
    • Le principali critiche alle mappe UNISYS é che sono errate … mi sembra strano nel senso che pubblicano questi report dal 1998 e non credo che si possano permettere di continuare a pubblicare mappe totalmente sballate per settimane e mesi … si potrebbero controllare le basi di dati ma non é una cosa che un comune mortale può fare con una calcolatrice e senza le competenze necessarie.

       
    • Gabriele Santanché, chi critica ha a disposizione 2 mappe. In una vede un’anomalia positiva. Nell’altra ne ve una negativa. E cosi’, a priori, afferma che è sicuramente la seconda ad essere sbagliata!

      Poveri loro!

      BM

       
    • Da una attenta analisi il MEGA-Fail di Unisys é quasi certezza.

       
    • Gabriele Santanché, quella che per te è una quasi certezza, per me non lo è affatto perché, ripeto, non è importante la lunghezza della scala (la new l’hanno aggiornata oggi), ma il valore numerico riferito ad ogni singolo colore. E nelle mappe Unisys non c’è variazione numerica per il singolo colore.
      Cioè… il colore blu relativo ad una anomalia negativa di -3°, resta della stessa identica tonalità anche al variare del mese e degli estremi della scala. Pertanto non viene cambiato assolutamente nulla nella mappa.

      Ma siccome avete deciso che Unisys tarocca i dati, che poi sono quelli del NOAA semplicemente elaborati graficamente con un software ad alta risoluzione, allora qualunque cosa vi venga detto per voi non cambia nulla. Siete e resterete sempre convinti che Unisys è sbagliata e che non esistono quelle anomalie negative.

      Peccato che tutte le altre mappe SSTA disponibili riportano anomalie negative equivalenti… perché equivalenti sono le SST.

      Ma forse è troppo complicato farvelo capire!

      Bernardo

       
  • Luca

    Ah, un’altra cosa: dalla mappa di questo prestigiosissimo antagonista del NOAA vi sarebbero fortissime anomalie in negativo anche su tutto il mediterraneo, e in particolare sull’adriatico.
    Mi spiegate come caspita può essere possibile se stiamo vivendo uno dei mesi di ottobre più caldi di sempre!??? (e vi sfido ad affermare il contrario, visto che su questo dato è difficile essere smentiti…) 🙂

     
    • Perché l’anomalia fredda sull’atlantico favorisce la risalita dell’aria africana sul mediterraneo. In ogni caso a Roma il fenomeno delle “ottobrate” è molto antico (informarsi su internet) ed erano favorite dal fatto che vi fosse un clima temperato e stabile. Non tutta l’Italia ha avuto un ottobre caldo e sereno. Basta ricordarsi di quello che ha fatto a Genova. E comunque Unisys non è un antagonista del NOAA. I dati vengono dalle medesime fonti.

       
    • gianni

      @luca , anche se il mediterraneo fosse 2-3 gradi piu’ freddo del normale se arriva in italia aria calda dall africa in italia fa caldo , anzi forse potrebbe dare una spiegazione per le alluvioni diffuse che abbiamo avuto la settimana scorsa

       
      • Luca

        Ma ragazzi… lo so come funzionano le dinamiche meteo: classica falla iberica (che quest’anno, grazie a Dio, abbiamo schivato in estate!) e risalita sub tropicale su di noi. Ma questi scambi meridiani, quando persistenti come nel caso di settembre e ottobre, hanno inevitabilmente incidenza anche sulle temperature dei mari. E invece…

         
        • Penso sia una questione di irraggiamento debole. L’irraggiamento produce un aumento della temperatura maggiore di quanto possa fare uno scambio tra acqua e aria. Certo, arriva aria calda dall’Africa, ma siccome c’è maggiore copertura nuvolosa il mare non viene adeguatamente scaldato dall’irraggiamento e il maggiore calore dell’aria non è sufficiente a far salire la temperatura del mare.

           
  • Luca

    Dall’articolo proposto dal sito a cui rimanda il link si evidenziano anomalie rispetto alla norma di 4/5°.
    Esattamente le anomalie in POSITIVO che si stanno registrando su Italia e buona parte del Mediterraneo.
    Mi immagino che vi sia un analogo sito, però all’opposto inneggiante all’AGW, che rimanderà alle suddette anomalie con segno +, dando per imminente l’arrivo dell’inferno… 😀

     
  • Spiegazione per noi profani?

     
    • Gli oceani del nostro emisfero stanno perdendo enormi quantita’ di calore.Cio’ avra’ pesanti ripercussioni sulle temperature del pianeta

       
    • Comincio a preoccuparmi. Consigli su come prepararci ad un evento simile?

       
    • La terra si sta raffreddando.Consigli per l’imverno : scorta di cibo acqua e legna o pellet.Liberarsi dal gas il piu presto possibile

       
    • È davvero così grave?

       
    • Diffondo fra i miei contatti

       
    • perché ci dovremmo liberare del gas ???..

       
    • L’Italia è importatore di Gas e Petrolio. Quando il freddo inizierà a fare danni gravi e a mettere a rischio la sopravvivenza del popolo russo, la Russia, nostro unico (o quasi) fornitore di gas (grazie alle guerre che stanno dilaniando il nord Africa), taglierà per “necessità interne” la fornitura all’Europa.
      Mancando il gas russo verrebbero meno la produzione di energia elettrica in grande quantità e questo significa che verrebbe razionata la fornitura sia ai privati che alle aziende. Con tutte le conseguenze del caso.
      Per chi volesse prepararsi, farebbe bene ad organizzarsi con un generatore elettrico piccolino… e magari predisporre una linea elettrica preferenziale per quelle utenze indispensabili in caso di necessità… ovvero… parte dell’impianto di illuminazione interna e, appunto, stufa a pellets e/o caldaia.

      BM

       
    • vi seguo da quando la pagina aveva 200 mi piace .. 🙂 lo sapevo che eri tu BM 🙂 …. appunto perchè vi seguo da tanto , generatore già preso , pellets ok, ho i pannelli solari devo solo capire come tagliare fuori il contatore … 🙂 …

       
    • Beata te Manuela Ronchi, io non ho nulla invece, a parte il camino in casa. E con una bimba piccola è meglio che mi ingegno in fretta. Grazie x i consigli

       
    • Prima di tutto pensate ai sistemi PASSIVI, quelli cioè che non richiedono energia elettrica per funzionare. Quindi coibentazione… magari doppi vetri se disgraziatamente avete ancora i vetri singoli… e cose di questo tipo. Poi ognuno è bene che si organizzi secondo le proprie esigenze e possibilità.
      Se hai un camino puoi valutare la possibilità di “trasformarlo” in termocamino. Ma anche li’… per farlo funzionare è necessaria una piccola pompa che faccia circolare l’acqua calda… e quella andrebbe alimentata anche in caso di black-out.
      Per il resto… se avete la possibilità di installare una stufa, ce ne sono di splendide sia in GHISA che in CERAMICA o, per chi vuole, in PIETRA OLLARE.
      Tutte e tre hanno una resa enormemente maggiore rispetto al caminetto classico e/o alla stufa a pellets. Dopo che le hai fatte scaldare impiegano ore e ore a raffreddarsi…

      Pertanto se hai un camino, Daniela Casaccio, e non puoi fare altro, procurati una stufa, anche piccola, alimentata a legna (magai di quelle che puoi usare anche per cucinare) e piazzacela vicino! 🙂

      BM

       
    • Perché non ci insegnate a trovare un sistema per chi abita in condominio e non può attaccarsi a nessuna canna fumaria. Quindi no legna no pellet.
      Cosa possiamo fare noi?
      Grazie.

       
    • Vi sono vari sistemi, anche stufe, che usano un carburante particolare e che puoi usare in casa… senza troppi problemi. Però non mi ricordo come si chiama. Mi sembra che lo chiamino “petrolio bianco” o qualcosa del genere… boh!

      BM

       
    • Installata ieri la stufa a Pellet con canalizzazione.

       
    • Grazie di cuore, mi metto a cercare le stufe e il generatore.

       
    • Sono le stufe catalitiche che non abbisognano di canna fumaria.Ma sono un ripiego poco efficace.Ma se non c’è altro vanno bene.Uno dei primi passi è acquistare una cucina economica a legna ci potete cucinare e riscalda a sufficenza anche un paio di locali.Può fornire acqua calda.Se non altro non morirete di freddo,la vecchia generazione di montagna e di campagna non aveva che questa ed è sopravissuta anche se con i geloni.

       
  • Day after tomorrow 🙂

     
  •