AGGIORNAMENTO SULLA GRANDE ERUZIONE DEL VULCANO MANAM IN PAPUA NUOVA GUINEA

Dopo la grande eruzione del vulcano Manam in Papua Nuova Guinea di venerdì 31 luglio, di cui ve ne abbiamo dato notizia qui, che ha portato le ceneri ad elevarsi fino alla quota di 65.000 piedi (20 km), al momento non vengono segnalati decessi o feriti dopo la grande esplosione. Secondo le ultime notizie, soltanto un bambino è stato ricoverato in ospedale a causa della forte caduta di lapilli, ma che non desta preoccupazioni e che potrebbe essere dimesso a breve.

Fino a 2 cm di cenere si sono depositati su gran parte dell’isola, distruggendo o danneggiando molti terreni coltivaticase e contaminando le fonti d’acqua. I problemi respiratori sono una delle principali preoccupazioni in seguito dell’eruzione, che, tuttavia, potrebbe avere avuto esito peggiore.

Non ci sono al momento notizie di evacuazioni (come si è verificato nel 2004, quando una simile, anche se fu una esplosione più grande, uccidendo diverse persone e spingendo più di 9.000 persone ad evacuare la zona).

Fonte: Volcano Discovery

Enzo
Attività Solare