AGGIORNAMENTO SOLARE 5 DICEMBRE

Attività solare che nelle ultime 24 ore è stata a livelli bassi, con diversi C flares, di media potenza, prodotti da una plage situata nel quadrante di sud-est. Questo è indotto dal magnetismo, di ciò che resta di 2 ex regioni la 1893 e la 1900, che stavano per tornare nella parte visibile, però per poco non sono state rinumerate. Rimangono ancora delle possibilità nelle prossime 24 per vedere altri C flares, ma questo dovrebbe essere il livello massimo, vista la mancata instabilità magnetica.

Tutte le altre regioni, inclusa la nuova 1916, rimangono stabili. La 1913 si appresta a ruotare ad ovest nella parte non visibile.

Rimane ancora spotless l’emisfero nord (3° giorno consecutivo).

Una luminosa eruzione di massa coronale, è stata vista dalla sonda STEREO A, la regione responsabile dovrebbe essere la 1895, che attualmente è situata nella parte non visibile ad est, ed entro 48 ore dovrebbe ruotare nella parte visibile. Ovviamente nessuna nube di plasma è diretta verso la Terra, vista la posizione.

nov25_2013_ison

Immagine da SDO Continuum

342776.regional

Immagine da SDO Magnetogram

latest (1)

Possibilità di flares classe C: 80%

Possibilità di flares classe M: 15%

Possibilità di flares classe X:    1 %

Elenco dei flares di oggi:

La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0.

Flare of class C1.9 1916 06:38:00 06:43:00 06:47:00
Flare of class C4.9 0 11:21:00 11:27:00 11:34:00
Flare of class C5.8 0 14:55:00 14:59:00 15:11:00
Flare of class C6.7 1909 17:35:00 17:43:00 17:50:00

Immagine di GOES 3-Day X-Ray Flux

UW72-594

Valore flusso solare misurato alle 20 UTC: 149.6

Valore flusso solare mensile medio: 137.5

Sunspot number medio mensile:

82.4 SIDC

47 Layman’s count

Vento solare attuale: 355.1 km/s

Elenco regioni attive (valori al 4 Dicembre)

Legenda: m.s = milionesimi solari, g.m = gruppo magnetico
Nota particolare la Terra è pari a 169 milionesimi solari

№ 1908 – m.s 80 – g.m Beta

№ 1909 – m.s 250 – g.m Beta-Gamma

№ 1911 – m.s 10 – g.m Beta

№ 1912 – m.s 110 – g.m Alpha

№ 1913 – m.s 130 – g.m Beta

№ 1915 – m.s 30 – g.m Beta

№ 1916 – m.s 10 – g.m Beta

Immagine da Stonyhurst Heliographic, flusso solare in netto aumento (+11.6 punti), sunspots stazionario, una nuova regione in formazione nel behind, la vedremo tra 3 giorni.

nov13_2013_disk

Vi lascio con altre bellissime immagini di aurora boreale.

Pingvellir, Islanda, foto di Diana Jansen

dec1

Yukon, Canada foto di Jonathan Tucker

latest

Buonanotte

Andrea

 

  • Angelo

    Buona serata a tutti… Avrei una domanda da fare…. Questa attività solare che comporta esplosioni di vario tipo crea anche rumore… è mai stata fatta una registrazione dell’eventuale suono generato? E dalla nostra terra potrebbero essere uditi?

     
    • Buonasera Angelo, il suono è un’onda acustica originata da un rapida variazione di pressione e per propagarsi ha bisogno di un mezzo. Tra il Sole e la Terra c’è il vuoto, quindi niente suono.
      Se invece parli di CME (il flare accade Sul sole e rimane li, una CME parte e va all’assalto del sistema solare…) loro vengono bloccate dal campo magnetico e non producono alcun effetto sonoro sull’atmosfera.
      L’unico modo per registrare il suono di un flare o del Sole in generale, è ascoltare le onde radio che emana.

       
  • Mi chiedo (ma ci vorrebbe una lunga retroanalisi delle carte storiche che voi potreste fare) se in tempi passati (decenni fa) l’hp azzorriano fosse così forte come appare ad oggi. Può l’attività solare alimentarlo (e sarebbe certo una plausibile spiegazione) o ci son altre cause, oppure è sempre stato così ?

     
    • secondo me, è giusto studiare il sole…e ciò che comporta su questo pianeta…tipo eruzioni vulcaniche e terremoti…studiare il clima non serve a nulla perchè è manipolato con tecnologia militare da decenni! e mi fermo quà perchè di queste cose ne parlo ben poco su internet! di notizie ce ne sono parecchie, molte assurde, ma per mia esperienza sono certo che sia manipolato dalla nato e tutti gli apparati militari. Scienziati autodidatti come pier luigi ighina e whilliam reich hanno lasciato molte impronte su questi studi negli anni 50…dopo circa 64 anni dalle loro ricerche chissà come saranno state perfezionate queste scoperte!

       
    • e questa è la prova che non lascia dubbi. nel 2002 lo ammessero nel tg1! http://www.youtube.com/watch?v=MPjhf28rQu8

       
    • Solo che le scie non sono composto da nessuna sostanza chimica,ma sta di fatto che riescono a controllare il clima.

       
    • Prima o poi la natura si ribellera’…

       
    • ok però la mia domanda era sull’hp delle azzorre.

       
    • Guarda Valentino, io penso che il problema sta nella forza del canadese, e i suoi continui cut-off in pieno Atlantico. Le stesse configurazioni le abbiamo avute anche negli anni 80-90, proprio quando l’estensione dei ghiacci al polo era importante. Ora bisogna vedere se è solo una coincidenza. Sta di fatto che è molto dura da levarlo…