AGGIORNAMENTO SOLARE 4 OTTOBRE

Attività solare che nella giornata di ieri è stata a livelli bassi, 4 deboli C flares si sono registrati.

Le regioni 2177 e 2178 tengono accese le speranze di flares, perche le restanti sono inattive.

Regione 2178

 5

 Immagine da SDO Continuum

  images

Immagine da SDO Magnetogram

 10635790_621264607990520_7602937337065352545_n

 

Possibilità di flares classe M:  15%

Possibilità di flares classe X:     1%

Elenco dei flares del 4 Ottobre:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0.
Flare of class C1.7 2178 00:54:00 01:02:00 01:11:00
Flare of class C1.4 2178 02:10:00 02:24:00 02:40:00
Flare of class C1.0 2177 06:48:00 06:58:00 07:08:00
Flare of class C1.4 2178 10:16:00 10:21:00 10:24:00
Immagine di GOES 15 x-ray flux
 Xray
Valore flusso solare misurato alle 20 UTC: 128
Valore flusso solare mensile medio: 142.3

Flusso solare rispetto alle ultime 24 ore:  in moderato calo (- 9 punti)

Sunspot number medio mensile

97.4 SIDC

Layman’s count: 49

Vento solare attuale: 408.2 km/s

Elenco regioni attive (valori al 3 Ottobre)

Legenda: m.s = milionesimi solari, g.m = gruppo magnetico

Nota particolare la Terra è pari a 169 milionesimi solari

№ 2172 – m.s 10 – g.m Alpha

№ 2176 – m.s 40 – g.m Beta

№ 2177 – m.s 10 – g.m Alpha

№ 2178 – m.s 160 – g.m Beta

№ 2179 – m.s 20 – g.m Alpha

№ 2181 – m.s 30 – g.m Beta-Gamma

№ 2182 – m.s 20 – g.m Beta

№ 2183 – m.s 10 – g.m Alpha

№ 2184 – m.s 10 – g.m Alpha

Immagine da Stonyhurst Heliographic, sunspots in leggero aumento, da come si vede nel grafico si vedono 8 regioni fronte Terra (riquadro centrale).

images 2

 

Andrea

 

  • Ho trovato questo articolo su 3bmeteo….prima parla del record ghiacci antartici e poi scrive quanto segue. Qualcuno di voi esperto lo potrebbe commentare? Di parla ancora di global worming…..
    Questo boom attorno al continente meridionale è però in netto contrasto con il declino del ghiaccio marino che invece circonda la Groenlandia che ha raggiunto il suo livello più basso degli ultimi anni anche se gli scienziati ci tengono a ribadire che l’aumento di ghiaccio antartico non compensa assolutamente la perdita di ghiaccio artico.

    Se la perdita di ghiaccio artico è senza dubbio legata ai processi di riscaldamento globale, capire perché il ghiaccio marino antartico stia aumentando non è così immediato ma secondo il team che si occupa della ricerca, la causa potrebbe essere la stessa. Il continente antartico si sta infatti riscaldando e la fusione dei ghiacciai continentali è drammaticamente aumentata negli ultimi anni. Proprio questa maggiore fusione continentalesarebbe alla base di una maggiore immissione di acqua dolce fredda superficiale nell’oceano che in qualche modo riuscirebbe a ristagnare attorno al continente e facilitare così il processo di congelamento invernale.

    Una concausa potrebbe poi essere l’intensificazione dei venti occidentali che circondano il continente, in grado di aiutare il ghiaccio appena formatosi a spostarsi verso l’interno e scoprire nuove porzioni di acqua oceanica da congelare. Ma qualche che sia la verità, i dati di temperatura sono incontrovertibili, il trend al rialzo termico c’è e questo sarebbe in linea con l’effetto serra ed il global warming.

     
    • È un’accozzaglia di false informazioni miste a mezze verità e qualche stupidaggine non da poco.

      Solo durante le ere glaciali si ha un netto aumento dei ghiacci a livello mondiale. Durante qualunque altro periodo climatico, su uno dei due emisferi è INVERNO e sull’altro è ESTATE. Quindi quando l’artico si scioglie, l’Antartico si congela e viceversa. Andando ad analizzare però gli andamenti dei due singoli poli, troviamo un costante aumento dell’estensione dei ghiacci al polo sud ed un cambio di tendenza al polo nord. Pertanto bisognerebbe considerare questi dati.
      La Groenlandia è un’isola gigantesca che solo in parte si trova all’interno dell’Oceano Artico. E comunque… il ghiaccio intorno all’isola si è SEMPRE sciolto. Qui non ci vedo nessuna novità! Anche perché, ribadiamolo, fino al 1998 le temperature sono aumentate a livello mondiale. Ora da quell’anno, stanno iniziando a scendere, ma gli effetti sul clima si stanno iniziando a vedere, concretamente, solo adesso.
      Argomento spinoso è invece quello del Polo Sud. Le temperature stanno DECISAMENTE SCENDENDO. A differenza di quanto affermato da molti ciarlatani. Si stanno battendo record su record, sia in spessore dei ghiacci, sia in estensione. Ci sono solo alcune zone molto particolari di quel vasto continente che sono caratterizzate da uno scioglimento dei ghiacci marini… ma la causa è nota da tanto tempo ed è di origine VULCANICA sottomarina!

      Bernardo

       
    • Ero certo di una risposta professionale. Grazie. Continuo a sfogliare le vostre pagine con vivo interesse