AGGIORNAMENTO SOLARE 25 APRILE

Attività solare che nella giornata di ieri è stata a livelli alti solo per un breve periodo, perche si sono registrati 5 flares, di cui 1 X e 4 C (deboli)

Qualcosa di inaspettato è avvenuto all’inizio della nottata, erano le 00.17 UTC, quando da un semplice flare classe B, il grafico degli x-ray è schizzato a X 1.3 alle 00:27. La regione autrice di ciò è stata la 2035, ormai fuori dalla traiettoria terrestre, e in prossimità di finire nella parte non visibile. Prima di girare aveva una configurazione magnetica (Beta-Gamma), e di certo non con potenziali da X-flare, infatti la NASA dava solo l’1% di possibilità (il minimo sindacabile). Eppure abbiamo assistito al 21° flare più forte del ciclo 24, in un momento di lento declino solare (almeno nella parte visibile). La rivedremo tra 12 giorni…

X 1.3

363925.global.thumb

Nella parte visibile, si sta invece facendo il countdown al prossimo spotless emisferico (nord), resiste solo la 2042, ma entro Lunedì sera sarà girata, e in arrivo a nord non c’è nulla. A sud 2038 e 2046 stanno per girare, rimarrà solo la 2045, perchè la 2044 è in dissolvimento. Per il primo evento bisogna tornare al 18 Febbraio 2014, quando la sequenza fu di 4 giorni partendo dal 15. Ma per lo spotless totale, dobbiamo tornare agli inizi del ciclo 24, o meglio prima della strada verso il primo massimo, esattamente al 14 Agosto 2011. Vedremo a metà della prossima settimana avremo le risposte…

Regione 2045

363925.global.thumb

Immagine da SDO Continuum

363925.global.thumb

Immagine da SDO Magnetogram

363925.global.thumb

Possibilità di flares classe M:    20%
Possibilità di flares classe X:        1%
Elenco dei flares del 25 Aprile:
La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0.

Flare of class X1.3 2035 00:17:00 00:27:00 00:38:00
Flare of class C1.0 2038 10:35:00 10:42:00 10:49:00
Flare of class C3.3 2035 11:55:00 12:08:00 12:38:00
Flare of class C1.9 2038 22:19:00 22:30:00 22:38:00
Flare of class C1.6 2045 23:54:00 00:42:00 02:03:00

Immagine di GOES 15 x-ray flux

ALL_emean_phase_full

Valore flusso solare misurato alle 20 UTC: 124.7 (valore più basso dal 16 Gennaio 2014 :121)

Valore flusso solare mensile medio: 148.5

Flusso solare rispetto alle ultime 24 ore, in moderato calo (- 5.4 punti)

Sunspot number medio mensile

106.7 SIDC

Layman’s count: 57

Vento solare attuale: 394.8 km/s

Elenco regioni attive (valori al 24 Aprile)

Legenda: m.s = milionesimi solari, g.m = gruppo magnetico

Nota particolare la Terra è pari a 169 milionesimi solari

№ 2038 – m.s 70 – g.m Beta

№ 2042 – m.s 160 – g.m Alpha

№ 2044 – m.s 30 – g.m Beta

№ 2045 – m.s 120 – g.m Beta

№ 2046 – m.s 70 – g.m Beta

Immagine da Stonyhurst Heliographic, sunspots stazionario, da come si vede nel grafico, si vedono 5 regioni fronte Terra (riquadro centrale).

363925.global.thumb

Andrea

 

  • Ragazzi prima hanno messo un link parlava delle polveri dei vulcani e era glaciale io ho condiviso ,si comincia a parlarne 🙂

     
  • tutti insieme appassionatamente a tifare per lo spotless totale , ahahah, chissa se siamo in tanti il sole ci sente e ci accontenta

     
    • ahahah Gianni, l’ho chiesto anche alla NASA ieri, mi ha praticamente detto guarda il behind è solo temporaneo. Comunque andiamo prima di emisferico 😉 Andrea

       
  • Tempo fa avevo trovato una correlazione tra AA Index e le anomalie di temperatura globale, tuttavia sono passati cinque anni da quando avevo trovato i dati annuali medi dell’AA index e adesso trovarli è diventata un’impresa perché vengono presentati come giornalieri e valori e medie sono arrotondate all’intero senza decimali indipendentemente dal valore del decimale. 3,1 è come 3,9 vengono arrotondati a 3. Possibile che non si trovino più i dati dell’aa index?