AGGIORNAMENTO SOLARE 20 LUGLIO

Attività solare che nella giornata di ieri è stata a livelli molto bassi, nessun flare è stato registrato, e sono diventati 5 i giorni consecutivi senza flares. Ora entra in gioco una serie più lunga che è stata stabilità sempre a Settembre 2013, e va dal 7 al 17. Non per niente quel mese è stato il reset per far partire il massimo nell’emisfero sud.

La regione 2119 di livello magnetico (Beta) è quella più estesa, ma per il momento resta inattiva. Le due regioni del nord emisfero 2118 e 2120 (nuova) avranno vita breve perchè sono già in forte calo, e già domani non dovrebbero essere conteggiate. Dal behind sta per arrivare una nuova regione, vedremo se darà una scossa a questo vistoso calo.

Altra nota tecnica dato che in questi giorni si legge di tutto online….Per qualcuno la fase spotless è “relativa” cioè per essere tale deve comprendere tutto il disco solare! Niente di più errato! Lo spotless viene indicato quando la superficie visibile, ossia quella che vediamo fronte Terra, è priva di macchie, e non importa se gli altri settori non visibili abbiano delle regioni. Altrimenti gli enti non avrebbero conteggiato il giorno 17 Luglio come spotless. Inoltre avvenendo in una fase di massimo solare, e parole degli enti “i giorni spotless non avvengono MAI durante un massimo solare”, questo ci fa capire quanto è bizzarro il ciclo 24.

Regione 2119

363925.global.thumb

Immagine da SDO Continuum

363925.global.thumb

Immagine da SDO Magnetogram

363925.global.thumb

Possibilità di flares classe M:     1%
Possibilità di flares classe X:      1%
Elenco dei flares del 20 Luglio:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0.
Nessun C flare
Immagine di GOES 15 x-ray flux
ALL_emean_phase_full
Valore flusso solare misurato alle 20 UTC: 87.1
Valore flusso solare mensile medio: 147.3

Flusso solare rispetto alle ultime 24 ore, in leggero aumento (+ 1 punto)

Sunspot number medio mensile

85.1 SIDC

Layman’s count: 45

Vento solare attuale: 263.4 km/s

Elenco regioni attive (valori al 19 Luglio)

Legenda: m.s = milionesimi solari, g.m = gruppo magnetico

Nota particolare la Terra è pari a 169 milionesimi solari

№ 2118 – m.s 10 – g.m Alpha

№ 2119 – m.s 20 – g.m Beta

Immagine da Stonyhurst Heliographic, sunspots in leggero aumento, da come si vede nel grafico, si vedono 3 regioni fronte Terra (riquadro centrale).

363925.global.thumb

Andrea

 

  • Ad ogni modo non è un problema nostro perche per capire di essere entrati in una era glaciale ci vogliono secoli.

     
  • Noi possiamo sapere quando puo cominciare un raffreddamento ma non sappiamo il proseguimento.Le EG sono cominciate come semplici PEG

     
  • ..nessuno sta pensando ad una grande glaciazione, penso, ..quanto ad un eventuale minimo storico in stile Maunder o altro, come se ne sono verificati anche in tempi relativamente recenti Elio Sauro 🙂 ..

     
  • vedendo la stranissima estate che sta facendo non posso che pensare a questo anomalo ciclo 24 , anche nell artico sono 4 giorni che non si scioglie niente , fermo a 7,5 milioni di km quadrati di estensione di ghiaccio marino

     
  • .. penso che il Cosmo attorno a noi sta diventando sempre più “vuoto” , si sta “ripulendo” (la materia tende ad aggregarsi nel tempo..) o almeno sempre più privo di disturbi elettromagnetici per la nostra stella .. se è vero che dal tempo dei dinosauri ad oggi la temperatura media del pianeta si è quasi dimezzata .. ed è stato verificato che il trend al raffreddamento globale prosegue almeno dagli ultimi 5 milioni di anni .. where is AGW ?!? ..

     
  • .. penso che il Cosmo attorno a noi sta diventando sempre più “vuoto” , si sta “ripulendo” (la materia tende ad aggregarsi nel tempo..) o almeno sempre più privo di disturbi elettromagnetici per la nostra stella .. se è vero che dal tempo dei dinosauri ad oggi la temperatura media del pianeta si è quasi dimezzata .. ed è stato verificato che il trend al raffreddamento globale prosegue almeno dagli ultimi 5 milioni di anni .. where is AGW ?!? ..

     
  • ..emisfero sud in calo significa avvicinamento o allontamento dall attesa inversione magnetica? Grazie Andrea 🙂

     
    • Per calo intendo a livello di numero regioni mensili, dopo il picco raggiunto a Febbraio 2014. A livello magnetico dall’ultimo aggiornamento di WSO è fermo a -15 da Marzo. Se questo non è stallo…Andrea

       
    • Davide come dice AS l’inclinazione dell’asse terrestre ha una grande influenza sulla EG ma anche allora l’attivita solare ha influito notevolmente con fasi alterne come nelle PEG.Ma fu l’insieme di vari elementi a provocare la glaciazione (Albedo ,cambio delle correnti ,sia atmosferiche che oceaniche)tanto da portare il clima in un alternarsi di riscaldamenti(relativi)e raffreddamenti in scala molto maggiore di ora.Tutto il meccanismo presenta tutt’oggi fasi che non sono ben comprese.Probabilmente uno studio sulla C14 potrebbe darci dati sulle radiazioni cosmiche negli ultimi 40.000 anni.

       
  • ..emisfero sud in calo significa avvicinamento o allontamento dall attesa inversione magnetica? Grazie Andrea 🙂

     
    • Per calo intendo a livello di numero regioni mensili, dopo il picco raggiunto a Febbraio 2014. A livello magnetico dall’ultimo aggiornamento di WSO è fermo a -15 da Marzo. Se questo non è stallo…Andrea

       
  • ..quindi durante le EG si presume che il Sole rimanga per migliaia di anni in questo stato di quiete, privo di macchie, spotless .. cioè privo di disturbi magnetici …cioè come dovrebbe sempre essere, secondo la sua “normale” natura di stella, se non viene disturbato periodicamente e ciclicamente da una o più cose che gli orbitano attorno .. quindi i periodi interglaciali di riscaldamento globale in cui noi viviamo, non sono altro che conseguenze di un ben preciso e ciclico disturbo elettromagnetico sulla dinamo solare … è corretto affermare questo ? Grazie mille 🙂

     
    • Nelle ere glaciali, non è proprio il sole il protagonista, ma l’orientamento dell’asse terrestre rispetto ad esso. Non è questo il nostro caso, la prima cosa è capire cosa significa un minimo solare profondo a livello terrestre. Andrea

       
  • ..quindi durante le EG si presume che il Sole rimanga per migliaia di anni in questo stato di quiete, privo di macchie, spotless .. cioè privo di disturbi magnetici …cioè come dovrebbe sempre essere, secondo la sua “normale” natura di stella, se non viene disturbato periodicamente e ciclicamente da una o più cose che gli orbitano attorno .. quindi i periodi interglaciali di riscaldamento globale in cui noi viviamo, non sono altro che conseguenze di un ben preciso e ciclico disturbo elettromagnetico sulla dinamo solare … è corretto affermare questo ? Grazie mille 🙂

     
    • Nelle ere glaciali, non è proprio il sole il protagonista, ma l’orientamento dell’asse terrestre rispetto ad esso. Non è questo il nostro caso, la prima cosa è capire cosa significa un minimo solare profondo a livello terrestre. Andrea

       
  • La butto lì da ingnorantissima…. E se fosse il preludio per far ripartire dell’emisfero nord? Un crollo così vertiginoso non era previsto…si parlava di un ciclo lungo e lento con alti e bassi … Non con azzeramenti totali…. o sbaglio?

     
    • L’emisfero nord ha già dato, massimo mensile raggiunto a Novembre 2011, e medio a Febbraio 2012. Da Febbraio 2014 ha contro-invertito (cosa inedita) e prosegue ad andare avanti a singhiozzo ma col segno opposto. A mio avviso non avrà la forza di ripartire. Per un proseguo del ciclo bisogna vedere cosa vuole fare l’emisfero sud, che è in calo da Maggio. Andrea

       
    • Sì…lo so che ha controinvertito…ma avevo l’utopica speranza che magari tornasse di nuovo la polarità corretta…

       
  • La butto lì da ingnorantissima…. E se fosse il preludio per far ripartire dell’emisfero nord? Un crollo così vertiginoso non era previsto…si parlava di un ciclo lungo e lento con alti e bassi … Non con azzeramenti totali…. o sbaglio?

     
    • L’emisfero nord ha già dato, massimo mensile raggiunto a Novembre 2011, e medio a Febbraio 2012. Da Febbraio 2014 ha contro-invertito (cosa inedita) e prosegue ad andare avanti a singhiozzo ma col segno opposto. A mio avviso non avrà la forza di ripartire. Per un proseguo del ciclo bisogna vedere cosa vuole fare l’emisfero sud, che è in calo da Maggio. Andrea