AGGIORNAMENTO SOLARE 19 LUGLIO

Attività solare che nella giornata di ieri è stata a livelli molto bassi, nessun flare è stato registrato, e siamo ormai al 4° giorno consecutivo senza flares,  eguagliato il periodo 25 Settembre – 28 Settembre 2013.

La nuova regione apparsa nel sud emisfero, ha preso il numero 2119, ma insieme alla 2118 rimane tranquilla. Vedremo quanto tempo passerà per vedere un nuovo C flare

Regione 2119

363925.global.thumb

Immagine da SDO Continuum

363925.global.thumb

Immagine da SDO Magnetogram

363925.global.thumb

Possibilità di flares classe M:     1%
Possibilità di flares classe X:      1%
Elenco dei flares del 19 Luglio:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0.
Nessun C flare
Immagine di GOES 15 x-ray flux
 ALL_emean_phase_full
Valore flusso solare misurato alle 20 UTC: 86.1 (Valore più basso dal 24 Giugno 2012: 85.3)
Valore flusso solare mensile medio: 150.5

Flusso solare rispetto alle ultime 24 ore, in leggero calo (-2.4 punti)

Sunspot number medio mensile

86.1 SIDC

Layman’s count: 47

Vento solare attuale: 282.9 km/s

Elenco regioni attive (valori al 18 Luglio)

Legenda: m.s = milionesimi solari, g.m = gruppo magnetico

Nota particolare la Terra è pari a 169 milionesimi solari

№ 2118 – m.s 20 – gm Beta

№ 2119 – m.s 10 – g.m Beta

 

Andrea

 

  • sigfrido
    • sergio

      Articolo vecchio, ma attuale. Non posso non pensare che se quel tale fisico solare dell’anno avesse detto che saremmo andati incontro a un raffreddamento climatico, avrebbe sicuramente perso il titolo “dell’anno”.

       
      • Andando avanti di questi ritmi, potrebbero essere ancora più recenti i tempi. Anche perchè nel 2018 saranno ormai 9 gli anni da inizio ciclo, e quindi nella fase di minimo saremo già entrati. Ma vedendo la debolezza di questo massimo, che va spotless nel periodo meno consono, nulla è da escludere.