AGGIORNAMENTO SOLARE 12 MARZO

Attività solare che nella giornata di ieri è stata a livelli moderati, si segnalano 5 flares, di cui 2 M (1 debole, 1 forte) e 3 C (1 deboli, 1 medio e 1 forte).

La 1996 vuole ancora far parlare di se, e credo che a questo punto, anche tra 2 settimane quando la rivedremo.

Alle 22:34 UTC 23.34 in Italia, ha generato un M 9.3 (il 31° flare più forte del ciclo 24) , un evento di questo livello mancava dal 25 Febbraio (X4.9). Fortunatamente ormai è nella parte non visibile, e nessuna CME è diretta verso la Terra, c’è anche da dire come sta avvenendo in questo atipico ciclo solare, che si è trattato di un flare impulsivo, ossia di breve durata, in genere non c’è un rilascio enorme di materiale in questi casi.

M 9.3

363925.global.thumb

La regione si è sviluppata molto nelle ultime 24 ore (220 m.s), rimanendo di livello magnetico (Beta-Gamma), e quindi sensibile a forti flares. Già alle 12 (ora italiana) aveva generato un M 2.5.

M 2.5

363925.global.thumb

La 2002 nel sud emisfero, mantiene lo stesso livello magnetico, e si espande raggiungendo i (380 m.s), non è ancora da considerare innocua, dato che è in posizione geo-effettiva, e quindi ogni sua mossa sarà diretta verso di noi. La 2005 apparsa a nord, quella che nel farside ci ha mostrato che poteva essere una potenziale regione, al momento non ha ancora prodotto flares, ma aspettiamo a vedere come viene classificata nelle prossime 24 ore. Tutte le altre regioni rimangono stabili.

La 2002 in primo piano

363925.global.thumb

Immagine da SDO Continuum

363925.global.thumb

Immagine da SDO Magnetogram
363925.global.thumb
 
 
 
 
 
Possibilità di flares classe M:    80%
Possibilità di flares classe X:     15%
 
Elenco dei flares del 12 Marzo:

La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0.

Flare of class C1.4 2002 02:30:00 02:51:00 03:28:00
Flare of class C7.2 1996 07:21:00 07:57:00 08:10:00
Flare of class M2.5 1996 10:55:00 11:05:00 11:11:00
Flare of class C5.3 1996 17:20:00 17:40:00 17:54:00

Flare of class M9.3 1996 22:28:00 22:34:00 22:39:00

        Immagine di GOES 3-Day X-Ray Flux

Xray

Valore flusso solare misurato alle 20 UTC: 147.6

Valore flusso solare mensile medio: 153.5

Flusso solare rispetto alle ultime 24 ore, in fortissimo calo (-17 punti)

Sunspot number medio mensile

119.9 SIDC

Layman’s count: 47

Vento solare attuale: 314.2 km/s

Elenco regioni attive (valori al 11 Marzo)

Legenda: m.s = milionesimi solari, g.m = gruppo magnetico

Nota particolare la Terra è pari a 169 milionesimi solari

№ 1996 – m.s 190 – g.m Beta-Gamma

№ 1998 – m.s 60 – g.m Beta

№ 2002 – m.s 210 – g.m Beta-Gamma-Delta

№ 2003 – m.s 70 – g.m Beta

№ 2004 – m.s 10 – g.m Alpha

Immagine da Stonyhurst Heliographic, sunspots in leggero aumento. Da come si vede nel grafico, si vedono 7 regioni fronte Terra (riquadro centrale).

363925.global.thumb

Andrea

 

  • mia opinione che sul lembo orientale le macchie (come la 2005) spuntano già “spompate” dall’azione gioviana mentre riprendono vigore approssimandosi al lembo occidentale dove agiscono un bel gruppo di pianeti: mercurio, venere, marte…e saturno (che adesso è allineato con mercurio).

     
    • E’ quello che notavo questa mattina! Infatti sul lembo est prendono forza mentre l’effetto di Giove inibisce la forza magnetica solare. Interessante comunque. Enzo