AGGIORNAMENTO SOLARE 10 GIUGNO

Attività solare che nella giornata di ieri è stata a livelli alti, si sono registrati 2 X flares e 6 C flares (3 deboli e 3 medi)

Cambiamento repentino nel giro di 24 ore, la ex 2065 ora numerata come 2087, si è presentata in parte nel visibile, con ben 2 X flares, rispettivamente X 2.2 e X 1.5, che nella classifica dei flares più forti del ciclo, si posizionano all’8° e 19° posto, dunque abbastanza importanti!. Gli eventi sono avvenuti non fronte Terra, ma data la grande quantità di materiale espulso, le CMEs che sono nate in parte colpiranno la nostra magnetosfera. Al momento la NOAA (ente preposto) ha previsto una tempesta geomagnetica di livello G1 per la giornata di Venerdì 13 Giugno. Ma ancora tutto è passibile di modifica, seguiranno sicuramente degli aggiornamenti.

X 2.2

363925.global.thumb

X 1.5

363925.global.thumb

L’evento più forte (X2.2) è stato di tipo impulsivo, durando 8 minuti, l’altro (X1.5) è durato invece 37 minuti, ed è questo che ha generato la CME più forte. L’ultimo X flare era stato il 25 Aprile (X1.3), ma per trovare un evento superiore dobbiamo tornare al 25 Febbraio (X4.9).

363925.global.thumb

In questo ciclo 24 non è la prima volta che 2 X flares avvengono nella stessa giornata, ecco dei precedenti:

6 Settembre 2011, regione 1283, X 2.1 e X 1.8

7 Marzo 2012, regione 1429, X 5.4 e X 1.3

13 Maggio 2013, regione 1748, X 2.8 e X 1.7

25 Ottobre 2013, regione 1882, X 2.1 e X 1.7

Malgrado la 2085 regna sovrana in termini di dimensioni (460 m.s), rimane apparentemente calma, nonostante la struttura magnetica (Beta-Gamma-Delta), come anche la 2080, che però riduce seppur di poco la sua estensione. Rimangono sempre possibili degli M flares da queste regioni, mentre crescono quelle degli X flares, specialmente dalla 2087, che oggi ha dato già spettacolo e si è guadagnata l’assegnazione di “osservata speciale”, dato che dovrà passare fronte Terra…

Regione 2087

2087a1

Immagine da SDO Continuum

363925.global.thumb

Immagine da SDO Magnetogram

363925.global.thumb

Possibilità di flares classe M:60%
Possibilità di flares classe X: 30%
Elenco dei flares del 10 Giugno:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0.
Flare of class C2.4 2080 06:19:00 06:28:00 06:36:00
Flare of class C3.9 2087 08:17:00 08:25:00 08:32:00
Flare of class C5.1 2087 09:17:00 09:31:00 09:40:00
Flare of class C5.0 2087 10:04:00 10:17:00 10:25:00
Flare of class X2.2 2087 11:36:00 11:42:00 11:44:00
Flare of class X1.5 2087 12:36:00 12:52:00 13:03:00
Flare of class C1.5 2085 16:35:00 16:38:00 16:42:00
Flare of class C2.1 2087 23:46:00 00:07:00 00:14:00
Immagine di GOES 15 x-ray flux
Xray-5
Valore flusso solare misurato alle 20 UTC: 166.2
Valore flusso solare mensile medio: 127.7

Flusso solare rispetto alle ultime 24 ore, in moderato aumento (+ 5 punti)

Sunspot number medio mensile

87.8 SIDC

Layman’s count: 45

Vento solare attuale: 464.9 km/s

Elenco regioni attive (valori al 9 Giugno)

Legenda: m.s = milionesimi solari, g.m = gruppo magnetico

Nota particolare la Terra è pari a 169 milionesimi solari

№ 2077 – m.s 30 – g.m Alpha

№ 2079 – m.s 110 – g.m Beta

№ 2080 – m.s 300 – g.m Beta-Gamma-Delta

№ 2082 – m.s 210 – g.m Beta

№ 2084 – m.s 10 – g.m Beta

№ 2085 – m.s 840 – g.m Beta-Gamma-Delta

№ 2086 – m.s 10 – g.m Beta

Immagine da Stonyhurst Heliographic, sunspots in leggero aumento, da come si vede nel grafico, si vedono 7 regioni fronte Terra (riquadro centrale).

363925.global.thumb

Andrea

 

  • comunque il grosso dell’attività è imputabile ad una macchia sola

     
    • si, x ray prodotto in buona parte dalla 2087, l’alto sf invece causato principalmente dalle ar 2080 e 2085.

       
    • chissà che girinoooo 🙂

       
    • certo filippo, ormai il flusso delle maledette si dovrebbe acquietare, approssimandosi le stesse all’ovest limbo, per adesso è ai max oltre i 170, le nuove ar impediranno una forte discesa ma spero almeno sotto i 140..

       
  • pinotto

    è da un po di tempo che non date notizie sul campo magnetico solare