AGGIORNAMENTO SOLARE 1 MARZO

Attività solare che nella giornata di ieri è stata a livelli bassi, si segnalano 4 flares, di cui 1 M (debole) e 3 C (2 deboli, 1 medio).

Ci salutano definitivamente le regioni 1982 e 1984, le ritroveremo (se sopravviveranno) tra 2 settimane circa, ma credo che saranno diventate prima plage. Tutte le altre regioni rimangono stabili.

Immagine da SDO Continuum

342776.regional

 Immagine da SDO Magnetogram
dec1
Possibilità di flares classe M:    70%
Possibilità di flares classe X:     30%
Elenco dei flares del 1 Marzo:

La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0.

Flare of class C4.3 1993 00:55:00 00:59:00 01:02:00
Flare of class C1.9 1991 04:33:00 04:36:00 04:38:00
Flare of class M1.1 1982 13:18:00 13:33:00 13:40:00
Flare of class C3.1 1987 15:40:00 16:00:00 16:09:00

Immagine di GOES 3-Day X-Ray Flux

Xray

Valore flusso solare misurato alle 20 UTC: 164.6

Valore flusso solare mensile medio: 164.6

Flusso solare rispetto alle ultime 24 ore, in moderato calo (-6 punti)

Sunspot number medio mensile

119.5 SIDC

Layman’s count: non pervenuto

Vento solare attuale: 386.1 km/s

Elenco regioni attive (valori al 28 Febbraio)

Legenda: m.s = milionesimi solari, g.m = gruppo magnetico
Nota particolare la Terra è pari a 169 milionesimi solari

№ 1981 – m.s 20 – g.m Beta

№ 1982 – m.s 160 – g.m Beta-Gamma

№ 1984 – m.s 30 – g.m Beta

№ 1986 – m.s 10 – g.m Beta

№ 1987 – m.s 150 – g.m Beta

№ 1988 – m.s 170 – g.m Beta

№ 1989 – m.s 10 – g.m Beta

№ 1990 – m.s 250 – g.m Beta-Delta

№ 1991 – m.s 320 – g.m Beta-Gamma

№ 1992 – m.s 30 – g.m Beta

№ 1993 – m.s 30 – g.m Beta

№ 1994 – m.s 20 – g.m Beta

№ 1995 – m.s 20 – g.m Beta

Vi lascio con delle stupende foto di aurore boreali, scattate in questi giorni di tempesta geomagnetica:

Kvaløya Island, Tromsø, Norvegia, foto di Anne Birgitte Fyhn, il 1 Marzo

ch

 Menesjarvi, Inari, finnish Lapland, foto di Gabriele Menis il 28 Febbraio

ch

 Tuktoyaktuk, Northwest Territories Canada, foto di Francis Anderson il 28 Febbraio

ch

Andrea

 

  • cinzia

    aiuto… vorrei programmare un viaggioo tra il 15 e il 22 marzo per vedere l’aurora boreale… so che non c’è mai assoluta garanzia ma resisterà ancora l’attività o è già in calo… ai minimi della visibilità? purtroppo non so leggere i grafici… cosa devo guardare? quale grafico mi può aiutare di più? esiste na località europea dove posso andare per avere più probabilità di altre?
    Grazie del supporto
    cinzia

     
    • Per il momento niente di grosso in vista, per trovare appagamento comunque, potresti andare nella penisola scandinava, li anche con una debole tempesta geomagnetica, risultati possono essere eccellenti. Comunque tieni sotto occhio questo grafico qui, ovviamente può variare in base ai flares e le CME http://www.tesis.lebedev.ru/en/forecast_activity.html?m=3&d=3&y=2014