2013-2014 IL PIU’ FREDDO INVERNO DELL’ULTIMO SECOLO NEGLI STATI UNITI!

By Christopher Monckton of Brenchley

Il vortice polare dell’emisfero nord ha inserito in questa stagione un record-book.

Gli Stati Uniti hanno appena stabilito l’inverno più freddo degli ultimi 100 anni a questa parte.

Hat-tip di CFACT, mi ha appena mandato il grafico.

coldest-winter-century

L’inverno appena passato negli Stati Uniti è risultato il più freddo dal 1911/12, come si vede dal grafico. il più freddo anche del periodo precedente alla prima guerra mondiale.

In questo momento, riscaldamento si, riscaldamento no, diverse centinaia di milioni di americani e canadesi si augurano che tutto questo finisca presto e che il riscaldamento globale sia veritiero.

http://wattsupwiththat.com/2014/03/26/coldest-u-s-winter-in-a-century/

ENZO
SOLAR ACTIVITY

 

 

  • L avevo già notato il grafico postato da Giuseppe Zizzetta .. interessante, ma ho la netta sensazione personale che il “picco azzurro” che ci attende nel XXI sec sia almeno doppio, come portata, rispetto a quello della precedente “Little Ice Age” .. in linea con la tendenza riportata dal grafico stesso .. laddove xo’ lo sono anche i periodi caldi, quello medievale non è stato doppio rispetto a quello romano ma viceversa, come evidenziato in tanti altri grafici relativi ai carotaggi .. che dire, spero di sbagliarmi, ma il trend sembra nettamente evidente …

     
  • Un noto climatologo americano, Cliff Harris, prevede un brusco calo delle temperature raggiungere il suo acme attorno al 2020 a cui dovrebbe seguire una vistosa impennata fino al 2040… ma non dovrebbe verificarsi attorno alla metà di questo secolo il clou del freddo, come previsto da altri colleghi? Chi ci azzeccherà?

     
    • Bella domanda Giuseppe, dirlo con precisione è impossibile. L’unica cosa che si può dire è che la temperatura molto probabilmente calerà nei prossimi decenni…. per il resto dobbiamo solo pazientare. 😉 Enzo

       
  • Grazie 🙂 ☆♡☆

     
  • Si, fa spaccare .. l ho salvata da fb qlc gg fa e ancora mi fa ridere 🙂 ..c ha anche le prolunghe con le varie giunture .. coi pinguini scocciati x l inutile allarmismo del GW ..xo’ nn ho capito la parte centrale della frase e che significa “poor” ..c è qlc che me la può gentilmente tradurre? Grazie 🙂

     
  • e bene ricordare che nell inverno appena passato l europa non ha avuto nessuna ondata di gelo proprio a causa del forte gelo che ha fatto in america

     
    • Gianni, fin qui siamo d’accordo. Quello che deve essere chiaro è che se il core del vortice polare è sbilanciato dall’altra parte oltreoceano, in Europa raccogliamo le briciole. Non siamo in un’era glaciale. Per il momento ci atteniamo alla cronaca che è quello che conta, e la cronaca ci dice che l’inverno 2013/2014 da quelle parti è stato l’inverno più freddo da oltre 100 anni a questa parte senza troppe chiacchiere. Ma secondo fonti autorevoli, ma non so fino a che punto, gli inverni dovrebbero già essere più tiepidi specie alle basse latitudini per il minor apporto di freddo in arrivo dalle alte latitudini. Enzo

       
    • Ma anche gli apporti nevosi sulle Alpi sono notevolissimi.E’ cosi che si rimpinguano i ghiacciai.Non è la mancata nevicata a Novara che fà la differenza.

       
    • Infatti Elio, quello che andiamo ripetendo da molto tempo. Ma nessuno o in pochi se ne rendono conto quando i cambiamenti ci sono, perchè poco visibili se lenti. Il Sole ormai dal 2007 invia meno calore di quanto ne disperda la terra, quindi il raffreddamento lentamente si manifesterà, sempre che non intervenga un driver che acceleri il raffreddamento come ad esempio i vulcani o la corrente del golfo. Enzo

       
  • ..eccolo il GW .. meglio ridere ..:D .. auguri di buone e serene festività Pasquali a tutta la pagina Solar Activity ..☆♡☆