Ultimi articoli

Estate Fresca Sul Polo Nord, Volume Dei Ghiacci Nella Norma !!! luglio 28, 2016 7:00 am

 L’estate meteorologica è oramai avviata verso la sua seconda parte, ed il periodo di temperature normalmente al di sopra dello zero, sul Polo Nord, sta lentamente avviandosi alla fine…. Dopo Ferragosto, il Polo torna di solito con temperature al di sotto dello zero, e finisce la stagione del disgelo. Quest’anno, come visibile dalla mappa termica elaborata dal Servizio Meteorologico Danese, le temperature dell’Artico (zone dagli 80 ai 90°Nord di Latitudine), sono rimaste al di sotto della norma per quasi tutto il tempo, e adesso sono in sensibile calo, regalando quindi un’Estate 2016 al di sotto della norma. Le conseguenze le vediamo non tanto nell’estensione dei ghiacci, quanto nel loro volume, che risulta essere perfettamente nella norma degli ultimi 12 anni. Fonte Web: Estate Fresca Sul Polo Nord, Volume Dei Ghiacci Nella Norma !!! Roberto Attività Solare

» Pubblicato da
Nowcasting solare 27 luglio 2016 luglio 28, 2016 1:54 am

 Nowcasting solare Attività solare che nella giornata di oggi 27 luglio ha raggiunto livelli molto bassi. Non sono state contate macchie sulla superficie solare visibile nella giornata di oggi, quindi risultata spotless. Il mese di Giugno si è contraddistinto per i suoi nove giorni spotless, mentre sono già 7 le giornate spotless in questo mese di luglio (conteggio SIDC). Nessuna Espulsione di Massa Coronale (CME) diretta verso la Terra è stata osservata dalle immagini disponibili dal coronografo. Nessun Brillamento di classe C-M-X è scaturito dalla fotosfera solare. Previsioni per le prossime 72 ore: L’attività solare è destinata a rimanere molto bassa nei prossimi tre giorni (28-30 Luglio).   Il grafico dei Raggi X negli ultimi tre giorni ∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗ Ne consegue che: Alle ore 08.00 UTC, il disco solare visibile non presentava regioni attive (in risoluzione 2K dalle immagini SDO/HMI Continuum): Num           Lat.,           CMD         Long.   Area      Extent  class    count class No Visible Numbered Regions. L’immagine del Sole inviata dalla sonda SDO/HMI Continuum ∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗ Conteggio del flusso solare SFU: La velocità del flusso solare (2,8 GHz) alle ore 20,00 del 27 luglio è risultata a 71.6 – (73.5) La media mensile... Mostra articolo

» Pubblicato da
Quasi Un Metro Di Neve Fresca In Sudafrica …. luglio 27, 2016 20:00 pm

 L’inverno sta colpendo duro l’Africa meridionale, in particolare il Lesotho, dove si trova il resort sciistico dal quale provengono queste fotografie. Sono caduti, da domenica, circa 80 cm di neve fresca, ma altre nevicate abbondanti stanno ancora cadendo, e sono previste nei prossimi giorni. Immagini tratte da Africaski mountain resort. Viviamo Tempi Intressantissimi, Ogni Giorno Di Più …. 😉 Fonte Web: Quasi Un Metro Di Neve Fresca In Sudafrica …. Roberto Attività Solare

» Pubblicato da
Terzo giorno spotless consecutivo… settimo di luglio… sedicesimo del 2016! luglio 27, 2016 14:00 pm

 Terzo giorno consecutivo senza macchie sulla superficie solare. L’immagine che ci invia quotidianamente la Sonda SDO della NASA, anche oggi è inclemente! Infatti il Sole si presenta ancora una volta spotless, portando così il computo totale del mese di luglio a 7 giornate senza macchie. Ricordiamo che nel mese di giugno le giornate senza macchie furono 10 poi ridotte a 9. Al momento i giorni spotless, per il Sidc, per quanto riguarda l’anno 2016 risultano 16 che portano la media annuale di giorni in bianco all’8%. Inoltre dalla mappa dello EUVI/AIA 195 Stonyhurst Heliographic non ci sono zone luminose dal Behind, quindi il periodo è poco propense all’arrivo di nuove macchie solari nei prossimi giorni.   L’immagine del disco solare inviata dalla sonda SDO (Solar Dynamics Observatory) della NASA http://www.sidc.be/silso/DATA/EISN/EISN_current.txt Il Sidc ente ufficiale per la raccolta dei dati a livello mondiale, per quanto riguarda le macchie solari, nella giornata di oggi conta zero come possiamo notare dai conteggi ufficiali dello stesso ente. Il flusso solare, indice correlato alle macchie solari, ieri alle ore 23,00 (ultimo dato disponibile) risultava a 71.9, ancora in calo rispetto al giorno precedente alla stessa ora, quando era risultato a 73.3 SFU. Flusso solare comunque molto basso, da pieno minimo solare, anche se mancano alcuni anni al vero... Mostra articolo

» Pubblicato da
Aerosol antropico e temperatura luglio 27, 2016 7:00 am

 Autore: Franco Zavatti Data di pubblicazione: 26 Luglio 2016 Fonte originale: http://www.climatemonitor.it/?p=41874 Il 16 luglio 2016, Su CM è uscito un post di G.G. che commentava un articolo (Sobel et al., 2016) in cui si attribuiva un’influenza benefica all’eccesso di aerosol di origine antropica: avrebbe contribuito a limitare l’aumento di temperatura e questa limitazione avrebbe impedito l’aumento dell’intensità dei cicloni tropicali previsto dai modelli climatici. Nota di uno sprovveduto: ma allora il tanto strombazzato aumento dell’intensità dei cicloni tropicali non c’è, impedito da fattori antropici che i poveri modelli climatici globali non riescono a gestire? Mi sembra di sognare! Trascurando i rapporti diretti tra aerosol e cicloni, ho provato a verificare se effettivamente la presenza di aerosol antropico potesse modificare in maniera sensibile la temperatura globale. Sobel et al.,2016 citano in bibliografia un articolo (Smith et al., 2011) in cui sono riportati i valori decadali del biossido di zolfo (SO2) tra il 1850 e il 2005 più le emissioni addizionali da incendi di foreste e praterie e da incendi di residui agricoli (agricultural waste): questi dati e le anomalie globali NOAA sono nel sito di supporto. La fig.1 mostra il confronto tra la temperatura annuale globale NOAA e le emissioni... Mostra articolo

» Pubblicato da
Nowcasting solare 26 luglio 2016 luglio 26, 2016 23:28 pm

 Nowcasting solare Attività solare che nella giornata di oggi 26 luglio ha raggiunto livelli molto bassi  Non sono state contate macchie sulla superficie solare visibile nella giornata di oggi, quindi risultata spotless. Il mese di Giugno si è contraddistinto per i suoi nove giorni spotless, mentre sono già 6 le giornate spotless in questo mese di luglio (conteggio SIDC). Nessuna Espulsione di Massa Coronale (CME) diretta verso la Terra è stata osservata dalle immagini disponibili dal coronografo. Nessun Brillamento di classe C-M-X è scaturito dalla fotosfera solare. Previsioni per le prossime 72 ore: L’attività solare è destinata a rimanere molto bassa nei prossimi tre giorni (27-29 Luglio).   Il grafico dei Raggi X negli ultimi tre giorni ∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗ Ne consegue che: Alle ore 08.00 UTC, il disco solare visibile non presentava regioni attive (in risoluzione 2K dalle immagini SDO/HMI Continuum): Num           Lat.,           CMD         Long.   Area      Extent  class    count class No Visible Numbered Regions. L’immagine del Sole inviata dalla sonda SDO/HMI Continuum ∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗ Conteggio del flusso solare SFU: La velocità del flusso solare (2,8 GHz) alle ore 20,00 del 26 luglio è risultata a 73.5 – (73.6) La... Mostra articolo

» Pubblicato da
Secondo giorno spotless… sesto di luglio! luglio 26, 2016 14:00 pm

 Ed eccoci ancora una volta a commentare un altro giorno senza macchie sulla superficie solare. L’immagine che ci invia regolarmente la Sonda SDO della NASA, anche oggi è inclemente! Infatti il Sole si presenta spotless, portando così il computo totale del mese di luglio a 6 giornate spotless. Ricordiamo che nel mese di giugno le giornate senza macchie furono 10 poi ridotte a 9. Al momento i giorni spotless per il Sidc per l’anno 2016 risultano 15, portando la media annuale all’8%.   L’immagine del disco solare inviata dalla sonda SDO (Solar Dynamics Observatory) della NASA http://www.sidc.be/silso/DATA/EISN/EISN_current.txt Il Sidc ente ufficiale per la raccolta dei dati a livello mondiale per quanto riguarda le macchie solari, nella giornata di oggi conta zero, come possiamo osservare dai conteggi ufficiali dello stesso ente. Il flusso solare, indice correlato alle macchie solari, ieri alle ore 23,00 (ultimo dato disponibile) risultava a 73.3, ancora in calo rispetto al giorno precedente alla stessa ora, quando era risultato a 78.1 SFU. Flusso solare comunque molto basso, da pieno minimo solare. Raggi X che dopo i vari Flare dei giorni scorsi di classe M, sono tornati deboli, di classe B, mentre i protoni risultano tranquilli. Enzo Attività Solare

» Pubblicato da
Temperature Globali: Un Esame Obbiettivo !!!! luglio 26, 2016 7:00 am

 Dopo i presunti record storici di caldo per lo scorso mese di Giugno, è necessario fare ulteriore chiarezza con un esame obbiettivo di tali temperature. NASA – GISS, ma anche il NCEP CFRS, non la pensano affatto così, ed è anche normale, visto che entrambi i modelli considerano anche le temperature delle aree polari, in particolare le temperature dell’Antartide che sono state a Giugno molto al di sotto della norma. Ma è anche vero che l’Emisfero Settentrionale si è sensibilmente raffreddato. Nel grafico seguente, notiamo che il Nord Emisfero è passato da una anomalia termica di +1,6°C a fine Febbraio, ad un’altra di +0,8°C attuale, con un calo termico quindi di -0,8°C in 4 mesi e mezzo. Ugualmente l’Emisfero Meridionale ha visto passare la propria anomalia, rispetto alla norma 1981-2010, da un picco di +0,78°C a fine Aprile ai previsti -0,1°C a fine mese. Complessivamente, la temperature globale che era superiore a +1,0°C di anomalia a fine Febbraio, ora oscilla attorno ad un’anomalia positiva di +0,4°C, mostrando quindi un crollo di -0,6°C in pochi mesi che non veniva registrato da decenni in uno spazio di tempo così breve! I dati sono questi, e sono compatibili con un andamento del Nino... Mostra articolo

» Pubblicato da
Nowcasting solare 25 luglio 2016 luglio 25, 2016 23:43 pm

 Nowcasting solare Attività solare che nella giornata di oggi 25 luglio ha raggiunto livelli bassi a causa di un Brillamento di classe C 1.8 scaturito dalla regione 2567 (N05W86, Dao/beta). La regione ha ormai girato nel lato nascosto del sole. Non sono state contate macchie sulla superficie solare visibile nella giornata di oggi, quindi risultata spotless. Il mese di Giugno si è contraddistinto per i suoi nove giorni spotless, mentre sono già 5 le giornate spotless in questo mese di luglio (conteggio SIDC). Nessuna Espulsione di Massa Coronale (CME) diretta verso la Terra è stata osservata dalle immagini disponibili dal coronografo. Nessun Brillamento di classe M-X è scaturito dalla fotosfera solare. Previsioni per le prossime 72 ore: L’attività solare è destinata a rimanere molto bassa nei prossimi tre giorni (26-28 Luglio).   Il grafico dei Raggi X negli ultimi tre giorni ∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗ Ne consegue che: Alle ore 08.00 UTC, il disco solare visibile non presentava regioni attive (in risoluzione 2K dalle immagini SDO/HMI Continuum): Num           Lat.,           CMD         Long.   Area      Extent  class    count class Superficie solare spotless L’immagine del Sole inviata dalla sonda SDO/HMI Continuum ∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗ Conteggio del flusso solare... Mostra articolo

» Pubblicato da
Il Sole torna Spotless! luglio 25, 2016 14:46 pm

 Come vediamo dall’immagine sotto, inviata dalla Sonda SDO della NASA, da questa mattina il Sole torna a presentarsi completamente privo di macchie sul disco visibile, che porta il computo totale del mese di luglio a 5 giornate spotless.    Immagine del disco solare inviata dalla sonda SDO (Solar Dynamics Observatory) della NASA   http://www.sidc.be/silso/DATA/EISN/EISN_current.txt   Il Sidc ente ufficiale per la raccolta dei dati a livello mondiale per quanto riguarda le macchie solari, nella giornata di oggi conta zero. Il flusso solare, indice correlato alle macchie solari, ieri alle ore 23,00 (ultimo dato disponibile) risultava a 78.1, ancora in calo rispetto al giorno precedente alla stessa ora, quando era risultato a 84.6 SFU. Raggi X che dopo i vari Flare dei giorni scorsi di classe M, sono tornati abbastanza tranquilli di classe B, mentre i protoni risultano tranquilli. Enzo Attività Solare

» Pubblicato da
Modelli, previsioni e mondo reale luglio 25, 2016 7:00 am

 Autore: Donato Barone Data di pubblicazione: 22 Luglio 2016 Fonte originale: http://www.climatemonitor.it/?p=41859   Uno dei cavalli di battaglia dei sostenitori della tesi del riscaldamento globale di origine antropica (AGW) è costituito dalla simulazioni modellistiche che, sotto diversi scenari di emissione, forniscono i valori delle temperature medie globali, delle precipitazioni e di altri parametri di interesse climatico che dovrebbero misurarsi in un futuro più o meno prossimo. Come ben sanno i lettori di CM non si tratta solo di meri studi scientifici in quanto i risultati di tali studi incidono pesantemente nella nostra vita quotidiana ed su quella delle future generazioni: su di essi sono basate le politiche di mitigazione e di adattamento che vengono decise nelle trattative che da oltre un trentennio coinvolgono i decisori politici di mezzo mondo. E’ di oggi la notizia che l’UE ha stabilito che nel 2030 le emissioni dell’Italia dovranno essere ridotte del 33% rispetto al 2005 e per raggiungere l’obiettivo tutti i settori economici saranno chiamati a scelte che comporteranno lacrime e sangue. Un recente studio, segnalatomi dall’amico M. Pagano, ha gettato un fascio di luce sinistra su questi studi e su queste metodologie ed ha confermato molti dei timori che tante volte ho... Mostra articolo

» Pubblicato da
Nowcasting solare 24 luglio 2016 luglio 24, 2016 23:54 pm

 Nowcasting solare Attività solare che nella giornata di oggi 24 luglio ha raggiunto livelli elevati a causa di due Brillamenti di classe M 2.0 e 1.9 scaturiti entrambi dalla regione 2567 (N05W86, Dao/beta). La regione ha anche prodotto numerosi deboli Brillamenti di classe C per tutto il periodo preso in esame. Il mese di Giugno si è contraddistinto per i suoi nove giorni spotless, mentre sono 4 le giornate spotless in questo mese di luglio (conteggio SIDC). Nessuna Espulsione di Massa Coronale (CME) diretta verso la Terra è stata osservata dalle immagini disponibili dal coronografo. Nessun Brillamento di classe X è scaturito dalla fotosfera solare. Previsioni per le prossime 72 ore: L’attività solare è destinata a rimanere bassa nei prossimi tre giorni (25-27 Luglio) con qualche possibilità di Brillamento di classe M.   Il grafico dei Raggi X negli ultimi tre giorni ∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗ Ne consegue che: Alle ore 08.00 UTC, il disco solare visibile presentava unaa regione attiva (in risoluzione 2K dalle immagini SDO/HMI Continuum): Num           Lat.,           CMD         Long.   Area      Extent  class    count class 2567 N05W80 168 210 8 DAO 10 B L’immagine del Sole inviata dalla sonda SDO/HMI Continuum... Mostra articolo

» Pubblicato da
Vulcani attivi nel mondo: Periodo 13 Luglio – 19 Luglio 2016 luglio 24, 2016 9:31 am

 Nel periodo osservato, 3 vulcani hanno iniziato una nuova attività vulcanica, mentre quella tuttora in corso è stata rilevata per 17 vulcani. La presente relazione fa riferimento ai vulcani attivi nel mondo registrata nel periodo 13 Luglio – 19 Luglio 2016, in base ai criteri Smithsonian/Usgs. Quello descritto, non è un elenco completo di tutti i vulcani in eruzione sulla Terra durante il periodo in questione, ma piuttosto una sintesi di attività vulcanica che soddisfa i criteri illustrati in dettaglio nel paragrafo “Criteri e Dichiarazioni di non Responsabilità”. Attentamente monitorati i report sui vari vulcani vengono pubblicati mensilmente nel Bollettino Vulcanismo Rete Globale.   Nuova attività – in subbuglio: Kilauea, Hawaiian Islands (USA) Manam, Papua New Guinea Pacaya, Guatemala.   Attività in corso: Alaid, Kuril Islands (Russia) Bagana, Bougainville (Papua New Guinea) Bristol Island, South Sandwich Islands (UK) Chirpoi, Kuril Islands (Russia) Colima, Mexico Dukono, Halmahera (Indonesia) Fuego, Guatemala Klyuchevskoy, Central Kamchatka (Russia) Nevado del Ruiz, Colombia Pavlof, United States Sangay, Ecuador Santa Maria, Guatemala Sheveluch, Central Kamchatka (Russia) Sinabung, Indonesia Suwanosejima, Ryukyu Islands (Japan) Tengger Caldera, Eastern Java (Indonesia) Turrialba, Costa Rica.   Il Report di attività vulcanica settimanale è un progetto di collaborazione tra la Global Program Vulcanismo dello Smithsonian e Volcano... Mostra articolo

» Pubblicato da
Nowcasting solare 23 luglio 2016 luglio 23, 2016 23:58 pm

 Nowcasting solare Attività solare che nella giornata di oggi 23 luglio ha raggiunto livelli elevati a causa di alcuni Brillamenti di classe M, scaturiti dalla Regione 2567 (N05W74, Dao/beta). Il primo di questi eventi è stato segnalato con un M5 osservato alle 01.46 UTC. La Regione 2567 ha prodotto un Brillamento impulsivo di classe M7.6. Poco dopo, la regione ha prodotto un altro evento impulsivo con un M5 osservato alle 05.31 UTC. La Regione 2567 ha mostrato un lieve decadimento nella parte settentrionale della macchia mentre la Regione 2565 (N03W84, Hkx/alpha) non ha mostrato cambiamenti. Per il resto il disco solare è rimasta tranquilla e stabile. Il mese di Giugno si è contraddistinto per i suoi nove giorni spotless, mentre sono 4 le giornate spotless in questo mese di luglio (conteggio SIDC). Nessuna Espulsione di Massa Coronale (CME) diretta verso la Terra è stata osservata dalle immagini disponibili dal coronografo. Nessun Brillamento di classe X è scaturito dalla fotosfera solare. Previsioni per le prossime 72 ore: L’attività solare è destinata a rimanere molto bassa nei prossimi tre giorni (24-26 Luglio) con qualche possibilità di Brillamento di classe M.   Il grafico dei Raggi X negli ultimi tre giorni ∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗ Ne consegue che: Alle ore 08.00 UTC, il disco solare visibile... Mostra articolo

» Pubblicato da
La Penisola Antartica risulta in raffreddamento da quasi 20 anni, gli scienziati confermano! luglio 23, 2016 16:03 pm

 21.07.2016 Di Paul Homewood “Quando il clima si riscalda, è il cambiamento climatico; al contrario quando si raffredda, è la variabilità naturale”.   http://www.thegwpf.com/antarctic-has-been-cooling-for-almost-20-years-scientists-confirm/   Una delle più grandi bugie del clima è che la Penisola Antartica è una delle zone più veloci del pianeta nel riscaldarsi. (La parola chiave qui è “IS”) Questo porta naturalmente a pensare alla propagazione dello scioglimento dei ghiacciai in modo spaventoso. Come ho dimostrato tempo fa, per esempio qui, le temperature sono aumentate in quella zona dal momento in cui abbiamo iniziato a misurare la temperatura nel 1950, fino agli anni 1980. Tuttavia, da allora le temperature hanno smesso di aumentare. Ora, un nuovo studio condotto da ricercatori del British Antarctic Survey confermano che le temperature sulla Penisola Antartica sono in realtà in calo dalla fine degli anni 1990. Questo è il comunicato stampa tratto da Science Daily: Il rapido riscaldamento della Penisola Antartica, avvenuto a partire dai primi anni del 1950, fino alla fine del 1990, si è fermato. La stabilizzazione del buco dell’ozono con la variabilità naturale del clima sono stati significativi nel determinare il cambiamento. Insieme, questi due fattori hanno provocato oggi nella penisola di entrare in una fase di raffreddamento temporaneo.... Mostra articolo

» Pubblicato da
Brevissimo confronto… SO2 vs LSTA luglio 23, 2016 8:14 am

 L’SO2, lo sapete tutti, è l’anidride solforosa. Viene emessa in grandi quantità durante le eruzioni vulcaniche della stragrande maggioranza dei vulcani attivi nel mondo. E quando questa arriva in stratosfera, vi resta per anni! Negli anni scorsi, in sud America, sono state registrate una serie di eruzioni vulcaniche molto potenti (e ve ne saranno altre) che hanno immesso, in stratosfera, quantità enormi di SO2. Ne abbiamo seguito le sorti con periodici aggiornamenti in quanto, come dovreste sapere ormai bene, la SO2 in stratosfera BLOCCA, di fatto, i raggi del Sole provocando un raffreddamento localizzato. Ad oggi è possibile avere un’idea di cosa significa, nello specifico, tale potere raffreddante guardando la situazione dell’America del Sud. Come vedete, sulla zona compresa tra l’Argentica e il Brasile, c’è una forte “concentrazione” di SO2. Se guardiamo le Land Surface Temperature Anomalies (LSTA), prese in questo caso da un sito a caso della NASA, notiamo la forte anomalia termica localizzata esattamente in quella zona! Interessante, vero? Buona giornata Bernardo Mattiucci

» Pubblicato da
Nowcasting solare 22 luglio 2016 luglio 23, 2016 0:06 am

 Nowcasting solare Attività solare che nella giornata di oggi 22 luglio ha raggiunto livelli bassi a causa di alcuni Brillamenti di classe C. La Regione 2567 (N06W60, Dko/beta) ha subito un leggero decadimento, diminuendo la zona di penombra areale. La regione è rimasta comunque instabile e ha generato una coppia di Brillamenti di clase C; il più potente un C6 alle 06.51 UTC. La Regione 2565 (N04W69, Hkx/alpha) è cambiata poco ed è rimasta inattiva. La Regione 2569 (N16W23) è decaduta in plage. Il mese di Giugno si è contraddistinto per i suoi nove giorni spotless, mentre sono 4 le giornate spotless in questo mese di luglio (conteggio SIDC). Nessuna Espulsione di Massa Coronale (CME) diretta verso la Terra è stata osservata dalle immagini disponibili dal coronografo. Nessun Brillamento di classe M-X è scaturito dalla fotosfera solare. Previsioni per le prossime 72 ore: L’attività solare è destinata a rimanere molto bassa nei prossimi tre giorni (23-25 Luglio) con qualche possibilità di Brillamento di classe M. Il grafico dei Raggi X negli ultimi tre giorni ∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗ Ne consegue che: Alle ore 08.00 UTC, il disco solare visibile presentava 3 regioni attive (in risoluzione 2K dalle immagini SDO/HMI Continuum): Num           Lat.,           CMD    ... Mostra articolo

» Pubblicato da
Arriva La Niña: Prossimi al raffreddamento! luglio 22, 2016 19:20 pm

 Di Schneefan. (Tradotto da P. Gosselin)   Il fenomeno del riscaldamento climatico di questi ultimi mesi è stato causato dal forte evento di El Niño terminato lo scorso giugno. In questi giorni sta per iniziare il fenomeno opposto, che prende il nome di La Niña, iniziato a metà di luglio. Le anomalie giornaliere delle temperature superficiali marine (SSTA) nella principale regione, El Niño 3.4, sono state aggiornate. A metà luglio risultava una anomalia di -0.74°C. Per dovere di cronaca possiamo dirvi che ad oggi 22 luglio e scesa ulteriormente a -0,98°C Il grafico sopra mostra le SSTA giornaliere rispetto alla media internazionale climatica 1981-2010, nella regione principale di El Niño in zona 3.4, con dati NOAA/CDAS (Climate Data Assimilation System). Le SSTA sono scese sotto la soglia di -0.5°C a metà luglio. L’ultimo valore era -0.74°C (19 luglio 2016). Fonte: www.tropicaltidbits.com/analysis/ocean/.   Il grafico seguente mostra che la corrente de La Niña si estende dalla costa del Perù alla linea internazionale (180°):   La fredda La Niña (blu all’equatore) viene mostrata in via di sviluppo. Fonte: www.tropicaltidbits.com/analysis/ocean/.   Dopo il caldo record del febbraio 2016, con una anomalia di +0.83°C, utilizzando i dati satellitari UAH inalterati, la temperatura globale della bassa troposfera rilevata a 1500... Mostra articolo

» Pubblicato da
Spedizione Polare Bloccata Dai Ghiacci: Doveva Dimostrare Che I Ghiacci Artici Erano Scomparsi !!!! luglio 22, 2016 7:00 am

 Dopo quello che accadde nel 2013 con la spedizione australiana in Antartide, che dovette essere evacuata per l’anomala espansione dei ghiacci polari, la stessa cosa è accaduta in questi giorni ad un’altra spedizione scientifica, che doveva attraversare l’Oceano Artico allo scopo di dimostrare la scomparsa delle superfici ghiacciate. In pratica, tale spedizione doveva partire da Bristol, andare in Alaska, in Norvegia, in Russia attraverso il “Passaggio di Nord Est”, di nuovo in Alaska attraverso il “Passaggio di Nord Ovest”, in Groenlandia, e tornare di nuovo a Bristol. Lo scopo dichiarato di questa spedizione composta da marinai, avventurieri e scienziati del clima, era di dimostrare che la riduzione del ghiaccio polare era di un livello tale da lasciare libero al transito delle navi quei passaggi che un tempo erano ricoperti ed intransitabili. Ma è subentrato un problema: tale spedizione è rimasta bloccata nel porto russo di Murmansk, a causa della chiusura del “Passaggio di Nord Est” per il troppo ghiaccio esistente! I grafici della temperatura del Polo, del resto, mostrano temperature estive ben al di sotto delle medie, malgrado si continui a parlare di “riscaldamento artico senza precedenti”. Questo blocco della spedizione arriva ad appena un mese di distanza dalla previsione... Mostra articolo

» Pubblicato da
Nowcasting solare 21 luglio 2016 luglio 21, 2016 23:56 pm

 Nowcasting solare Attività solare che nella giornata di oggi 21 luglio ha raggiunto livelli moderati a causa di un paio di Brillamenti di classe M1 e alcuni di classe C scaturiti dalla Regione 2567 (N05W47, Dki/beta). Il primo Brillamento M1 si è verificato alle 00.46 UTC e il secondo alle 01.49 UTC. Il mese di Giugno si è contraddistinto per i suoi nove giorni spotless, mentre sono 4 le giornate spotless in questo mese di luglio (conteggio SIDC). Nessuna Espulsione di Massa Coronale (CME) diretta verso la Terra è stata osservata dalle immagini disponibili dal coronografo. Nessun Brillamento di classe M-X è scaturito dalla fotosfera solare. Previsioni per le prossime 72 ore: L’attività solare è destinata a rimanere molto bassa nei prossimi tre giorni (22-24 Luglio) con qualche possibilità di Brillamento di classe M.   Il grafico dei Raggi X negli ultimi tre giorni ∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗ Ne consegue che: Alle ore 08.00 UTC, il disco solare visibile presentava 3 regioni attive (in risoluzione 2K dalle immagini SDO/HMI Continuum): Num           Lat.,           CMD         Long.   Area      Extent  class    count class 2565 N04W48 176 310 5 CKO 8 B 2567 N05W37 165 510 7 DKI 16... Mostra articolo

» Pubblicato da
L’acqua di disgelo della Groenlandia: gli scienziati scoprono che gli effetti sulla Corrente del Golfo sono più limitati del previsto luglio 21, 2016 7:00 am

   In questo video si parla dello studio condotto da un team di scienziati internazionali sull’acqua di disgelo della Groenlandia e sugli effetti di questa sulla Corrente del Golfo, i cui risultati sono alquanto sorprendenti – “Gulf Current & Greenland” Video by Mauri Sesler: Youtube Channel

» Pubblicato da
Nowcasting solare 20 luglio 2016 luglio 21, 2016 1:34 am

 Nowcasting solare Attività solare che nella giornata di oggi 20 luglio è rimasta a livelli bassi. La Regione 2567 (N05W31, Dki/beta-gamma) ha generato 3 Brillamenti di classe C, 1.3 alle 01.27, 1.6 alle 02,49, 4.2 alle 03,17 UTC. La Regione 2565 (N04W43, CKO/beta) ha generato un Brillamento di classe C 2.5 alle 03.35 UTC. La Regione 2569 (N15E05, HRX/alfa) è decaduta ulteriormente ed è rimasta inattiva. Il mese di Giugno si è contraddistinto per i suoi nove giorni spotless, mentre sono 4 le giornate spotless in questo mese di luglio (conteggio SIDC). Nessuna Espulsione di Massa Coronale (CME) diretta verso la Terra è stata osservata dalle immagini disponibili dal coronografo. Nessun Brillamento di classe M-X è scaturito dalla fotosfera solare. Previsioni per le prossime 72 ore: L’attività solare è destinata a rimanere molto bassa nei prossimi tre giorni (21-23 Luglio) con qualche possibilità di Brillamento di classe M.     Il grafico dei Raggi X negli ultimi tre giorni ∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗ Ne consegue che: Alle ore 08.00 UTC, il disco solare visibile presentava 3 regioni attive (in risoluzione 2K dalle immagini SDO/HMI Continuum): Num           Lat.,           CMD         Long.   Area      Extent  class    count class 2565 N06W35 176... Mostra articolo

» Pubblicato da
Onda Fredda Artica Sul Canada Occidentale E Splendide Foto della Nevicata in Brasile !!! luglio 20, 2016 7:00 am

 Onda Fredda Artica Sul Canada Occidentale: Temperature Invernali Nel Cuore Di Luglio !!!! Desta stupore osservare un lembo del Vortice Polare investire il Canada nord occidentale nel cuore del periodo più caldo dell’anno, con temperature nettamente al di sotto della norma stagionale. L’attacco del Vortice Polare, veramente inatteso in questo periodo dell’anno, avverrà tra il 20 ed il 22 Luglio prossimi, almeno stando alle mappe di previsione del centro di calcolo statunitense GFS, che vengono illustrate qui sotto. Al livello di 850 hPa (circa 1400 metri di quota), giungeranno isoterme fino a -10°C , che porteranno temperature di zero gradi anche al suolo, con addirittura nevicate e temperature che saranno tra i 15 ed i 18°C al di sotto della norma. Questa massa fredda tenderà a scendere in direzione dei Grandi Laghi, indebolendosi, mentre nel resto degli Stati Uniti l’Estate dovrebbe proseguire piuttosto calda. La massa fredda che sta scendendo sul Canada Occidentale ha comunque carattere di eccezionalità per la terza decade di Luglio, potendo potenzialmente portare gelate e nevicate! Nelle immagini successive: la massa fredda in arrivo ad 850 hPa, le anomalie termiche previste al suolo, la neve fresca prevista nei prossimi giorni. Splendide Foto Della Nevicata In Brasile... Mostra articolo

» Pubblicato da
Nowcasting solare 19 luglio 2016 luglio 20, 2016 0:34 am

 Nowcasting solare Attività solare che nella giornata di oggi 19 luglio è rimasta a livelli bassi. La Regione 2565 (N05W29, CKO/beta) ha subito una certa dissipazione, anche se ha prodotto un Brillamento impulsivo di classe C 1.0 alle 00.22 UTC e un C 2.2 alle ore 11.53 UTC. La Regione 2567 (N05W19, Dhi/beta) ha mostrato un piccolo decadimento, prima della ricrescita che si è verificata in seguito. La Regione 2566 (N11W31, Axx/alpha) è quasi completamente decaduta. La Regione 2569 (N15E21, Cso/beta) ha subito un decadimento ed è stata inattiva. Il mese di Giugno si è contraddistinto per i suoi nove giorni spotless, mentre sono 4 le giornate spotless in questo mese di luglio (conteggio SIDC). Nessuna Espulsione di Massa Coronale (CME) diretta verso la Terra è stata osservata dalle immagini disponibili dal coronografo. Nessun Brillamento di classe M-X è scaturito dalla fotosfera solare. Previsioni per le prossime 72 ore: L’attività solare è destinata a rimanere molto bassa nei prossimi tre giorni (20-22 Luglio) con qualche possibilità di Brillamento di classe M. Il grafico dei Raggi X negli ultimi tre giorni ∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗∗ Ne consegue che: Alle ore 08.00 UTC, il disco solare visibile presentava 3 regioni attive (in risoluzione 2K dalle immagini SDO/HMI Continuum): Num           Lat.,      ... Mostra articolo

» Pubblicato da